Rem Koolhaas, curatore della 14. Mostra Internazionale di Architettura della Biennale

Leone d’oro alla carriera alla Biennale Architettura 2010 e Premio Pritzker nel 2000, l’olandese Rem Koolhaas è il nuovo direttore della Biennale Architettura

Il Cda della Biennale di Venezia, presieduto da Paolo Baratta, si è riunito oggi nella sede di Ca’ Giustinian, e dopo aver ringraziato ed aver espresso la sua gratitudine a David Chipperfield per gli ottimi risultati conseguiti con la 13. Mostra Internazionale di Architettura, ha nominato Rem Koolhaas Direttore del Settore Architettura, con lo specifico incarico di curare la 14. Mostra Internazionale di Architettura che si terrà nel 2014.

Al termine del CdA, il Presidente Paolo Baratta ha dichiarato:

“Le Mostre di Architettura della Biennale sono via via cresciute d’importanza e il mondo ce lo riconosce, ed è di per sé significativo che a questa prossima Biennale si possa impegnare Rem Koolhaas, una delle maggiori personalità tra gli architetti del nostro tempo, che ha impostato tutta la sua attività su un’intensa ricerca e che, celebrità riconosciuta, accetta ora di mettersi in gioco per un ulteriore esercizio di ricerca e, perché no, di ripensamento”.

 

Da parte sua Rem Koolhaas ha affermato:

“Vogliamo dare uno sguardo nuovo agli elementi fondamentali dell’architettura – utilizzati da qualsiasi architetto, ovunque e in qualsiasi momento – per vedere se siamo in grado di scoprire qualcosa di nuovo sull’architettura”.

 

Leone d’oro alla carriera alla Biennale Architettura 2010 e Premio Pritzker nel 2000, Rem Koolhaas fonda OMA (Office for Metropolitan Architecture) nel 1975 con Elia e Zoe Zenghelis e Madelon Vriesendorp. Oltre alla progettazione di edifici in tutto il mondo con OMA, Koolhaas lavora a discipline non architettoniche – politica, editoria, media, moda e sociologia – attraverso il suo think tank ed unità di ricerca, AMO.

Dopo aver studiato all’Architectural Association di Londra, alla Cornell e all’Institute for Architecture and Urban Studies negli Stati Uniti, Koolhaas scrive Delirious New York (1978). Nel 1995 esce S,M,L,XL,un volume di 1.200 pagine che riassume il lavoro di OMA e ridisegna le pubblicazioni di architettura. Recentemente Koolhaas ha completato con OMA edifici come la nuova sede per la China Central Television (CCTV) a Pechino; la nuova sede per la Rothschild Bank di Londra; il Teatro Wyly a Dallas; Milstein Hall, ampliamento del Cornell college of Architecture. Gli edifici firmati OMA attualmente in costruzione includono il Taipei Performing Arts Centre; la nuova sede del marchio di moda G-star ad Amsterdam; la Borsa di Shenzhen; De Rotterdam, un edificio multiuso sul fiume Maas. (r.d)

 

 

 

© Riproduzione riservata

Entertainment

IL SEGRETO anticipazioni puntata di oggi 4 agosto: la morte di Fernando! VIDEO

Torna una nuova puntata de Il Segreto, e questa volta ad attenderci è una notizia shock: un altro protagonista della soap sta per abbandonarci?

Entertainment

Intervista | Mark Romano Dj e produttore di Reloaded e Bass

Il suo ultimo singolo Reloaded – feat Star Elaiza è presente in oltre 20 compilation nazionali ed è in rotazione su 190 radio fm e streaming m2o inclusa, ed è un brano molto apprezzato e supportato da Fargetta e Provenzano Dj.

Entertainment

Ian Somerhalder non farà più convention in Europa, parola di Rob!

L’attore più amato del cast di The Vampire Diaries a quanto pare non prenderà più parte alle convention europee di TVD

Entertainment

Il Segreto VIDEO MEDIASET: streaming puntata oggi 3 agosto

Ecco la replica della puntata di oggi 3 agosto di Il Segreto

Entertainment

Calcio Estero: Tevez non si ferma, il Boca sì (video gol)

L’attaccante argentino, ex Juve, segna il suo secondo gol in patria, ma non basta ad avere la meglio sull’Union di Santa Fé che passa per 3-4

Entertainment

Calciomercato Inter: Shaqiri-Schalke, Boateng potrebbe sbloccare la trattativa. Si pensa a Destro per l’attacco

Il ghanese, ex Milan, sarebbe in procinto di passare ai portoghesi dello Sporting, così da liberare un posto per lo svizzero. L’Inter, nell’attesa, è alla ricerca di una punta centrale e Destro potrebbe essere una soluzione gradita a Mancini

Tag

-->