Andy Warhol’s stardust

Il Museo del Novecento di Milano ripercorre la storia del celebre artista Andy Warhol in una collezione esclusiva che “racconta” mediante le sue opere, l’evoluzione della pop art americana

Andy Warhol, figura predominante del movimento della Pop Art approda nelle sale del Museo del Novecento di Milano grazie alla rinnovata collaborazione con la Bank of America Merrill Lynch (che vede una sua precedente collaborazione con il museo con la mostra fotografica “Conversations” dello scorso anno). Andy Warhol’s Stardust si presenta come un breve ma significativo viaggio nella storia e nell’evoluzione stilistica di uno dei più celebri artisti contemporanei.

Il titolo stesso della mostra “Stardust” (polvere di stelle), richiama fortemente la figura di Warhol come artista in senso pratico: molte delle sue stampe infatti, furono realizzate mediante l’utilizzo di polvere di diamanti e, in senso concettuale, come “stella” del panorama artistico internazionale.

La mostra si apre con una delle più celebri stampe dell’artista: Marylin (1967) , realizzata come omaggio in seguito alla morte dell’attrice, a seguire con una serie di opere ritraenti personaggi fumettistici come il celebre Mickey Mouse e Superman.

La serie “Interview” rimanda al legame dell’artista con il mondo della musica e dello spettacolo, in cui vediamo ritratti Yoko Ono, Charlie Sheen, ed altre “stelle” internazionali come David Bowie (anch’egli legato al termine “Stardust” grazie al suo celeberrimo alter-ego Ziggy Stardust), culminando con una raccolta di quattro opere dedicate a Muhammad Alì (1974). La riflessione di Warhol sulla realtà consumistica moderna viene ampiamente descritta dalla celebre serie di dieci serigrafie “Campbell’s Soup” (1969), che insieme al sopracitato ritratto di Marylin Monroe costituiscono la punta di diamante della sua produzione, e ne caratterizzano l’immagine in questa esposizione milanese.

Se volete sapere tutto di Andy Warhol basta guardare la superficie dei miei quadri e dei miei film, di me. Eccomi: non c’è niente dietro” – Andy Warhol (Giulia Ghandour)

 

 

 

 

© Riproduzione riservata

Entertainment

Il Segreto anticipazioni febbraio 2016: il mistero della foto di Pepa

Nelle puntate dei primi di febbraio de Il Segreto vedremo Mariana trovare una misterioso foto identica a Pepa. Sarà davvero lei?

Entertainment

Jamie Dornan, l’uomo più sexy dell’anno – [immagini]

Jamie Dornan è stato eletto, da Grazie, l’uomo più sexy dell’anno, sorpassando anche Brad Pitt e Ian Somerhalder di The Vampire Diaries

Entertainment

Anticipazioni Il Segreto gennaio 2016: la nuova nemica di Mariana

Le anticipazioni del Segreto di gennaio ci rivelano che Mariana sarà ricattata da una donna, di chi si tratta?

Entertainment

Il Segreto puntate spagnole: il nuovo amore di Emilia dopo Alfonso

Nelle puntate spagnole de Il Segreto vedremo Emilia con un nuovo amore, di chi si tratta?

Entertainment

50 sfumature di grigio al premio “Critic’s Choice” di Santa Monica

Ecco che il film ispirato al primo libro della saga erotica di E. L. James, 50 sfumature di grigio, è stato candidato come possibile vincitore del premio “Critic’s Choice” di Santa Monica per la miglior musica

Entertainment

Rita Ora, il sexy calendario 2016 è in vendita – [immagini]

Ecco l’anteprima del mese di gennaio del calendario 2016 di Rita Ora, il più sexy

Tag

-->