Mostra di Franco Guerzoni a Palazzo Pitti

L’artista terrà una personale, da febbraio 2013, dal titolo “La parete dimenticata”, nelle stanze dell’Andito degli Angiolini di Palazzo Pitti. Decine di opere in questa esposizione promossa dal Mibac e curata da Pier Giovanni Castagnoli e Fabrizio D’Amico

Un titolo evocativo quanto rivelatore quello scelto per la grande mostra personale di Franco Guerzoni: “La parete dimenticata”. L’esposizione verrà ospitata nelle suggestive stanze dell’Andito degli Angiolini di Palazzo Pitti, e aprirà al pubblico il 28 febbraio 2013, per terminare il 7 aprile.

Oltre 30 opere esposte, che si concentreranno in particolare sui risultati dell’ultimo decennio dell’esperienza dell’artista (che curerà personalmente l’allestimento), con lavori che hanno aggiunto un nuovo e corposo capitolo al ricco e variegato romanzo per figure che Guerzoni ha via via creato sui temi dell’usura del tempo, delle rovine, delle archeologie, delle tracce della memoria. Ma a dare i caratteri dell’eccezionalità all’evento, sarà il fatto che alle recenti creazioni verrà accostata una selezione di opere storiche risalenti agli anni Settanta, quando nel clima del concettualismo allora imperante, Guerzoni ricorreva nel suo lavoro all’utilizzo di fotografie.

Guerzoni, nato nel 1948 a Modena (dove vive e lavora ancora oggi), vive infatti fin da giovanissimo in un contesto di forte influenza concettuale e di intenso scambio di idee con artisti quali Vaccari, Parmiggiani, Della Casa, Cremaschi, Ghirri. Entra fin da subito nel panorama nazionale con importanti esposizioni: risale al ’73 la sua prima personale, a Bologna, curata da Renato Barilli. Negli anni immediatamente successivi continua un importante ciclo espositivo, affermandosi sempre più. Alla fine degli anni ’80 approda a una ricerca sulla superficie intesa come profondità, che dà luogo a grandi cicli di opere quali Decorazioni e rovine, presentato alla Biennale di Venezia del ’90. Dopodiché arrivano retrospettive e personali in decine di Musei e Gallerie tra le più importanti in Italia.

«Questa esposizione – dice Castagnoli – evidenzia ed esalta, nella sua brevità, il nocciolo fondante e più tenacemente resistente della visione dell’autore e la sua singolarità: l’arte come restituzione di memoria che produce e avvalora il presente, e l’esercizio della pittura come scavo e rivelazione del corpo attivo della superficie, nella sua inesauribile facoltà generativa».

 

© Riproduzione riservata

Lifestyle

Intervista | Alfonso Signorini: “A Playa Desnuda ci andrei anche a nuoto”

“Napoli, la mia Playa Desnuda: ha gli stessi fossi di Milano ma se sono profondi la prossima settimana (sarà in città il 3 e il 4 marzo, ndr) porto il costume e faccio il bagno nelle pozze. Anche il pettegolezzo è in crisi, non si vende più come una volta. Ma Maria De Filippi tira come Kate Middleton. Pubblicare la parte di sotto di Salvini, quella avanzata alla rivista Oggi? Perderei copie. La gaffe di Mara Venier? E’ un po’ rintronata, deve prendere un po’ di Girovital. Se la Santanchè mangia pane e cazzima io sono il re della cazzimma”

Entertainment

Intervista | Jack Savoretti: “Ho cicatrici come medaglie”

Devo la mia malinconia alla metà italiana. Non ve ne rendete conto ma l’italia è il più paese al mondo, ha qualcosa nell’aria che fa star bene, nonostante i casini. E ho avuto un colpo di fulmine con Napoli, mi ha conquistato in un solo giorno. Di sfuggita. E sono attratto da chi va controvento”

Entertainment

Le leggi del desiderio: il ritorno claudicante di Silvio Muccino

Che fine ha fatto Silvio Muccino? Un mistero e lo sarà ancor di più quando guarderete il suo nuovo film Le leggi del desiderio, a […]

Entertainment

Streaming Il Segreto – puntata sabato 28 febbraio, Video Mediaset

Rivivi tutte le emozioni della puntata di sabato 28 febbraio de “Il Segreto”, grazie all’esclusivo servizio streaming Video Mediaset

Entertainment

Serie A, venticinquesima giornata aspettando Roma-Juventus

Si inizia questa sera con la sfida tra il Chievo e il Milan, si prosegue domani con i match clou tra Inter-Fiorentina e Torino-Napoli. Lunedì sera all’Olimpico in gioco c’è lo scudetto

Tag

-->