Il bambino cattivo, su Rai 1 il film tv di Pupi Avati nella Giornata per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

La disgregazione di una famiglia vista con gli occhi di un bambino di 11 anni

In occasione della Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza Rai 1 manderà in onda stasera il tv movie Il bambino cattivo, diretto da Pupi Avati. Tra i protagonisti Luigi Lo Cascio, Donatella Finocchiaro e Leonardo Della Bianca.

Trama: la famiglia di Brando (Leonardo Della Bianca), 11 anni, sta per disgregarsi. La madre, Flora (Donatella Finocchiaro), soffre di crisi depressive. Il padre, Michele (Luigi Lo Cascio) è immaturo e assente. La situazione peggiora quando Michele inizia una relazione con una ragazza conosciuta ai tempi della scuola e Flora, scoperto tutto, tenta il suicidio. Brando inizia a essere sballottato tra i parenti, che o non sono in grado di occuparsi di lui o peggio cercano di tirarlo dentro al conflitto tra i suoi genitori facendolo parteggiare per una parte o l’altra. Le cose si fanno ancora più difficili per il bambino con la dichiarazione di abbandono da parte del padre e il trasferimento di Brando in una Casa Famiglia, soluzione estrema scelta per evitare che il figlio venisse affidato ai nonni materni residenti in un’altra città. Inizia la sfida più grande per Brando, solo e privo di ogniriferimento affettivo. Riuscirà a trovare la felicità?

Il caso di Cittadella avvenuto alcuni mesi fa scosse l’opinione pubblica e non lasciò indifferente nemmeno il regista de Il bambino cattivo, Pupi Avati:

“Mi sto occupando di famiglia da molto tempo ma la goccia che ha fatto traboccare il calice, il momento in cui ho avvertito la necessità di fare questo film è stato quando ho letto del bambino conteso di Cittadella. Ovviamente non è la trasposizione di quella vicenda” spiega, ma “è comunque una storia in cui l’unica vittima è il figlio”

Avati ha dichiarato di essere incuriosito dal ruolo del padre nella famiglia attuale, spesso non modello e punto di riferimento ma nella maggior parte dei casi solo un amico per i figli. Nel film il genitore Michele è interpretato da Luigi Lo Cascio, che ha così commentato il suo ruolo:

«È una persona portata all’estremo da Pupi Avati proprio per raccontare la società di oggi, alla luce di uno sfascio familiare dovuto a cause molto leggere. Per essere padre, e io lo sono, bisogna fare delle rinunce, bisogna essere attenti, dedicare molto tempo al proprio figlio, ascoltando e andando oltre i primi sintomi di malessere personale. È l’egoismo che frega»

Infine le parole di Donatella Finocchiaro, nel film la madre Flora:

“«Fare una madre alcolista che se ne frega della famiglia è stato qualcosa di forte e toccante, ma fa capire esattamente che cosa significa affrontare una separazione e l’abbandono»

Il bambino cattivo è un film per la tv diretto da Pupi Avati, scritto da Pupi Avati, Tommaso Avati, Claudio Piersanti con la consulenza scientifica di Luigi Cancrini e Francesca Romana De Gregorio. Andrà in onda stasera su Rai 1 a partire dalle 21.10. Qui sotto potrete vedere un backstage del film. (c.a.)

Il bambino cattivo di Pupi Avati (backstage)Video

© Riproduzione riservata

Costume

Ricetta Luisa Valazza: Riso con zucca amaretti e aceto balsamico

La chef pluristellata del Sorriso di Soriso ha deciso di regalare una ricetta ai partecipanti dell’incontro Scrittori e sapori organizzato alla Biblioteca di Briga Novarese

Arte

Se una sera d’inverno uno scrittore e uno chef si incontrano…

Nella biblioteca di Briga Novarese lo scrittore Bruno Gambarotta e la chef pluristellata Luisa Valazza raccontano storie di televisione e cucina

Moda e Beauty

Milano Fashion Week 2015 – la collezione CO|TE

Milano Fashion Week 2015 – la collezione autunno/inverno 2015/16 CO|TE

Entertainment

Roberta Gemma vs Rosy Maggiulli: la dichiarazione shock su Facebook

Una delle dive italiane dell’Eros più apprezzate all’estero, Roberta Gemma, si scaglia contro Rosy Maggiulli. Scopriamo cosa ha detto sulla sua pagina Facebook ufficiale

Entertainment

Uomini e Donne: Rama Lila incinta?

Una foto sospetta pubblicata su Facebook fa pensare ad un bebè in arrivo

Entertainment

Belgio, rinvia l’eutanasia per tifare Bruges: la commovente storia di un tifoso -VIDEO

Lorenzo Schoonbaert, 41 anni, è stato un grande tifoso del Bruges ed ha realizzato il suo ultimo desiderio: tifare allo stadio per la sua squadra del cuore.

Tag

-->