“La ragazza con l’orecchino di perla” va a teatro

La ragazza con l’orecchino di perla, la presentazione della mostra più attesa dell’anno nuovo diventa uno spettacolo con i testi di Marco Goldin e le musiche di Franco Battiato. In scena a Bologna, Teatro comunale, il 19 e 20 gennaio 2014. L’ingresso è libero ma è necessario prenotare

.Per più di un secolo la ragazza col turbante  è stata appesa sulle pareti del museo Mauritshuis, a L’Aja insieme a dipinti di Rembrandt, Rubens e altri maestri di altissimo livello dell’età d’oro olandese e fiamminga. Un dipinto che è stato popolare per molti secoli, ma fu solo nel 1999, quando divenne il soggetto del best-seller di Tracy Chevalier dal quale nel 2003 Peter Webber trasse il film interpretato da Scarlett Johansson e Colin Firth, che l’immagine di quella giovinetta è salita al rango di superstar. E come tale si mostra al mondo da quando, chiuso il museo per lavori di ampliamento, la Ragazza con l’orecchino di perla ha vistato l’Asia e l’America in un tour mondiale che proprio a Bologna, a Palazzo Fava, dall’8 febbraio al 24 maggio, farà l’ultima tappa. Sotto gli sguardi di un pubblico italiano che, come quello di tutto il pianeta, accorrerà numeroso nella ricerca dello sguardo vellutato di quella fanciulla dipinta dal grande olandese nel 1665. Una fanciulla mai esistita. E qui la scrittrice britannica Tracy Chevalier, un vero e proprio talento a ricamare storia attorno ai capolavori dell’arte, ha “ingannato” (a livello letterario, sia chiaro) i suoi milioni di lettori, e Webber, porgendoci sul grande schermo la presunta storia d’amore tra una sguattera e il grande artista ossessionato dai debiti e da una famiglia ingombrante, ha reiterato l’inganno.

.

Marco Goldin (curatore della mostra); almeno in teatro promette di restituire un po’ di verità attorno alla (non) biografia della bella di Vermeer  che, per dirla con un termine non proprio musicale è un “tronie”, ossia la tipizzazione di un volto, nato quindi non da una commissione ma dall’iniziativa autonoma del pittore. L’azione teatrale si comporrà di quattro scene – dalla spiaggia di Scheveningen fino allo studio di Vermeer a Delft –, collegate tra loro da un tema musicale.

.

Nella parte di un Vermeer collocato in una sorta di mondo oltre la vita, dal quale parlerà, Giulio Brogi. Gli altri attori impegnati con lui in scena saranno Gilberto Colla, Loriano Della Rocca e Fiorenzo Fiorito, nella parte di persone incontrate rispettivamente per strada, in chiesa e al mercato. Goldin poi immagina, e farà rappresentare sul palco, una sorta di dialogo con se stessa della protagonista del dipinto, in due differenti momenti della sua vita, in un intreccio di canzoni animate dalla splendida voce di Alice, e da Francesca Michielin. Una conversazione, un dialogo cantato entro scenari diversi, sospesi nel tempo e nello spazio, sullo sfondo dell’Olanda seicentesca. In questo senso saranno importanti le scene, costruite con suggestive creazioni video, realizzate da Fabio Massimo Iaquone con la collaborazione di Luca Attilii, mentre Erminia Palmieri firma la scenografia e i costumi. Il light designer è Filipa Romeu. Tutto lo spettacolo è stato costruito attorno alla musica di Franco Battiato, che per questa occasione ha rivisto l’originale composizione realizzata per il Telesio, opera che ha avuto un’unica rappresentazione nel 2011 e che riadatta insieme al maestro Carlo Boccadoro, che suonerà anche il pianoforte e coordinerà l’ensemble musicale. Ma Franco Battiato non si limita alla creazione delle musiche, e salirà anche sul palco per interpretare, assieme ad Alice, l’ultima canzone, “Insieme nel mondo”, che Goldin pone a sigillo del suo racconto, in chiusura di spettacolo. Sul palco con Carlo Boccadoro, “The Modern String Quartet” composto da Cesare Carretta (primo violino), Aldo Capicchioni (secondo violino), Aldo Zangheri (viola) ed Enrico Guerzoni (violoncello). L’ingresso è libero, ma con registrazione obbligatoria sul sito www.lineadombra.it , a partire dalle ore 9 di lunedì 16 dicembre. (g.m)

Johannes Vermeer, 1632-1675 Girl with a pearl earring, c. 1665 – The Hague, Mauritshuis

© Riproduzione riservata

Lifestyle

iPad Air 2 più veloce di iPhone 6, ecco i risultati di Geekbench

Il chip Apple A8X di iPad Air 2 è il nuovo Re di Geekbench, con un punteggio nel test multi-core che supera del 55% i risultati fatti registrare dal SoC Apple A8 di iPhone 6 e iPhone 6 Plus

Entertainment

Il Principe anticipazioni seconda stagione e puntata del 24 ottobre

Ecco gli ultimi gossip sulla serie tv Il Principe un amore impossibile

Attualità

Pistorius se la cava con 5 anni di carcere ma tra 10 mesi sarà già fuori

Per l’omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp, l’atleta paraolimpico è stato processato a 5 anni di reclusione ma ne sconterà solo 10 in carcere

Entertainment

The Vampire Diaries 6 news, Stefan vuole sposare Elena

Lo Stelena sta per tornare come mai prima, ecco tutto quello che c’è da sapere sulla sesta stagione di The Vampire Diaries 6

Moda e Beauty

4 outfit per il primo appuntamento

Ecco alcuni consigli per un primo appuntamento autunnale – 4 gli outfit proposti in versione low-cost

Entertainment

Champions League: Roma-Bayern Monaco 1-7, tabellino marcatori

La formazione di Garcia viene umiliata dai campioni di Germania, è Robben show.

Tag