Microsoft avrebbe voluto comprare Nokia

Intanto Huawei smentisce l’interesse per la casa finlandese

Da molti mesi si parlava insistentemente dell’interesse di Microsoft ad acquisire Nokia e le voci si sono rivelate fondate, ma l’affare non è andata in porto. L’ultimo assalto sarebbe stato recentissimo, forse proprio in questo mese, ma la società finlandese avrebbe respinto il colosso americano.

Non sarebbe il primo fiasco sul piano delle acquisizioni societarie da parte di Microsoft, che nel 2008 aveva fallito la scalata a Yahoo; le due società allora strinsero un accordo riguardante i servizi di ricerca, di fatto però di nessun profitto per Microsoft. Il tentativo di entrare in possesso di Nokia sarebbe fallito a causa delle richieste troppo alte del gruppo finlandese rispetto al suo attuale valore e alla sua competitività sul mercato. Rimane però in essere l’accordo di ferro con la società americana per costruire i propri cellulari esclusivamente con Windows Phone a bordo, specialmente dopo la recente decisione di pensionare lo storico sistema operativo di casa, Symbian. Da questo punto di vista risulta sicuro il futuro della linea Nokia Lumia.

A complicare il quadro della situazione di intromette anche Huawei, colosso cinese delle telecomunicazioni recentemente sbarcato in forze sul mercato degli smartphone, che nel giro di una settimana ha annunciato e smentito il proprio interessamento per l’acquisto di Nokia. La compagnia cinese sta programmando di diventare il terzo incomodo nella lotta globale tra Apple e Samsung; la prima tappa è stata la presentazione di Ascend P6, lo smartphone più sottile al mondo, creato per competere ai massimi livelli tanto per design che per funzionalità. L’acquisto di Nokia farebbe gola in questo scenario per le possibilità che offrirebbe in uno scontro al vertice di questo tipo.

Nokia si trova in questo periodo a fare i conti con la propria situazione economica in costante declino: prima dell’arrivo di iPhone e Android, nel 2000 Nokia valeva circa 300 miliardi di dollari ed era il più grande produttore di cellulari al mondo. In soli dieci anni, il valore della società è crollato a 30 miliardi e dal 2010 ad oggi si è verificato un ulteriore calo fino ai 10 miliardi di dollari. La strada per ridare fiato alla società finlandese per ora è stata puntare tutto su Windows Phone, ma la pur alta qualità dei terminali non ha portato i risultati meritati; Nokia e Windows detengono infatti una fetta di mercato che si aggira attorno al 3%. Recentemente è sbarcato sul mercato italiano l’ultimo terminale top gamma di Nokia, il Lumia 925 al costo di 599€.

Vedremo se la direzione rimarrà invariata o Nokia cercherà nuove soluzioni, come ad esempio una partnership con Android; secondo alcuni questo orizzonte potrebbe riportare la casa finlandese ai livelli del 2000 in fatto di vendite e valore societario. (f.a.)

© Riproduzione riservata

Entertainment

Anticipazioni Il Segreto e Verissimo 22 novembre – Roque Fresnedoso ospite

Ecco cosa vedremo nelle puntate di oggi de Il Segreto e di Verissimo

Entertainment

50 sfumature di grigio – nuova immagine promozionale del film – [foto]

Ecco la nuova foto ufficiale di 50 sfumature di grigio con Christian Grey girato di spalle

Lifestyle

Ian Somerhalder e Nina Dobrev la storia infinita, ecco perché

Se il Delena in The Vampire Diaries 6 continua a far sognare, per quanto riguarda la vita privata i due attori non potrebbero essere più distanti di così

Lifestyle

Elena Morali foto hot – il successo su Facebook

Continua il grande successo sui social network di Elena Morali, diamo uno sguardo ad alcune tra le sue foto più sexy

Entertainment

Hamilton-Rosberg, campione del mondo se…

Tutte le combinazioni vincenti nella lotta al titolo 2014 del mondiale di Formula1, nel Gp di Abu Dhabi tra Lewis Hamilton e Nico Rosberg

Entertainment

Netflix dal 2015 anche in Italia

Telecom sta discutendo in questi giorni l’approdo ufficiale del leader dello streaming online anche da noi, già dal 2015

Tag

-->