Marco Malvaldi: aspettando i “Delitti del BarLume” su Sky, in arrivo “Argento vivo”

Un nuovo libro in uscita e due romanzi prossimi a passare su Sky Cinema, Marco Malvaldi sulle tracce di Camilleri

Malvaldiani in trepidante attesa. E attacco più sgradito alle orecchie di Marco Malvaldi non potrebbe esserci, forse. Lui che abilmente sprofonda il gergo giornalistico – quando si trova a doverlo scimmiottare per esigenze di trama – nel gorgo infernale delle frasi fatte, a ricordarci che sì, siamo d’accordo, la cronaca ha perso da tempo ogni residua vena letteraria. Cosa che sarebbe di per sé un bene, se non fosse intanto finita nel preconfezionato più truce. E se è vero che Malvaldi coglie nel segno quando prende in giro i giornalisti, è vero che, gli piaccia o meno, un esercito di malvaldiani, ripetiamo, sia oggi in trepidante attesa.

 

Due, anzi tre date sono da segnare in agenda. Una sicura, ed è quella del 26 settembre quando Sellerio porterà in libreria il nuovo romanzo del pisano: “Argento Vivo”, settima sua fatica letteraria, la terza che non include i vecchietti del BarLume.

Massimo il “barrista” laureato, nonno Ampelio e l’attempata compagnia di detective, li ritroveremo però in televisione. Il primo ed il secondo lunedì di novembre – date non ancora ufficiali – su SkyCinema nella trasposizione per la tv degli ultimi due romanzi della serie “Il re dei giochi” e “La carta più alta” con la regia di Eugenio Cappuccio, Filippo Timi come protagonista, la sceneggiatura coordinata da Francesco Bruni (autore di molti film di Virzì oltre che regista  e sceneggiatore di ‘Scialla’ con Fabrizio Bentivoglio) e la produzione di Carlo Degli Esposti e della sua Palomar. E qui il gioco delle similitudini diventa obbligatorio. Si dice Palomar e il pensiero corre al successo internazionale del Montalbano televisivo; si dice Sellerio e si pensa al successo internazionale del Montalbano letterario; si dice Camilleri e si pensa – pur con le dovute differenze geografiche – che Malvaldi ne sia (piaccia o meno ai due ) il naturale erede. Evitando d’addentrarci ulteriormente nello scivoloso terreno delle similitudini, passiamo ai motivi di tanta attesa provando a sintetizzare quello che al momento si sa.

 

I DELITTI DEL BARLUME

 

La nuova mini-serie di Sky Cinema I Delitti del Barlume, è stata girata all’Isola d’Elba. Filippo Timi, come già detto, è Massimo, l’ironico, sarcastico e arguto barista/detective. Per Timi si tratta del debutto televisivo, dopo aver lavorato con i più importanti registi italiani.

Le storie, come il milione di lettori di Malvaldi sa bene, si svolgono nell’immaginaria cittadina di Pineta, nel litorale pisano, dove tutto ruota intorno al bar, centro nevralgico e strategico di qualsiasi comunità di provincia che si rispetti. Massimo, ex matematico, ha abbandonato l’università per dedicarsi al BarLume e trasformarlo in un locale “a modino”. Ma non ha fatto i conti con Ampelio, suo nonno, Pilade, Gino e Aldo, quattro anziani che trascorrono qui le giornate, tra una briscola e un caffè, ed hanno il brutto vizio di commentare tutto e tutti con il tipico umorismo toscano senza peli sulla lingua. Una presenza molesta, solo parzialmente bilanciata da quella piacevole di Tiziana, l’avvenente aiutante di Massimo, scelta per le sue forme e per abbassare l’età media delle presenze fisse del BarLume.La routine di tutti i giorni è improvvisamente spezzata da un omicidio e l’eterogeneo gruppo si trasforma, più o meno involontariamente, in una squadra di detective improvvisata. L’intuito di Massimo, la propensione dei “detective in camiciola e infradito” a non farsi mai gli affari propri saranno determinanti nel far luce sui casi.

Nel cast debutta Enrica Guidi (Tiziana) e ad interpretare i pensionati-detective, sono Carlo Monni (Ampelio), Atos Davini (Pilade), Massimo Paganelli (Aldo), Marcello Marziali (Gino), questi ultimi due “giovani promesse” al loro debutto sul piccolo schermo.

