Archeologia. Betlemme, il nome ritrovato su una pietra

Uno straordinario reperto conferma la veridicità storica dell’esistenza di Betlemme, città natale di Gesù

Durante gli scavi archeologici condotti da un’equipe di studiosi dell’Israel Antiquities Authority, nell’area storica della Città di David a Gerusalemme, è stata rinvenuta una bulla, un sigillo in terracotta che veniva impresso su documenti ed oggetti per garantirne l’integrità e evidenziarne il destinatario. Questa bulla, che misura 1,5 cm circa, riporta un testo ebraico molto frammentario di sole tre righe: Bishv’at (B)at Lechem (Lemel)ech, ossia Nel settimo (anno del regno), (tasse dalla città di B)etlemme, (per) il re.

Gli studiosi israeliani hanno affermato che si tratta della più antica testimonianza della menzione della città in cui secondo i Vangeli nacque Gesù ad oggi nota. A detta dell’archeologo Eli Shukron, direttore degli scavi, questo reperto potrebbe essere riferito a disposizioni finanziare, inerenti il sistema di tassazione, vigenti al tempo del re Ezechia (727 – 697 a.C.) o del suo successore Manasse (697 – 642 a.C.). Tali normative prevedevano un gettito fiscale in natura, con versamenti di derrate alimentari quali olio e grano, a favore dell’amministrazione centrale del palazzo di Gerusalemme.

L’area archeologica corrispondente all’antica città governata da sovrani quali Davide e Salomone, continua quindi ad essere foriera di straordinarie testimonianze che confermano la veridicità storica sia del racconto biblico sia di quello evangelico. (Matteo Trucco)

© Riproduzione riservata

Attualità

È morto John Nash, il matematico che ha ispirato “A beautiful Mind”

Il celebre matematico è morto a 86 anni insieme alle moglie Alicia, 82 anni. La sua vita ha liberamente ispirato il film premio Oscar “A Beautiful Mind”

Entertainment

Le Tre Rose di Eva 3 anticipazioni: ecco perché Aurora potrebbe tornare

Nasce una piccola speranza per tutti i fan di Aurora di Le Tre Rose di Eva

Entertainment

Ardenzi indaga su Sabatini, Anticipazioni Squadra Mobile puntata 25 maggio

Roberto Ardenzi indaga su Claudio Sabatini che però sembra sempre precederlo di un passo. Il nostro eroe di Squadra Mobile scoprirà la verità?

Moda e Beauty

Chiara Nasti accende l’estate con i costumi di Cristel Carrisi

Chiara Nasti è la testimonial della collezione di costumi realizzati da Cristel Carrisi, colorati e molto trendy

Moda e Beauty

Dolce&Gabbana: la moda è amore

Invitati alla Saint Martin School di Londra, hanno tenuto una lezione su invito di Fabio Piras, direttore del master

Entertainment

Le tre rose di Eva 3 anticipazioni, Aurora/Anna Safroncik muore davvero?

Le tre rose di Eva 3 anticipazioni, Aurora/Anna Safroncik è morta davvero? Cerchiamo di capirci qualcosa

Tag

-->