Dante Ferretti, una mostra tributo al MoMA

Dante Ferretti: Design and Construction for Cinema. Dal 28 settembre al 9 febbraio 2014 al MoMA una mostra dedicata a questo genio italiano della scenografia

Vicino ai 70 anni, che compirà il 26 febbraio, Dante Ferretti viene omaggiato dal MoMA di New York con una grande mostra, uno sguardo retrospettivo su più di 40 anni di cinema italiano e internazionale attraverso il lavoro dello scenografo che ha saputo materializzare le fantasie dei più grandi registi.  Tre premi Oscar, l’ultimo dei quali nel 2012 (con la set designer Francesca Lo Schiavo, sua collaboratrice preziosa) per Hugo Cabret, il film di Martin Scorsese che anche per Ferretti ha significato una prima volta. La prima volta col 3D ma non l’ultima sfida per un artista che dal cinema è passato con la stessa facilità alla televisione, all’opera, alle mostre d’arte. Ed oggi, che il museo più importante del mondo gli rende il meritato tributo, il quasi settantenne Ferretti continua a creare a pieno ritmo: sta realizzando il parco a tema Cinecittà World a Roma mentre a Torino, con l’architetto Aimaro Oreglia d’Isola sta curando la ristrutturazione del Museo egizio; e intanto lavora per l’Expo 2015: “Devo “vestire” di significati il Cardo e il Decumano, i due viali principali dell’Expo, e trasformarli in un percorso che conquisti e coinvolga il visitatore.  – ha detto in una recente intervistaÈ come lavorare contemporaneamente a tanti kolossal”.

La mostra del MoMA esaminerà la pratica di progettazione per il cinema attraverso le peculiarità del lavoro di Ferretti, che si distingue per il ruolo “strutturale” che svolge nel processo collaborativo richiesto dal cinema d’autore. Ed oggi  che la tecnologia digitale trasforma il modo in cui i film sono in scena, sostituendo il reale con il virtuale, il lavoro dello scenografo s’inserisce in quella che potrebbe essere la fine di una tradizione gloriosa lunga cento anni che richiedeva la costruzione materiale degli ambienti del film. La mostra serve così anche a documentare questa transizione, mostrando progetti, bozzetti, scenografie, installazioni di grandi dimensioni, filmati. Il centro del percorso è un grande labirinto di schermi incastonato tra i pilastri delle sale dedicate. Schizzi, disegni e oggetti di scena saranno installati sui tre piani dell’esposizione a evidenziare la varietà del lavoro di Ferretti mentre una selezione di 20 film fortemente connotati dalle sue scenografie saranno proiettati al Titus Theater 1. Tra le “chicche”, l’orologio di Hugo Cabret, la testa del cavallo del Barone di Münchausen, un pezzo di aereo di The Aviator.

 

Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo, Oscar 2012 – credit: Todd Wawrychuk / ©A.M.P.A.S.

La mostra presentata dal Museum of Modern Art è realizzata in collaborazione con Cinecittà Luce. Organizzata da Ron Magliozzi, curatore associato e Jytte Jensen, curatore del dipartimento cinema del MoMA, vede la collaborazione di Antonio Monda, professore dell’Università di New York e dell’artista Marina Sagona.

Dal 1969 Dante Ferretti ha lavorato come scenografo in oltre 50 film, 24 produzioni operistiche, e più di una dozzina di programmi televisivi, ed ha realizzato tra l’altro progetti per musei, moda, festival. Ha collaborando con artisti della moda come Valentino e con registi come Liliana Cavani e David Cronenberg, tra gli altri. Ma il suo lavoro è indissolubilmente legato ai nomi di Pier Paolo Pasolini, Federico Fellini, e Martin Scorsese col quale ha realizzato otto film. Tra Italia, America del Nord, e Gran Bretagna, ha creato le scenografie anche per Luigi Comencini, Marco Ferreri, Elio Petri, Sergio Citti, Mario Camerini, Franco Zeffirelli, Ettore Scola, Dino Risi, Marco Bellocchio, Luigi Zampa, Franco Brusati, Luciano Salce, Tim Burton, Brian DePalma, Terry Gilliam, Julie Taymor, Jean-Jacques Annaud, Martin Brest, Neil Jordan, Anthony Minghella. Ha ricevuto tre Academy Award, i BAFTA inglesi, e i David di Donatello.

 

(a.d)

 

 

© Riproduzione riservata

Entertainment

Le 10 pagine Facebook più strane e geniali che ci siano

Facebook si sta riempiendo di pagine sempre più strane, dalle centinaia dedicate a Umberto Smaila e Giancarlo Magalli, a quelle con la stessa immagine di Toto Cutugno e Antonio Razzi, una raccolta delle migliori

Entertainment

Recensione Tartarughe Ninja – Megan Fox cambia giocattoli

Da giovedì nelle sale il nuovo film sulle Tartarughe Ninja con Megan Fox e Michael Bay a produrre, un ottimo modo per tornare bambini, la recensione

Entertainment

Anticipazioni Beautiful 22 settembre – Hope perdona Wyatt

Ecco cosa vedremo nella puntata di domani di Beautiful

Entertainment

Stasera in TV Il palinsesto del 21 Settembre – Il Segreto in prima serata

I programmi e i film del palinsesto tv di stasera domenica 21 settembre, una guida tv dei canali free del digitale terrestre

Entertainment

Pechino Express 3 anticipazioni quarta puntata di lunedì 22 settembre

L’arrivo dei Coinquilini e i Fratelli salvi, da qui riparte Pechino Express con tante esilaranti gag in compagnia di Costantino Della Gherardesca

Entertainment

I film del week end al cinema – Tra Tartarughe Ninja, Jimi Hendrix e l’Ape Maia

I film in uscita nel weekend, dove spiccano Tartarughe Ninja e Ape Maia, che ci riporteranno piccini, il biopic su Jimi Hendrix e il grande cinema italiano con Pupi Avati e Anime nere, direttamente da Venezia 71

Tag