Mostre d’estate al Madre di Napoli

Col solstizio d’estate al museo Madre una nuova offerta di mostre. Dal decano Thomas Bayrle alla stella emergente Mario Garcia Torres in dialogo con Boetti passando attraverso l’opera della napoletana Giulia Piscitelli e approdare a un nuovo percorso tra le opere della collezione

Dopo le bufere passate finalmente si parla del Museo d’Arte Contemporanea DonnaREgina (M.A.D.RE) di Napoli per una nuova, interessante, stagione espositiva segnata dall’apertura contemporanea di tre mostre.

nl_0_a

THOMAS BAYRLE

 

THOMAS BAYRLEtutto-in-uno. La mostra è organizzato dal Wiels Contemporary Art Centre di Bruxelles in collaborazione col MADRE (22.06 – 14.10.13)

Si tratta della più ampia retrospettiva mai realizzata, e la prima in un’istituzione pubblica italiana, dedicata a Thomas Bayrle (Berlino, 1937), uno dei pionieri e principali esponenti della Pop Art europea, il cui linguaggio artistico, unendo Pop Art, Arte Concettuale, Op Art, si configura come un vero e proprio condensato delle neo-avanguardie del secondo ‘900. Con oltre 200 lavori, dal 1960 ad oggi, la mostra offre un potente ritratto dell’uomo-massa contemporaneo, nella cui identità ibrida si sovrappongono consumo ed ecologia, propaganda e denuncia, sessualità e spiritualità, pornografia e religione.

nl_0_b

MARIO GARCIA TORRES

 

MARIO GARCIA TORRESla lezione di Boetti (alla ricerca del One Hotel, Kabul) (22.06 – 30.09.13)

La mostra riunisce per la prima volta le opere–video, installazioni ambientali, opere su carta–dedicate dall’artista messicano Mario Garcia Torres (Monclova, 1975) a Alighiero Boetti e in particolare al One Hotel, la guest house che Boetti aprì a Kabul nel 1971 e che Garcia Torres ha restaurato e riattivato in occasione di dOCUMENTA(13). Elaborando notizie non riportate nelle storie ufficiali dell’arte, voci, testimonianze dal vivo e persino ricerche su Google Maps, Garcia Torres ci restituisce in modo intimo e personale la “lezione di Boetti” – di cui sono presentate alcune opere, dagli anni ’60 agli anni ’90, appositamente selezionate per la mostra – ed evoca, in un sottile esercizio sul doppio, un dialogo continuo fra sé e altro, passato e presente, guest (ospite) e host (ospitante).

nl_0_c

GIULIA PISCITELLI

 

GIULIA PISCITELLI –  intermedium (22.06 – 30.09.13)

La mostra di Giulia Piscitelli (Napoli, 1965) – intitolata “Intermedium”, parola latina intesa dall’artista nell’accezione di stare nel mezzo, tra i limiti di spazio e di tempo che determinano un processo creativo non ancora concluso, aperto alle possibilità – riunisce opere prodotte dall’inizio degli anni ’90 ad oggi, molte delle quali inedite, che sottolineano i diversi aspetti di una ricerca che spazia dai dipinti decolorati su stoffa ai lavori fotografici, dalle installazioni site specific ai documenti video. Ne emerge la paradossale vivacità di un profilo resistenziale di lotta estetica e poetica, intriso di realismo ma al limite del surreale, che investiga il senso stesso del fare arte in una condizione umana e sociale che, dell’arte, sembrerebbe poter fare a meno.

nl_0_d

PER_FORMARE UNA COLLEZIONE

 

PER_FORMARE UNA COLLEZIONE #1 (22.06 – in progress)

Si tratta del primo capitolo di un progetto destinato a svilupparsi nell’arco di un intero anno dedicato alla formazione progressiva della collezione permanente del museo Madre. In questo primo capitolo, diffuso su tutto il museo, l’attenzione è posta su artisti di generazioni diverse le cui opere hanno in comune un carattere partecipativo, di azione e riflessione condivisa, nelle forme del testo, della performance, dell’azione, della messa in scena teatrale, dell’happening, dell’installazione video e filmica, del progetto collettivo. Il corpo in azione e il gesto della scrittura come articolazione del pensiero sono i comuni denominatori di questo primo capitolo.

 

www.madrenapoli.it

 

(a cura di a.d)

© Riproduzione riservata

Entertainment

Le 10 donne più belle del 2014

Le 10 donne più belle del 2014

Lifestyle

“Non accetto che Babbo Natale non esista”, donna tenta il suicidio ogni anno

Lynn Cassidy, 54enne inglese, soffre di “depressione stagionale”. Leggiamo la sua (bizzarra) storia

Lifestyle

Questa è la donna più magra del mondo

La donna soffre di una rarissima malattia che non le fa prendere peso nonostante segua una dieta ricca di calorie

Lifestyle

Heidi Klum cucina per i bambini

La top-model tedesca pensa sia importante prendersi cura della salute dei bambini sin da piccoli abituandoli a mangiare cibi freschi e cotti in casa

Lifestyle

Robert Pattinson presto all’altare con FKA

Secondo gli amici, l’attore potrebbe presto chiedere la mano alla fidanzata

Lifestyle

Laura Chiatti e Marco Bocci mondani prima del parto

La coppia d’attori, Laura Chiatti e Marco Bocci in attesa della nascita del loro primogenito, si è presentata sul red carpet del musical ‘Rapunzel’ a Roma

Tag

-->