Internet: chiudono Google Reader e Altavista

Entrambi ritenuti superati, arrivano in questi giorni al capolinea

Il mondo della tecnologia e di internet non è certo il più adatto per le persone troppo nostalgiche o che amano guardarsi indietro, tale è la velocità con cui mutano gli scenari del web nel mercato dell’informatica; grandi colossi nascono dal nulla, prosperano e, eventualmente, scompaiono. In questi giorni chiudono due servizi molto amati dagli internauti di tutto il mondo, ma ritenuti non più utili e produttivi dai rispettivi proprietari: Google Reader e Altavista.

Il primo è l’aggregatore di notizie più famoso e apprezzato. Gestendo i flussi RSS, l’utente di questo servizio Google era in grado di rimanere aggiornato sulle notizie e gli aggiornamenti dai suoi blog preferiti, creandosi una rassegna stampa giornaliera completamente personalizzata. Lo scorso marzo, Google ne aveva annunciato l’abbandono per la data del primo luglio e così sarà, nonostante le proteste degli utenti di tutto il mondo. Nei piani dell’azienda, la scelta dovrebbe andare a vantaggio del social network di casa: Google+.

Per chi utilizzasse il servizio e cercasse un sostituto o volesse semplicemente provare il funzionamento di un aggregatore, negli ultimi mesi sono sorti molti contendenti nel campo. In pole position abbiamo Feedly, forte dei suoi circa 12 milioni di utenti, poi seguono altri servizi più giovani ma in rapido sviluppo come Reeder, Digg Reader e The Old Reader. Un colosso che si è interessato al settore è Facebook, il quale secondo indiscrezioni sarebbe pronto a lanciare il proprio servizio di news, forse denominato “Facebook Reader“.

Scomparirà invece l’8 luglio un altro pezzo storico di internet, il motore di ricerca Altavista. Nato nel dicembre 1995, nei primi anni dell’internet “di massa”, Altavista era il motore di ricerca in assoluto, ben prima che Google diventasse il colosso che ora tutti conosciamo e lo soppiantasse. Negli ultimi anni Altavista era stato acquisito da Yahoo!, che, dopo vari tentennamenti, ne ha deciso l’abbandono per i prossimi giorni, insieme ad altri 11 propri servizi. (f.a.)

© Riproduzione riservata

Lifestyle

Ian Somerhalder fa piangere Nina Dobrev, la colpa è della storia con Nikki Reed

A quanto pare Nina Dobrev ha finalmente dimostrato i suoi sentimenti in relazione alla storia d’amore tra il suo ex Ian Somerhalder e la sua nuova fiamma Nikki Reed

Entertainment

Tavecchio, il pregiudicato, 71enne, razzista che voleva diventare presidente FIGC

Carlo Tavecchio parla di ringiovamento del calcio italiano ma con la sua età e la sua mentalità lo rimanda ai tempi della pietra, e a breve potrebbe diventare presidente FIGC, grazie all’appoggio dei presidenti delle squadre di Seria A

Entertainment

Oggi a Uomini e Donne Cristian e Tara a Settembre il matrimonio

Uomini e Donne oggi andrà in onda su canale 5 con una nuova puntata di “Uomini e Donne e poi” ma, i gossip sono incentrati su Cristian e Tara la coppia che ha abbandonato Temptation Island e che ad oggi progetta il proprio matrimonio

Entertainment

Anticipazioni americane Beautiful – Ridge ferma il matrimonio di Brooke

Ecco le anticipazioni americane che andranno in onda a settembre dove vedremo Ridge contro Bill

Entertainment

Anticipazioni Un posto al sole trame settimanali dal 28 luglio al 3 agosto

Palazzo Palladini ed il Caffè Vulcano saranno i luoghi principali in cui si svilupperanno le vicende di Un posto al sole. La soap opera partenopea che va in onda su Rai 3 alle ore 20.35 regalerà sicuramente suspense ed emozioni, diamo uno sguardo alle anticipazioni settimanali relative alle trame che vanno dal 28 luglio al 3 agosto

Entertainment

Squadra Antimafia 6 anticipazioni – Giulia Michelini lascia la serie, addio a Rosy Abate

Dopo questa stagione, l’attrice romana ha deciso di dire addio al suo personaggio e l’annuncio è arrivato direttamente al Giffoni Film Festival

Tag