Natale in Europa, mostre imperdibili nelle capitali dell’arte

Continua il viaggio tra le mostre imperdibili d’Europa, piccolo manuale di sopravvivenza all’invadenza delle festività natalizie

Dopo Londra e Parigi, il viaggio si sposta su altre strade, alla ricerca degli eventi espositivi più intriganti (secondo noi). Un suggerimento ulteriore, soffermatevi sulle mostre di Stoccolma e Malmo…

 

BARCELLONA

CAIXAFORUM  - www.agendacentrosobrasociallacaixa.es

Cosa pensare. Cosa desiderare. Che cosa fare  - Una mostra in tre parti, con opere della collezione d’arte contemporanea della Fondazione” la Caixa “, a cura di Rosa Martinez, curatrice indipendente, incaricato di progetti come la Biennale di Venezia del 2005. In questo tempo di confusione, ha senso chiedere ancora: Cosa pensi? Che cosa vuoi? Cosa fai?

Prima del diluvio. Mesopotamia 3500-2100 a.C.Più di 400 reperti archeologici, provenienti dai grandi collezioni internazionali pubbliche e diversi documenti antichi e contemporanei per esplorare ciò che dobbiamo alla prima cultura dell’antico Vicino Oriente, quale fosse l’immagine del mondo che avevano i Mesopotamici nel quarto e terzo millennio a.C e che in gran parte ci hanno lasciato in eredità attraverso la Bibbia, il Corano e vari miti e testi greci.

L’arte di Piranesi - La mostra presenta le incisioni di Piranesi da una prospettiva unica. Oltre all’artista visionario c’è un creatore moderno, impegnato nel rinnovamento dell’architettura, autore e designer di oggetti e progetti decorativi. Le oltre 250 incisioni esposte appartengono alla Fondazione Giorgio Gini, istituzione veneziana che conserva una delle più preziose collezioni di stampe dell’artista.

 

FUNDACIÓ JOAN MIRÓ   www.fundaciomiro-bcn.org

Explosion! Il lascito di Jackson Pollock -  La mostra indaga la rete di connessioni e le influenze generate dall’action painting e da Jackson Pollock (1912-1956). Dalla fine de1940, il concetto di pittura come azione ha aperto un vasto campo di possibilità che ha portato nella performance art e all’innovativa pratica artistica conosciuta come arte concettuale. La mostra offre una panoramica della portata geografica e cronologica del fenomeno e comprende opere di artisti dalla fine degli anni Quaranta ad oggi, tra cui in particolare Jackson Pollock, Yves Klein, Niki de Saint Phalle, Jean Tinguely Allan Kaprow, Andy Warhol, Lynda Benglis, Saburo Murakami, Bruce Nauman, John Baldessari e Paul McCarthy, tra gli altri.

 

BILBAO

GUGGENHEIM MUSEUM BILBAO  www.guggenheim-bilbao.es

Egon Schiele dall’Albertina Museum, Vienna  - In mostra un centinaio di opere tra guaches, disegni, acquerelli in arrivo dal museo viennese per offrire un’ampia panoramica sull’opera dell’artista espressionista.

 

MADRID

CAIXAFORUM  - www.agendacentrosobrasociallacaixa.es

Torri e grattacieli – Da Babele a Dubai, la mostra esamina la tensione umana verso l’alto. In 200 pezzi, tra fotografie, proiezioni e modelli che vanno dalla mitica Torre di Babele al Burj Dubai a Dubai, l’edificio più alto del mondo, con 828 metri di altezza e 163 piani.

Cartografie contemporanee –  Una mostra curata da Helena Tatay che in 140 opere, tra installazioni, video installazioni, dipinti, disegni, film, arte digitale e mappe ci racconta come gli artisti del XX e del XXI secolo abbiano rappresentato il pianeta (qui per approfondimenti)

 

FUNDACIÓN MAPFRE  www.fundacionmapfre.com

Ritratti. Capolavori dal Pompidou -  80 capolavori delle collezioni del Musée National d’Art Moderne di Parigi, per una storia del ritratto tra il  XX e il XXI secolo. Il percorso inizia col ritratto di Erik Satie, di Suzanne Valadon nel 1892-1893, e si chiude con Il marocchino, di John Currin, 2001. Nel mezzo: opere di Pablo Picasso, Francis Bacon, Henri Matisse, Robert Delaunay, Antonio Saura, Jean Dubuffet, Joan Mirò e Amedeo Modigliani, tra l’altro.

Jean Paul Gaultier. Universo della moda: dalla strada verso le stelle  - La prima mostra internazionale dedicata allo stilista, un progetto innovativo che fa luce sulla sua figura, il suo lavoro e la sua influenza. In esposizione 110 modelli di haute couture e prêt-à-porter e più di 50 disegni, accompagnati da audiovisivi, estratti di sfilate e interviste, oltre a bozzetti e fotografie.

