Art Basel Miami Beach, e fiera sia

Per il pubblico delle persone normali Art Basel Miami Beach apre oggi e si concluderà l’8 dicembre. In realtà la fiera del moderno e del contemporaneo, paradiso (o inferno) degli appassionati d’arte, è partita nei giorni scorsi, con le preview, i primi party, le inaugurazioni e probabilmente i migliori affari già conclusi

Cosa c’entri l’arte con le mega fiere è quello che – retoricamente – si continuano a chiedere i critici più polemici, puristi alla strenua ricerca delle terre di utopia che alla fine della kermesse si ostineranno a manifestare il loro disappunto. Non che abbiano torto. Prendiamo atto tuttavia che più di 50.000 visitatori hanno invaso Miami Beach alla ricerca delle proposte delle gallerie d’arte migliori del pianeta e del talento che rappresentano, tutti qui per la fiera e non solo, perché il calendario ufficiale si completa – come sempre – con inaugurazioni di musei (come il Perez Art Museum Miami, bellissimo edificio firmato da Herzog&De Meuron che apre con l’artista invisibile più visto al mondo: Ai Weiwei) e poi gallerie, pop-up store, e party, party in ogni dove, e capita che ci si possa imbattere anche in Lady Gaga.

Kate Gilmore Only One Like You, 2013 Courtesy the artist

Kate Gilmore
Only One Like You, 2013
Courtesy the artist

All’interno del Miami Beach Convention Center,  le 260 gallerie provenienti da 29 paesi nei cinque continenti che con proposte del 20 ° e 21 ° secolo per un valore complessivo stimato di 2,5 miliardi di dollari. Più di 2.000 artisti rappresentati, da Picasso a Warhol ai geni emergenti e relative incognite. Gli esperti stimano che le stime saranno superate per oltre mezzo miliardo di dollari. Al di là dei confini di Art Basel, più di 20 fiere satellite si snodano da South Beach a Wynwood e Little Havana, attirando circa 1.000 gallerie e un numero incalcolabile di artisti. E poi i chilometri di murales all’aperto e installazioni e  la stessa fiera che ritrova l’esterno con l’ormai consolidata sezione della Public art, al Collins Park, dove quest’anno si potranno ammirare 30 strutture fuori misrua di big come Thomas Houseago, Richard Long, Pascale Marthine Tayou. E, infine, l’offerta dei musei: dalla retrospettiva di Tracey Emin al  Moca all’omaggio a Piotr Uklanski al Bass Museum, alla già citata inaugurazione del Perez. Non è tutto, ma torneremo prestissimo sull’argomento. (a.d)

 

© Riproduzione riservata

Entertainment

Jonas Berami bacia Rama Lila e Cinzia nella puntata di domani del Trono Classico di Uomini e Donne

Jonas Berami bacia Cinzia, raggiunge Rama in camerino e conferma di essere confuso, tutto quello che c’è da sapere sulla prossima puntata del Trono Classico di Uomini e Donne

Entertainment

Ken Block pronto a regalare spettacolo alla Gymkhana Grid di Madrid

Il campione californiano sarà tra le stelle della finalissima del Gymkhana Grid, in programma venerdì e sabato a Madrid

Entertainment

Jonas Berami a Milano per Cinzia – Anticipazioni Uomini e Donne

Ecco le anticipazioni su Jonas Berami provenienti dalla nuova registrazione di Uomini e Donne

Entertainment

Andrea Cerioli bacia Sharon nel Trono Classico di Uomini e Donne

Continuano le registrazioni del Trono Classico di Uomini e Donne e protagonista è sempre Andrea Cerioli che ha baciato Sharon e ha ripreso Maria

Entertainment

Andrea Cerioli bacia tutte – Nuove anticipazioni Uomini e Donne

Ecco le anticipazioni su Andrea Cerioli dalla nuova registrazione di Uomini e Donne del 29 ottobre

Entertainment

Grey’s Anatomy 11×06 streaming video e news della puntata del 6 novembre

Ecco tutto quello che c’è da sapere sul prossimo episodio di Grey’s Anatomy 11, in onda il prossimo 6 novembre

Tag