Asaf Avidan, due concerti italiani

Ha incantato il pubblico di Sanremo, la sua voce ha fatto innamorare l’Italia: Asaf Avidan torna in Italia per due concerti

Dopo il grande successo del dicembre scorso all’Auditorium Parco della Musica e in altre tre location italiane, reduce dalla standing ovation al Festival di Sanremo, Asaf Avidan annuncia il suo ritorno in Italia. Lo troveremo il 23 aprile all’Alcatraz di Milano e il 16 luglio ancora alParco della Musica di Roma nell’ambito della rassegna estiva Luglio Suona Bene. Asaf Avidan ha pubblicato da poco, a gennaio 2013, il suo primo album solista “Different Pulses”.

 

Asaf Avidan è un cantautore e musicista Israeliano. E’ inoltre la mente, la voce e il front-man della band Asaf Avidan & The Mojos. La particolarità della voce di Asaf Avidan è forse il suo tratto più distinguibile. Una voce che è stata paragonata a quella di Janis Joplin, Robert Plant, Jeff Buckley. Asaf è stato inoltre definito “nuovo Messiah”, “angelo rauco”, “forza della natura”, “il figlio di Dylan & Joplin”.

 

 

Asaf Avidan è nato a Gerusalemme, Israele, nel 1980 e ha vissuto 4 anni della sua giovinezza in Jamaica. Ha studiato animazione alla Jerusalem’s Bezalel Academy of Arts & Design. Il suo cortometraggio “Find Love Now”, ha vinto nella sua categoria all’Haifa Film Festival. Dopo i suoi studi, Avidan si è trasferito a Tel Aviv lavorando come animatore fino ad arrivare a fare di ciò che era solo un hobby la sua professione, la musica. Il suo EP di debutto Now That You’re Leaving, è stato pubblicato indipendentemente nel 2006 e accolto con entusiasmo dalla critica.

Alla fine del 2006, durante un tour in solo in Israele, Avidan ha messo insieme un gruppo di musicisti che sarebbero poi diventati The Mojos. Il gruppo ha suonato molto in Israele oltre a diversi concerti a New York. Nel 2007 la band entra in studio di registrazione insieme per la prima volta e registra “The Reckoning”, un album di 15 brani che parla di relazioni e tradimenti, grondando di una miscela rock, folk e blues: nel nel giro di un’anno ha conquistato il disco d’oro, poi quello di platino, ed infine è arrivato ad essere il disco indipendente più venduto di tutti i tempi in Israele.

E’ stato scelto da diversi media, incluso TimeOut Tel Aviv, come album dell’anno del 2008. “Weak”, il secondo singolo estratto dall’album è diventato una hit radio popolarissima e il suo video è stato nominato video dell’anno dal principale canale musicale Israeliano.  “Weak” è anche la title song del film “L’Arbre” di Julie Bertuccelli, con Charlotte Gainsburg, proiettato come film di chiusura del Festival di Cannes 2010.

Poor boy/Lucky Man“, il secondo album della band, è stato pubblicato il 9/9/2009.

Il titolo dell’album e il tema principale di questo, ruotano attorno ad un ragazzo nato con un buco al posto del cuore. L’album è stato originariamente pubblicato con due differenti nomi e cover, lasciando al pubblico la decisione se il protagonista dell’album questo fosse stato fortunato o meno.

Il disco ha raggiunto il disco d’oro in 5 mesi, raccogliendo recensioni entusiastiche. E’ stato poi pubblicato anche in alcuni Paesi del resto d’Europa nell’aprile 2011. Tra i tanti, è stato eletto album del mese dalla radio nazionale francese FIP e dal giornale Liberaciòn, oltre che dalla rivista tedesca Eclipsed.

La band ha continuato il tour ininterrottamente senza pause dal 2009 al 2011, costruendosi una solida base di fan e la reputazione di live show leggendari.

Tra le centinaia di concerti, la band ha suonato a Brandenburg Bridge al Campionato del Mondo di Atletica Leggera di Berlino, all’evento di chiusura del Festival di Cannes 2010, all’evento più grande di Cina durante il primo maggio e ad un concerto tribute per gli Who alla Carnegie Hall di New York.

 

Il 30 novembre 2010 la band ha pubblicato il suo terzo album in Israele,Through the Gale”, un concept album che racconta la storia di un viaggio ostinato di un capitano e il suo fedele equipaggio in cerca di immortalità, solo per capire alla fine che un viaggio senza una casa, e che una vita senza morte, sono privi di significato.

Nel luglio 2011, a seguito di un’altro tour estivo che ha visto la band condividere il palco con Robert Plant, Ben Harper e Lou Reed tra i tanti, Asaf Avidan & the Mojos annunciano la volontà di prendersi una pausa creativa indefinita.

Avidan aveva sempre continuato ad esibirsi in solo o in duo in concerti acustici durante la carriera della band, inclusa la sua esibizione al TED Global, a support di Bob Dylan, un concerto tributo agli Who alla Carnegie Hall e molti show in radio e TV. (r.d)

 

 

Gossip

Mariah Carey: foto hot su Instagram

Gli scatti bollenti della cantante infuocano il web

TV

Pechino Express: con Silvia Farina la cavalcata diventa Hot

Da un’innocente cavalcata al bollino rosso, la serata di Rai 2 si fa calda con Silvia Farina…

Gossip

Serena Williams: 35 anni da urlo

Tanti auguri alla pantera del tennis!

TV

Anticipazioni Beautiful: Wyatt libera Liam

Wyatt scopre il rapimento di Liam e riesce finalmente a portarlo in salvo dopo mesi di prigionia….

TV

Grande Fratello Vip: Clemente Russo e il caso “friariello”

E’ polemica nella seconda puntata del Grande Fratello Vip, sotto accusa Clemente Russo, reo di aver definito Bosco Cobos “friariello”…

TV

Anticipazioni Un Posto al Sole: dal 26 settembre al 1 ottobre

Scopriamo cosa ci riservano le puntate di Un Posto al Sole per l’ultima settimana di settembre…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag