Sanremo, buona la prima

La prima serata di Sanremo è archiviata. Il caso Crozza in uno show che sarebbe stato quasi perfetto. Ascolti ottimi

Ci avevano detto che le canzoni sarebbero state belle, non avevano mentito; ci aspettavamo una Luciana Littizzetto in veste da giullare a dare sprint alla conduzione di Fabio Fazio; e tutto è andato secondo programma; anche il mare di polemiche dall’intervento di Maurizio Crozza ci si aspettava, e così è stato anche se gli attacchi diretti in sala, quelli no, erano alquanto inattesi. Tutto preparato. Il direttore di Rai1 Giancarlo Leone lo ha detto con chiarezza: “Erano due organizzati, entrati proprio per questo motivo. A un certo punto il pubblico gridava loro ‘fuori’ ‘fuori’ perché l’intento di disturbo era chiaro“. E anche i commenti politici di chi ha tutto ha da perdere da un pubblico elettorale “distratto” da Sanremo  erano attesi. Ma anche questo era prevedibile visto il clima che si respirava nei giorni passati. Chi ha paura di Crozza? Lasciamo stare.

Un festival partito sulle note del “Va Pensiero” eseguite dal coro dell’Arena di Verona. Un brano d’opera dunque “popolare”, ha ricordato Fazio che scegliendo come “santo protettore” nientemeno che Giuseppe Verdi non poteva tradire la musica. E così è stato. Dei primi sette in gara, ciascuno con due canzoni, sala stampa e pubblico hanno scelto di eliminare le canzoni meno intense. E così, ad esempio, è passata A bocca chiusa di Daniele Silvestri, un grande brano cantautorale che il romano aveva portato in abbinamento a una canzone certo più lieve e più vicina a quel Salirò che tanto successo gli ha regalato. E se la musica è il killer dell’auditel – cosa che da sempre si ripete a Sanremo – lo vedremo tra qualche ora.

E stupisce in positivo Toto Cutugno col Coro dell’Armata Rossa; commuove la coppia gay che annuncia (come in un video reso famoso dalla rete) il proprio matrimonio d’amore; e se Fabio Fazio va premiato per la fluidità della sua conduzione e per come ha saputo prendere il timone del programma quando dalla sala salivano le contestazioni a Crozza; la regina di questo festival è lei: Luciana Littizzetto, giunta nella sua carrozza di Cenerentola emancipata e temibile. Il suo essere incontenibile, le sue battute dirette, troppo dirette, procureranno a questo festival qualche critica di troppo, la si taccerà di volgarità. Già sentito. Se dobbiamo sentire altro scegliamo le canzoni, perché per la prima volta dopo molti anni il festival (e le case discografiche) sembrano aver voluto investire in qualità. Mica poco. (g.m)

DATI D’ASCOLTO (aggiornamento ore 11) La prima  serata di Sanremo ha registrato nella prima parte parte 14.196.000 telespettatori e 47,61% di share, nella seconda 8.146.000, 53.54%. La media è di 12.969.000 spettatori e 48.30% share. Il picco dell’Auditel, con oltre 17milioni, s’è avuto durantel’intervento di Crozza.

 

Credits: Uff.Stampa Rai

Credits: Uff.Stampa Rai

© Riproduzione riservata

Entertainment

Jamie Dornan, in nomination con The Fall al premio di Monte-Carlo

Dopo il film “50 sfumature di grigio”, Jamie Dornan torna nella serie tv “The Fall” candidata al Golden Nymph Award 2015 di Monte-Carlo

Entertainment

50 sfumature di nero, il regista di Twilight al posto di S. T. Johnson

David Slade sembra essersi candidato per il ruolo di regista nel film 50 sfumature di nero, dopo il successo del terzo film della saga Twilight, “Eclipse”

Entertainment

Squadra Mobile Video Mediaset: streaming seconda puntata 27 aprile

Ecco come rivedere in streaming su Video Mediaset la seconda puntata di Squadra Mobile

Moda e Beauty

Un anello per salvare i bambini

Bulgari rinnova il suo impegno sociale per la raccolta di fondi a favore dei bambini coinvolti in disastri naturali e guerre

Entertainment

Il Segreto Video Mediaset, puntata intera di oggi 27 aprile – Anticipazioni e info streaming

Ecco le ultime anticipazioni della puntata di oggi de Il Segreto e il link per rivederla in streaming online

Moda e Beauty

Renzo Piano crea e firma una borsa che sembra un edificio

L’architetto ha realizzato l’accessorio per Max Mara in soli 250 esemplari, per il party di inaugurazione del Whitney Museum di New York

Tag

-->