Paolo Virzì, ecco il Torino Film Festival

Paolo Virzì, neo direttore del Torino Film festival ha presentato le sue novità

Un festival caldo e accogliente, sostanzialmente inalterato nell’identità, che tenterà di realizzare in nove giorni l’utopia di un cinema senza confini, dove lo spettacolo e l’intrattenimento popolare abitano nello stesso luogo dei percorsi d’autore, del documentario e del cinema sperimentale; ma anche un Festival 2.0, continuamente ‘connesso’ e fruibile dagli utenti del web”: ecco il Torino Film Festival di Paolo Virzì.

Insieme alla retrospettiva dedicata alla New Hollywood, che sarà curata da Emanuela Martini e che presenterà, nell’arco di due edizioni del festival, circa ottanta film americani realizzati tra il 1967 e il 1976, il neodirettore ha presentato le principali novità del Torino Film Festival.

La sezione Figli e amanti sarà sostituita da un breve ciclo di film italiani degli ultimi vent’anni, la cui proiezione sarà accompagnata da un incontro con gli autori e con storici, giornalisti e scrittori che rifletteranno sulla cultura, lo stile di vita e la storia contemporanea del nostro Paese. Nella stessa ottica di valorizzazione e analisi del cinema italiano, una seconda retrospettiva sarà dedicata a un cineasta italiano recente.

Sul modello del festival di Telluride, ogni anno una personalità del cinema internazionale diventerà Guest Director del festival e curerà personalmente una sezione specifica.

Sono già aperte ipotesi di collaborazione con il Dams dell’Università degli Studi di Torino, con il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e con il Teatro Stabile di Torino.

Inoltre, aggiunge Paolo Virzì, perché il Festival sia davvero una festa, da un lato abbiamo il progetto di rilanciare il Premio del pubblico, nel quale gli spettatori saranno invitati a votare i film del Festival, e dall’altro stiamo studiando la maniera con cui dare un risalto affettuoso al momento dell’ingresso degli ospiti in sala, attraverso una formula nuova, spettacolare e informale, un caloroso benvenuto al quale partecipi anche il pubblico torinese”. (r.d)

© Riproduzione riservata

Entertainment

Josè Mourinho: “Balotelli preferì andare al GP di Monza, anzichè venire a colloquio con me!

In un’intervista, Josè Mourinho, racconta di quando Mario Balotelli lo snobbò per andare ad assister al Gp di Formula 1 a Monza

Lifestyle

Cher gravemente malata, trapianto di cuore in tre mesi

La notizia arriva come un fulmine a ciel sereno e si spera sia soltanto una bufala triste e deprimente

Entertainment

Ferrari, Marchionne lancia l’allarme: “Per il 2015 sarà già un’impresa vincere 2 GP”

Suonano i primi campanelli d’allarme in casa Ferrari, per Sergio Marchionne sarà già un impresa riuscire a vincere due Gran Premi

Moda e Beauty

6 outfit natalizi delle fashion bloggers più cool

6 outfit natalizi delle fashion bloggers più cool

Entertainment

The Musketeers anticipazioni terza e quarta puntata venerdì 26 dicembre – VIDEO e FOTO

Dopo il meraviglioso esordio, tornano due nuovi episodi delle avventure dei tre moschettieri: Athos, Porthos, Aramis e il giovane D’Artagnan hanno in serbo per noi tante sorprese

Lifestyle

Photoshop gratis

Photoshop è il migliore programma di modifica per le immagini disponibile ma è anche uno dei più costosi, scopriamo come farne a meno e ottenere gli stessi risultati

Tag

-->