Roma, alta moda tra loden e lustrini

Dal pigiama palazzo di Galitzine al loden, Altaroma scopre le radici del made in Italy e guarda avanti…

C’era una volta il “pigiama palazzo”, o meglio il “pyjama palazzo”, creazione firmata Irene Galitzine che negli anni ’60 diede alle donne in virtù di un processo di sottrazione, il senso pieno dell’acquisita libertà di essere. Tutte in pigiama, tutte in pantalone le “sacre” immagini femminili senza tempo: Jacqueline Bouvier Onassis, Audrey Hepburn, Marie Hélène de Rothschild, Wallis Simpson, Liz Taylor, Claudia Cardinale, Florinda Bolkan … C’era una volta il “pigiama palazzo”, e c’è ancora. Rinnovando l’icona di casa Galitzine il giovane stilista Sergio Zambon partecipa al rilancio della storica maison con una proposta che riscrive (non è una rievocazione, né un tributo alla memoria) per il XXI secolo l’idea geniale della nobile russa che fece di Roma casa sua. E a Roma il pyjama è stato celebrato, dopo averlo visto a settembre sulle passerelle milanesi la capsule collection di Zambon, ampliata all’autunno inverno 2014, ha aperto, ieri sera, la kermesse di AltaRoma. Interventi minimi su un capo nato già tanto moderno che ritroviamo in lino o cotone, stampato a righe o a pois, decorato con swarovski o borchie smaltate…

10

 SEMAFORO VERDE

La XXI edizione di AltaRomAltaModa curata da Silvia Venturini Fendi parte oggi per protrarsi fino a martedì 29 gennaio tra eventi, sfilate, presentazioni. E se il simbolo di un nuovo corso che intende rivitalizzare i marchi storici è proprio la presentazione di Galitzine la fashion week di Altaroma fonda ancora su quel gruppo di maison storiche che confermano la loro presenza sulle passerelle: Sarli, Curiel, Gattinoni, Renato Balestra cui si sommano nuovi protagonisti consolidati dell’alta moda romana: Camillo Bona, Giada Curti, Nino Lettieri, Gianni Molaro, Jamal Taslaq, Tony Ward e poi Antonella Rossi, Delfrance Ribeiro, e la new entry libanese Mireille Dagher.

 

LUSTRINI O LODEN?

 

E se le parole d’ordine in questa edizione 2013 sono: rivalutare, rilanciare, riprendere, rinfrescare … il simbolo dell’austerità per eccellenza, il loden, tessuto indissolubilmente legato al profumo di naftalina di un’Italia che fu, il capo che, indossato da Mario Monti, neppure un anno fa è diventato il simbolo di un’Italia necessariamente austera, può essere vissuto in maniera postmoderna. Questo ci racconta il progetto LodenTal (www.lodental.it ). Un pezzo di storia della moda che cambia, mixando i bisogni contemporanei con tratti tradizionali.

Certo, il loden non è troppo adatto al sogno da red carpet, ma per questo c’è LIMITED/UNLIMITED sesta edizione del progetto ideato da Silvia Venturini Fendi per mettere in luce la creatività pura attraverso oggetti limited edition. Pezzi unici, abiti, calzature ma anche gioielli. Quest’anno è appunto il tema ‘Red Carpeta guidare le espressioni creative all’interno di un allestimento “stellare”, in senso letterale. Un Red Carpet virtuale ha ispirato gli stilisti di 36 tra i più importanti brand e case di moda italiane che hanno selezionato un capo speciale per Altaroma.

 img_LU

Tra le highlights del programma le collezioni tutte Made in Italy della sezione Room Service, e il Bespoke tour, dedicato alla moda maschile. Un percorso che svela tre atelier che conservano l’heritage più puro del made in Italy. Il fatto a mano, la tradizione, le botteghe, luoghi che continuano ad essere meta privilegiata di clienti e veri e propri personaggi che arrivano da tutto il mondo. Sartoria Ripense, Piero Albertelli e Marini Calzature aprono per l’occasione i loro laboratori. Tre scrigni ricchi di storia, di vita e curiosità inedite.

Nuova edizione anche per A.I. Artisanal Intelligence, progetto promosso da Altaroma, pensato per incrociare e far interagire Arte, Artigianato e Moda in nome del Made in Italy. Gli eventi A.I. Gallery si sviluppano in questo 2013 tra le vie più suggestive dell’antico quartiere Parione: corso Vittorio Emanuele, via di Monte Giordano, via della Vetrina, piazza Monte Vecchio e via Dell’Anima. Il percorso ruota attorno alle gallerie d’arte che animano queste strade e rendono questa una delle zone più vibranti e culturalmente vive della città di Roma. Ogni artigiano realizzerà un’installazione site specific utilizzando i pezzi delle proprie collezioni, in un inedito dialogo con gli spazi che abitualmente accolgono opere d’arte contemporanea.

RICORDANDO ELSA

Immancabile la serie di eventi collaterali. Va letto come l’omaggio a un’icona del secolo scorso, il monologo ‘Shocking Elsa’ interpretato da Lella Costa, che narra del legame tra Elsa Schiaparelli e Roma, città dove nasce a Palazzo Corsini in Via della Lungara, nel 1890. Una narrazione di come la moda possa essere espressione artistica e in quanto tale provocare, anticipare o allinearsi con le correnti artistiche ed intellettuali del proprio tempo. Tra presentazioni di libri e ‘book signings’ arriverà nella capitale ‘uno tra i 25 personaggi più autorevoli della moda’ secondo il Times. Cameron Silver, da Los Angeles. Questore del collezionismo vintage, presenterà il suo Decades, un patinatissimo libro dove ogni capitolo apre con una coppia di donne che rappresentano, decennio per decennio, la quintessenza della moda.

E poi fashion performance, installazioni, store openings e altro ancora, nel sacro nome dello stile… (a.d)

 

 

 

© Riproduzione riservata

Entertainment

Arrow 3: streaming VIDEO MEDIASET puntata 27 gennaio

Ecco come rivedere in streaming la puntata del 27 gennaio di Arrow 3

Entertainment

Il Segreto, Maria ed Esperanza muoiono, scopri le ultime anticipazioni direttamente dalla Spagna

Si preannuncia una stagione ricca di colpi di scena, la terza de “Il Segreto”, dove Maria ed Esperanza muoiono per non farsi arrestare

Entertainment

Estrazioni Lotto, 10eLotto e Superenalotto 27 gennaio, Concorso numero 12

Controlla i numeri vincenti e scopri se hai vinto, l’estrazione del lotto, 10elotto, superenealotto 27 gennaio 2015

Entertainment

Elisa Isoardi: “Io e Matteo Salvini ci stiamo frequentando”

L’annuncio ufficiale arriva dopo settimane di chiacchiere. E lei ammette: “Dal vivo è diverso”

Entertainment

Uomini e Donne, la figlia di Rosetta: “Maria De Filippi le ha regalato una nuova giovinezza”

Parla la figlia di Rosetta che racconta l’esperienza della madre a Uomini e Donne, dove ha ritrovato la propria serenità

Tag

-->