Cartier: lo stile e la storia, la mostra è al Grand Palais

Apre oggi, si protrae sino al 16 febbraio 2014 al Grand Palais di Parigi , la più grande mostra mai dedicata alla maison Cartier . Come suggerisce il titolo “Cartier, lo stile e la storia ” racconta attraverso le creazioni della casa l’evoluzione dei gusti e dei codici sociali ma anche il suo ruolo nella storia delle arti decorative

Curata da Laure Dalon e Laurent Salomé  la mostra, inaugurata l’altra sera alla presenza di una corposa rappresentativa del jet set internazionale, propone  l’abbagliante visione di 600 oggetti tra monili, parti di gioielli, orologi realizzati tra il 1847, anno di fondazione della casa, e gli anni ’70 del secolo trascorso. Dovenuta subito famosa come fornitrice di reali e gente del bel mondo, in questi 160 anni di storia Cartier ha esplorato innumerevoli strade, tutte rapprestnate al Grand Palais. Dai raffinatissimi diademi ai gioielli cerimoniali passando attraverso very e propri emblem del nascere delle modernità, come il rossetto rosso compatto o i portasigarette. Straordinario l’insieme degli orologi da tavolo, una quindicina tra i quali spicca il Grande Pendule Mystérieuse Portique, risalente al 1923. Fu realizzato con oro, platino , smalto nero e un onice cabochon, è decorato con corallo e l’asse di trasmissione è una barra di cristallo di rocca .

I pezzi in mostra provengono in gran parte dagli archivi di Cartier (dal 1983 , la Collezione Cartier è stata presentata in 25 mostre in numerose istituzioni culturali di tutto il mondo, tra cui il Metropolitan Museum di New York , il British Museum di Londra , la Fondazione Calouste Gulbenkian di Lisbona e il Museo del Palazzo di Città Proibita di Pechino), ma oltre cinquanta sono i prestiti dai musei o da prestigiose collezioni private, come la raccolta dei principi di Monaco: una ventina di oggetti, molti dei quali personali, altri indossati in occasioni ufficiali la maggior parte dei quali furono scelti da Grace di Monaco. D’altronde personalità, ereditiere, attrici sono parte integrante della storia Cartier. Da Liz Taylor a Marlene Dietrich, dalla Duchessa di Windsor alla leggendaria Maria Felix cui apparteneva la collana Coccodrilli ornata con oltre mille tra diamanti e smeraldi e con gli occhi di rubino. E sono questi gioielli straordinari ed eccessivi, capolavori d’artigianato e sfarzo, l’immagine più emblematica di cosa significhi divismo, coronato o meno che sia.

Materiale d’archivio e un’abbondante documentazione accompagna la mostra. Progettata per posizionare le creazioni Cartier nella prospettiva più ampia delle evoluzioni nel gusto, nelle arti decorative e nell’arte in generale , questa mostra offre anche una lettura dello stile Cartier nel contesto degli sviluppi sociali che di oltre un secolo.

© Riproduzione riservata

Senza categoria

50 sfumature di nero, le nuove foto promozionali del film – [immagini]

Ecco le ultime immagini promozionali di 50 sfumature di nero, il sequel del primo film di S. T. Johnson ispirato alla trilogia erotica di E. L. James

Entertainment

Chi ha vinto The Voice of Italy 3? Il vincitore è Fabio Curto

Ecco chi è il vincitore di The Voice of Italy 3

Lifestyle

Mariana Rodriguez, ecco il mio uomo ideale

Sincero e con il senso del rispetto e che magari la possa proteggere in futuro. Mariana Rodriguez torna a raccontarsi parlando del suo uomo ideale senza mai perdere il sorriso.

Entertainment

Il Segreto: Fernando si arrende e lascia Puente Viejo

Incredibile quello che accadrà al nostro Mesia, sul quale sono pronti a scendere i titoli di coda

Entertainment

Video Mediaset Il Segreto: streaming oggi 27 maggio

Ecco come riveder in streaming la puntata di oggi 27 maggio 2015 di Il Segreto

Moda e Beauty

Look da spiaggia firmato Mimì à la mer

Uno sguardo al passato per una collezione moderna, chic e vintage: ecco il look da spiaggia firmato Mimì à la mer

Tag

-->