A volte ritornano: il sequel di “Mamma Mia” e le canzoni degli Abba

Storce il naso l’intellettuale: ancora gli Abba? Un buon fenomeno da passare alla lente d’ingrandimento per sociologi a corto di argomenti. Per gli appassionati di […]

Storce il naso l’intellettuale: ancora gli Abba? Un buon fenomeno da passare alla lente d’ingrandimento per sociologi a corto di argomenti. Per gli appassionati di musica più rigorosi, invece, meglio ignorarli perché proprio nulla ci sarebbe da aggiungere a proposito delle canzoncine “insostenibilmente leggere” dei portabanbiera del pop scandinavo. Eppure il fenomeno è ancora vitale, molte star firmerebbero accordi con Lucifero in persona per eguagliare un successo che supera i 400milioni di dischi venduti nel mondo e che prosegue da 30 anni e passa con almeno un paio di milioni di vendite l’anno. Insomma, non sono i fan che mancano all’appello, come peraltro conferma il riscontro al box office che oltre un anno fa ottenne il film “Mamma Mia!”, lavoro di Phyllida Lloyd supportato da una colonna sonora che utilizzava sapientemente tutti i migliori brani degli Abba. Anche il cast era risonante, contando, tra gli altri, anche Meryl Streep e Pierce Brosnan. E adesso sembra che il sequel del quale si parla da tempo sia quanto mai vicino. abbaAd ammetterlo, alla BBC è stata l’attrice Amanda Seyfried, che ha interpretato il ruolo di Sophie nel film, riferendo di aver parlato con alcuni “addetti ai lavori” che le avrebbero confermato di “lavorarci su”.
Tuttavia il sequel dovrebbe trovarsi ad affrontare alcuni problemi, a partire dal titolo (Mamma mia alla riscossa? Mamma mia 2?). Lo scoglio serio sarebbe invece dato dal tappeto sonoro da adoperare: pare che gi Abba rifiutino di collaborare e se pure si dovesse giungere ad un accordo sarebbe impensabile riproporre quei grandi successi del quartetto che accompagnavano il primo film. Gli autori  potrebbero andare allora a ripescare motivi nella discografia meno conosciuta degli Abba. Ma l’impatto sul pubblico, fortemente legato a quei riconoscibili motivetti, sarebbe lo stesso?  Il rischio flop è già dietro l’angolo.

TV

Anticipazioni Una Vita: quale sarà il destino di German?

German e Manuela sono morti, eppure anticipazioni spagnole fanno sperare in un ritorno della Manzano, cosa ne sarà invece del suo amato Medico?

Gossip

L’ultima esterna di Claudio e Mario: video

Claudio e Mario “paparazzati” da una fan nell’ultima esterna insieme a Napoli. L’esterna è stata registrata tre giorni fa, i due ragazzi erano nel capoluogo campano […]

TV

Il Segreto Anticipazioni Spagnole: Francisca ha ucciso Salvador Castro

Anticipazioni provenienti dalla Spagna scagionano Soledad, non è lei ad aver ucciso Salvador Castro…

Gossip

Nove mila euro alla Arcuri per accendere un albero di Natale

Sarà Manuela Arcuri la madrina per l’accensione dell’Albero di Natale a Salerno. Un evento tradizione che da il via ai festeggiamenti pubblici organizzati nella città ogni […]

Musica

Tiziano Ferro raddoppia i concerti a Roma e Milano

Il 2017 segnerà l’atteso ritorno live di Tiziano Ferro. Dopo il grande tour negli stadi italiani e nei palazzetti europei del 2015, Tiziano torna finalmente […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta di Claudio Sona!

L’attesa è finita. Oggi, Venerdì 2 Dicembre, si concluderà il trono gay di Uomini e Donne con la scelta di Claudio.  Scelta che sarà tra […]

4 commenti su “A volte ritornano: il sequel di “Mamma Mia” e le canzoni degli Abba”

  1. MIMMO scrive:

    Gli ABBA hanno un repertorio tanto vasto, fatto di una ottantina di belle canzoni che non ci sarebbe nessuna difficoltà a proporre un sequel trascinante, spassoso e coinvolgente alla pari del primo film,
    Anzi sarebbe l’occasione giusta per far conoscere al pubblico un’altra parte del loro discografia, spesso in Italia boicottata dagli intellettualoidi superficiali.
    Non si può amare il POP sanza amare gli ABBA che ne sono sicuramente tra le sue massime espressioni!
    Bando ai vacanti preconcetti ideologici, viva la buona musica e avanti tutta col sequel!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag