Daniele Silvestri: Il bisogno di te, il video dedicato a Mennea

In anticipo sulla data di rilascio, Daniele Silvestri presenta il video della canzone che cita Pietro Mennea. Ecco perché

Daniele Silvestri è stata una delle star più acclamate durante l’ultimo Festival di Sanremo. I suoi due pezzi A bocca chiusa e Il bisogno di te (ricatto d’onor), sono stati apprezzati dalla critica e soprattutto dal pubblico e ancora una volta il cantautore romano non ha disatteso le speranze e il gusto dei suoi fan storici.

E’ arrivato il video del secondo pezzo portato al Festival, un brano d’amore eppure scanzonato, una canzone orecchiabile e perfettamente radiofonica, un Silvestri in grande spolvero che stupisce e gioca con le parole. Il video di Il bisogno di te (ricatto d’amore) è stato così presentato dal cantautore stesso su Facebook:

“Quando i miei figli (di 9 e 10 anni) hanno ascoltato per la prima volta questa canzone, alla frase “quando chiami io corro da te/che nemmeno Mennea” mi hanno giustamente chiesto: “papà, chi è Mennea?” Così gli ho raccontato chi fosse quel signore che quando correva volava e faceva sognare un intero paese, al tempo in cui io avevo più meno la loro età. Forse anche per quello ho deciso che il titolo del mio EP sarebbe stato proprio “Che nemmeno Mennea”. Questa canzone (e questo videoclip) dovevano uscire più avanti, fra qualche mese, secondo un programma rigoroso e stabilito da tempo, che ora non ha più ragione di essere. La notizia dell’improvvisa scomparsa di Pietro mi ha convinto a non aspettare ancora un solo istante, anche perché ci tenevo che lui la potesse sentire nell’aria questa canzone, con quel minuscolo omaggio che lo riguardava, testimonianza di un bambino ormai cresciuto che non ha mai smesso di tradurre la parola “velocità” con la parola Mennea.

Daniele”

La descrizione del video, arriva qualche giorno dopo sempre su Facebook:

“La critica al sistema passa attraverso la parodia del mondo televisivo nel nuovo video di Daniele Silvestri. Ideato dal regista Riccardo Grandi, è da oggi online sul canale Vevo il videoclip di “Il bisogno di te (Ricatto d’onor)”, brano contenuto nell’EP intitolato “Che nemmeno Mennea”. Nel nuovo cortometraggio, circondato da un gruppo di ballerine, Silvestri è al centro della scena di una trasmissione televisiva “particolare”. Oltre a sembrare di altri tempi, il programma è popolato di personaggi surreali – un santone, dei body builder, un sacerdote, una donna “da pubblicità”, presi a simbolo della decadenza dell’immaginario mediatico dei nostri giorni – e mostra tutti quegli strumenti tecnici che solitamente restano nascosti in scena, come il ‘gobbo’ e la ‘giraffa’. Dietro l’immagine televisiva patinata si intravede quindi una realtà ben più amara e facilmente riconducibile a fatti della politica del nostro paese, così come lasciano intuire le parole che Silvestri inserisce con apparente noncuranza verso la metà del brano che racconta senz’altro di una storia d’amore, ma non è l’unica chiave di lettura possibile: “Noi due vicini e liberi/padroni su quell’isola/corrompevamo giudici…”.

Ecco dunque il video ufficiale de Il bisogno di te (ricatto d’onor):

 

 

(b.p.)

© Riproduzione riservata

TV

Courteney Cox mai più botox

L’ex star di Friends ammette: ‘non ricorrerò mai più alla chirurgia’

Gossip

Uomini e Donne: Claudio Sona il primo tronista del trono gay

Dal 12 Settembre torna Uomini e Donne, il format si evolve anche per le coppie omosessuali

Gossip

Keira Knightley: uso parrucche da 5 anni

L’attrice inglese confessa di non avere più capelli per i numerosi trattamenti a cui li ha sottoposti

Gossip

Tutti vogliono Cara Delevingne

La super modella britannica è il simbolo di una generazione

TV

Anticipazioni Il Segreto: Severo ritrova Sol

Severo e Sol, presto riuniti otterranno la loro vendetta contro la crudele Montenegro…

TV

Cherry Season: Mete ama Oyku, sarà corrisposto?

Anticipazioni rivelano che Mete, contratto il finto matrimonio con Oyku, si innamorerà sinceramente della ragazza e cercherà di ostacolare il suo ritorno con Ayaz…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag