Trilussa, storia d’amore e di poesia. Stasera su Rai1

Michele Placido torna su Rai1 con “Trilussa. Storia d’amore e di poesia” in prima serata stasera, lunedì 11 e domani, martedì 12 marzo

Per i romani Trilussa non è un poeta è il poeta, non è solo il cantore di un carattere popolare diviso tra arguzia e indolenza, passione e dissacrazione. Trilussa, al secolo Carlo Alberto Salustri, che fu uomo di grande complessità è il simbolo stesso di Roma, della sua anima dolente sempre pronta alla difesa con l’arma di un sorriso beffardo e per la quale il carpe diem è sopravvivenza. Glielo ha insegnato la storia a prendere dalla vita quel po’ che dà, perché domani chissà…

A Placido, che torna in un film tv con un ruolo da protagonista dopo il contestato Aldo Moro – il presidente (2008), il compito di portare in scena questo cantore di una filosofia di vita amara ma in grado di conquistare il cuore della gente. Al suo fianco Monica Guerritore, nel ruolo di Rosa, l’inseparabile governante del poeta.

La fiction si concentra sugli ultimi anni di vita di Trilussa, libero adattamento della biografia del poeta diretta da Lodovico Gasparini (Il maresciallo Rocca, Don Matteo, La leggenda del bandito e del campione ecc.) mentre firma le musiche un altro nome storico del cinema italiano Stelvio Cipriani.

Il film è stato interamente girato a Roma, nell’incanto dei vicoli del centro, tra le piazze e i quartieri storici, dalla Galleria Sciarra a Trastevere, dall’Arco de’ Cenci a Piazza Campitelli, dall’isola Tiberina al Teatro dell’Opera, passando per Villa Borghese e il Campidoglio. E dove non è stato possibile riprendere dal vero, grazie alla Titanus c’è stata la ricostruzione in studio. Roma è l’altra grande protagonista della serie.

SINOSSI – E’ il 1937. Il poeta è ormai sulla soglia dei settant’anni e all’apice della sua carriera. Vive in una Roma in cui, come racconta la fedele governante Rosa, si sente già “l’odoraccio della guerra”, che da lì a poco sconvolgerà non solo la capitale ma il mondo intero. Nonostante la conquistata notorietà, Trilussa continua a fare i conti con il denaro che non basta mai e vive sempre nell’incertezza di riuscire a pagare l’affitto. Abita nel ghetto ebraico di Roma, in una casa-studio di proprietà del conte Osvaldo Della Rocca. Proprio il conte decide di lanciare una sfida al poeta: riuscire a trasformare, in soli tre mesi, Giselda, una ragazza poco più che ventenne, povera e senza apparente talento, in una diva del cinema muto. Se riuscirà a compiere l’impresa, avrà vinto la casa in cui abita. Trilussa accetta. E’ l’inizio di una serie di vicissitudini, malintesi e colpi di scena che coinvolgeranno molto da vicino anche Arturo, il giovane scapestrato innamorato di Giselda, al quale il poeta è particolarmente legato. Trilussa dovrà spendersi non poco per trasformare la ragazza in una vera attrice ma, soprattutto, per salvare la vita del suo giovane amico, nel frattempo arrestato con la gravissima accusa di attentato a Mussolini. Con la sua grande e innata arguzia, il poeta riuscirà, anche questa volta, a raggiungere l’obiettivo. Nota storica: Giselda era madre del fondatore della Titanus, Goffredo Lombardo che ha prodotto la mini serie assieme a Rai Fiction.

 

I poeti non c’hanno mai una lira: questo era il problema fondamentale di Trilussa. – scrive Gasperini nelle note di regia – Un giorno gli si offre questa possibilità di non pagare più l’affitto. La scommessa qual è? Quella di trasformare una ragazzina che va in giro nei salotti a chiedere l’elemosina in una grande diva e quindi Trilussa è costretto ad accettare diventando una specie di Pigmalione per questa ragazzina.

La cosa si ingarbuglia perché… Che cosa racconta veramente questa storia? Racconta un triangolo amoroso : Arturo va da Trilussa e gli dice che si è innamorato di una ragazza e che ha bisogno di dedicarle delle belle poesie. Trilussa gliele scrive, Giselda perde la testa per Arturo ma quando scopre che le poesie non sono opera di Arturo ma che in realtà le ha scritte Trilussa lascia stare Arturo e si innamora di Trilussa. Succede poi che questo ragazzino, antifascista al massimo, si mette nei guai in modo serio con le forze dell’ordine. Grande problema morale, etico di Trilussa: cosa fare? Deve proteggere la sua vita oppure deve cercare, questa volta qui, di essere seriamente antifascista e di salvare Arturo?”

Ci sono  momenti romantici, sofferti, ma non è assolutamente un film drammatico, e assicura il regista : “Tutto è visto come se fosse un film scritto da Trilussa”.

Nel cast, con Placido e Guerritore troviamo Valentina Corti, Emanuele Bosi, Pietro De Silva, Alfredo Pea (Gabriele D’Annunzio), Renato Scarpa. Con la partecipazione di Rodolfo Laganà nel ruolo di Rapiselli, di Giorgio Colangeli e Armando De Razza, Fabio Camilli, Nini Bruschetta, Giuseppe Loconsole. Il soggetto e la sceneggiatura sono firmati da Peter Exacoustos, Paolo Logli, Alessandro Pondi. (g.m)

 

© Riproduzione riservata

Lifestyle

Taylor Swift è oppressa dalla fama e senza ragazzo, solo Lena Dunham la tira su

Taylor Swift confessa a Letterman che solo gli amici la fanno rilassare e che non ha intenzione di cercare un ragazzo

Lifestyle

Britney Spears regala due biglietti per il suo concerto a chi si vestirà da Britney a Halloween

Britney Spears ha deciso di regalare due biglietti VIP per un suo concerto a chi a Halloween si vestirà meglio da Britney Spears

Moda e Beauty

MODELLA DEL MESE – MIHAELA RUSU

E’ Mihaela Rusu la nostra “modella del mese” di Novembre

Lifestyle

Michelle Hunziker annuncia la terza figlia e aspetta un maschietto

Michelle Hunziker annuncia la terza figlia ma dice di voler provare ad avere un maschio prima di fermarsi

Lifestyle

Robbie Williams ha finalmente scelto il nome di suo figlio

Robbie Williams dopo il primo video durante il travaglio con un secondo video ci svela il nome di suo figlio

Lifestyle

Gigi D’Alessio sposerà Anna Tatangelo nel 2015

Gigi D’Alessio sposerà Anna Tatangelo nel 2015 mentre i rapporti con la sua vecchia famiglia peggiorano

Tag