Nota al margine, le due puntate, non si sa quando, saranno riprese da La7.

 

ARGENTO VIVO

 

In libreria il 26 settembre per Sellerio (La memoria – 280 pagine, 14 euro), Argento vivo, a leggere le critiche, è l’ennesima conferma di un Malvaldi  decisamente brillante.

argento-vivoLa vicenda ruota attorno a un doppio furto, quello di una Clio color argento e quella di un computer portatile del medesimo colore. E di una doppia coppia – Livia e Nicola e Stefano e Marta – le cui vicende si aggrovigliano e si sciolgono a corrente alternata. È stata svaligiata la villa di Livia e Nicola, lui è uno scrittore in crisi di idee che con il portatile che gli è stato sottratto ha perso l’unica copia del romanzo che stava scrivendo e ancora da terminare. Il ladro si è servito dell’automobile di Stefano, informatico sbadato e lettore bulimico, che recuperando dopo qualche giorno la Clio, vi scopre, nascosto sotto il sedile, un computer portatile argentato che non gli appartiene. Prima di restituirlo ci sbircia un po’ dentro e mentre si appassiona alla vicenda del romanzo che trova nel portatile, si indispettisce per la banalità di alcune soluzioni narrative, per la piattezza dei personaggi. Da lettore esigente quale è, prende a correggere e ad aggiustare qua e là, tempestando di telefonate – anonime s’intende – l’ignaro Nicola. Le compagne di vita di Nicola e Stefano, Livia e Marta, intuiscono che qualcosa sta cambiando nei loro menage e non è detto che sia in peggio. La poliziotta Rebecca e il ladro Biagio fanno da contorno ai personaggi principali di questo romanzo degli equivoci e delle coincidenze, dove comunque il protagonista è proprio il libro che Nicola sta scrivendo. Tutto gira vorticosamente, come in una giostra, i fatti si rincorrono e si avviluppano senza sosta e Malvaldi, con capacità inventive fuori dall’ordinario, conduce il gioco con grande divertimento suo e dei lettori. Gli elementi narrativi speculari e gli intrecci doppi fanno di Argento vivo un romanzo unico, che ha il sapore di una commedia shakespeariana e del teatro classico, attraversati però dalle atmosfere di casa nostra”.

(a.d)

 

 

© Riproduzione riservata

Entertainment

Uomini e Donne anticipazioni e gossip – Marco elimina Noemi e Luca commuove i presenti in studio

Uomini e Donne andrà in onda domani pomeriggio e si potrà vedere la lite tra Marco e Luca tronisti del Trono Classico rivali per Beatrice Valli e oltre alla lite verrà eliminata Noemi e Luca farà commuovere lo studio

Entertainment

Uomini e Donne anticipazioni puntata del 22 Aprile – Trono Classico

Continuano le eregistrazioni di Uomini e Donne che riprenderà la messa in onda domani pomeriggio su Canale 5 dalle 14:45 in cui si potrà vedere il Trono Classico con la lite tra Marco Fantini e Luca Viganò rivali per Beatrice

Entertainment

Il Segreto Anticipazioni puntate seconda stagione

Facciamo un passo in avanti e diamo un’occhiata a cosa accadrà nelle puntate de Il Segreto della seconda stagione con alcune anticipazioni sui tanti nuovi personaggi

Entertainment

Anticipazioni Amici 13 di Maria De Filippi – puntata di oggi 21 aprile

Oggi alle 13:50 andrà in onda su Real Time una nuova puntata di Amici 13 il programma condotto da Maria de Filippi dedicato alla corsa al serale degli allievi della scuola di ballo e canto più amata d’Italia

Entertainment

Box Office USA – Transcendence di Johnny Depp è un flop mentre Captain America vince ancora

Captain America in testa al box office americano per la terza settimana di fila e raggiunti i 200 milioni di incasso, insegue Rio 2 in 3D mentre Transcendence, il nuovo film con Johnny Depp è andato malissimo come previsto

Costume

Mousse con le uova di pasqua al cioccolato

Una ricetta vegan per un dessert senza ingredienti di origine animale

Tag