Vasco Rossi: nuova intervista a RTL

Ancora una volta davanti al microfono, ancora una volta in radio. Vasco Rossi e la sua promozione non si arrestano.

Dopo Radio Italia, Vasco Rossi arriva anche a RTL 102.5 durante The Flight con Luca Dondoni, Cristina Borra e Fabrizio Ferrari. C’era da aspettarsi un Komandante chiacchierone, un Blasco instancabile e un cantante che nonostante un anno burrascoso è tornato e vuole dirlo a tutti, ma proprio a tutti e quale posto migliore per un cantante se non la rasio?

“Mi piace la radio, mi sembra di tornare a casa, è ancora un mio grande amore, nonostante le grandissimi soddisfazioni che ho avuto ricordo con grande affetto il periodo della radio, mi piaceva molto”.

Tra le tante domande dei deejay anche una sul Festival della Canzone italiana. Anno 1982, Vasco partecipa al Festival di Sanremo con la canzone Vado al massimo. La performance del rocker di quell’anno fa scalpore: Vasco abbandona il palco con il microfono nella tasca della giacca. Collegato col filo all’amplificatore, il microfono cade, creando panico tra il pubblico in sala e tra i conduttori dello show tv. A distanza di 31 anni, com’è cambiato il Festival?

“Ho visto il Festival e devo dire che mi sono piaciuti tutti, erano tutti dei talenti eccezionali, si vede che questi talent show servono a scoprire dei veri talenti, erano tutti molto bravi tecnicamente. Devo dire però che per la prima volta nella mia vita quelle che sono arrivate in finale erano quelle che avevo pensato io. Quella di Mengoni mi era piaciuta subito, e anche lui, così come quella dei Modà, di cui mi parlavano sempre tutti ma che non conoscevo. Li ho visti e mi hanno colpito molto, sono davvero bravi e la canzone era perfetta per Sanremo, forse si meritava anche di vincere, quella di Mengoni è un po’ più originale nella melodia italiana. La cosa che mi ha stupito è il secondo posto di Elio e le storie tese. Se uno come Elio va lì a fare cabaret, perché lui quello va a fare, che va bene, io poi gli voglio molto bene e mi piacciono tantissimo, però vai a fare del cabaret, va bene ma non è che puoi farli arrivare secondi, altrimenti vuol dire che gli altri cosa sono venuti a fare? Sanremo è sempre una grande vetrina per farsi conoscere, lo guardano tutti, chi per ridere, chi per piangere”.

La storia delle dimissioni non abbandonerà Vasco che è ancora costretto a parlarne – e forse non gli dispiace neanche un po’ -:

“Ho presentato le dimissioni ma le mie non sono state accettate, non sapevo si potesse dimettere un Papa, sono rimasto allibito, del resto non sapevo nemmeno si potesse dimettere una rockstar. Diciamo che c’è una situazione dimissionaria da parte di alcuni e chi dovrebbe darle non le dà, è un mondo sempre vario. Il nuovo Papa direi che mi piace, ora non sono molto interessato perché non ho fede, però come Papa per la Chiesa di adesso mi sembra perfetto con quel “Buonasera”. È stato scelto quello adatto per questo periodo storico per la Chiesa che ha bisogno in effetti di tornare a quei valori semplici. Tutte le mattine che mi sveglio sono sempre quello di prima, queste grandi soddisfazioni, la mia avventura straordinaria è andata ogni oltre aspettativa e mi volevo dimettere perché dopo tutti questi successi che cosa posso fare più? Posso solo volare. Visto che non posso mi dimetto prima, ma non avevo intenzione di ritirarmi, capisco la confusione della gente, sono un po’ contradditorio”.

La salute di Vasco Rossi ha tenuto banco per tutto il 2012, le ragioni del suo matrimonio sono state ricondotte appunto alla sua salute cagionevole e chiunque ha detto e scritto qualsiasi cosa in merito. Stavolta a parlare ci pensa il diretto interessato:

“Ho avuto questo periodo di pausa in cui sono quasi morto e mi sono poi risvegliato ancora vivo, continuo a svegliarmi al mattino e dico “Sono ancora vivo”. Quindi in questo periodo ho avuto modo di pensare, leggere, riflettere e mi è tornata questa curiosità per la vita. Quando si arriva vicini alla morte si torna ad avere curiosità, io ne avevo un po’ persa, ero stanco. Sinceramente sono arrivato più volte nella vita a pensare che fosse finita, sì. Questa volta a settembre sono svenuto, non ho sentito nulla, mi sono svegliato in clinica con tutta una situazione da ricominciare, è stato un momento molto duro. Quando sono uscito ho avuto un altro mese duro per recuperare. Adesso sono a posto, volendo fare una battuta non sono in promozione non tanto di un disco che non c’è, ma del mio nuovo stato di salute”.

Ecco il video integrale dell’intervista:

 

 

(b.p.)

© Riproduzione riservata

Entertainment

X Factor 8 Mika e Morgan dicono sì, Simona Ventura in forse ed Elio lascia

Il toto-giudici di X Factor 2014 è cominciato, visto che Elio ha fatto sapere di lasciare il talent e con lui è in forse anche la presenza di Simona Ventura

Entertainment

The Amazing Spider-Man 2 – Il potere di Electro, convince la critica americana

Il nuovo film della saga di Spiderman sta convincendo la critica americana che l’ha visto e recensito in anteprima, nei cinema italiani arriva dal 24 aprile

Entertainment

Le mani dentro la città – Cast, anticipazioni e trama puntata di oggi

La sesta puntata della fiction poliziesca Le mani dentro la città va in onda oggi, 18 aprile, alle 21.10 su Canale 5 con Marco Rossetti, Giuseppe Zeno, Simona Cavallari

Entertainment

Un medico in famiglia 9 anticipazioni, trama e cast puntata di domenica 20 aprile

Appuntamento a Pasqua con la famiglia Martini, novità in arrivo con il ritorno di Annuccia ed un nuovo triangolo amoroso

Entertainment

Stasera in tv, guida ai film sui canali in chiaro venerdì 18 aprile

I film in prima e seconda serata sui principali canali free del digitale terrestre

Entertainment

Rodolfo Valentino la leggenda – Cast anticipazioni e trama seconda puntata 22 aprile

La seconda puntata della fiction Rodolfo Valentino la leggenda va in onda martedì 22 alle 21.10 su Canale 5

Tag