 

MUSEO NACIONAL DEL PRADO www.museodelprado.es

Il giovane Van Dyck – Una delle più grandi mostre di Van Dyck (1599-1641) si concentra esclusivamente sul primo lavoro dell’artista e copre con più di 90 dipinti e disegni il periodo dal 1615, circa, quando aveva 15 anni, fino alla sua partenza da Anversa all’ Italia nel 1621. Durante questi sei anni di produzione, l’inquieto e straordinariamente prolifico artista aveva dipinto circa 160 tele, opere di grandi dimensioni e di grande ambizione creativa di cui il Prado possiede il più grande insieme.

 

MUSEO THYSSEN-BORNEMISZAwww.museothyssen.org

Gauguin e il viaggio all’esotico – Curata da Paloma Alarco, curatore capo della sezione di pittura moderna del museo madrileno, la mostra presenta 111 opere provenienti da musei e collezioni di tutto il mondo per un viaggio che inizia con gli esperimenti artistici di Paul Gauguin nei mari del sud e continua con le esplorazioni di artisti successivi come Emil Nolde, Henri Matisse, Wassily Kandinsky, Paul Klee, August Mackeda … (qui per approfondire).

 

 

AMSTERDAM

 

FOAM – Fotografiemuseum Amsterdam  www.foam.org

Diane Arbus – Attraverso duecento fotografie la mostra offre l’opportunità di esplorare le origini, la portata, e le aspirazioni di una forza del tutto originale nel campo della fotografia. Ci sono tutte le fotografie iconiche dell’artista americana e non solo. Sottolineando il rapporto singolare tra il fotografo e il suo soggetto, la mostra coinvolge lo spettatore in un incontro personale con Diane.

 

HERMITAGE AMSTERDAM www.hermitage.nl

Impressionismo. Sensazione e ispirazione – In mostra i famosi dipinti impressionisti della vasta collezione del museo statale Ermitage di San Pietroburgo: capolavori di pionieri come Claude Monet, Camille Pissarro, Pierre-Auguste Renoir e Alfred Sisley accompagnati dal lavoro di altri pittori francesi influenti della seconda metà del XIX secolo, come Eugène Delacroix e Jean-Léon Gérôme.

Vincent. Il museo Van Gogh all’Hermitage Amsterdam – Sottoposto a lavori di restauro, il museo Van Gogh viene ospitato fino al 25 aprile all’Hermitage. Durante questo soggiorno temporaneo, 75 opere di Vincent van Gogh (1853-1890) della collezione permanente del museo sono affiancate da una selezione di lettere, oggetti e opere su carta, i visitatori potranno così seguire Vincent nel cuore della sua identità artistica. I temi che l’artista ha identificato come centrali per il suo sviluppo sono la base dell’esposizione.

BERLINO

Akademie der Künstewww.adk.de

Wagner 2013 – Un denso programma, realizzato per il duecentesimo anniversario della nascita del compositore, offre un panorama importanti interpretazioni personali delle opere di Richard Wagner in letteratura, nelle arti visive e al cinema.

 

HELMUT NEWTON FOUNDATION  - www.helmutnewton.com

Helmut Newton. World Without Men. Archives de Nuit – La mostra è dedicata al libro leggendario del 1984 “Mondo senza uomini” nel quale il grande fotografo raccoglieva immagini scattate per le case di moda e si completa con “Archives de Nuit”, un progetto espositivo che ha debuttato nel 1992 a Parigi e che riunisce diverse fotografie in bianco e nero di Newton dalla fine degli anni ‘80 e l’inizio del ‘90: ritratti, nudi, paesaggi e nature morte – ma non di moda.  Inoltre, l’artista francese François-Marie Banier è stata invitata a presentare più di 30 dei suoi ritratti fotografici di celebrità, tra cui Johnny Depp, Woody Allen, Samuel Beckett, Andy Warhol, Louise Bourgeois, e Caroline di Monaco.

 

NEUES MUSEUM  - www.neues-museum.de

Nella Luce di Amarna. 100 anni dalla scoperta di Nefertiti – Per celebrare l’anniversario della scoperta del busto di Nefertiti, il 6 dicembre 1912, il museo ospita una grande mostra speciale sul periodo egiziano detto di Amarna. La mostra si concentra su inedite scoperte provenienti dalle collezioni dei musei di Berlino, integrate da prestiti di altri musei all’estero, che collocano il magnifico busto Nefertiti conservato a Berlino nel suo contesto storico-culturale. Il nome Amarna si riferisce alle rovine dell’antica città egiziana di Akhetaton, che oggi è conosciuta come Tell el-Amarna. La città fu fondata dal faraone Akhenaton (Amenhotep IV) al fine di stabilire una nuova capitale, con luoghi di culto per la sua ‘religione della luce’ la cui unica divinità era il dio Aton.

 

 

VIENNA

La capitale austriaca in questo 2012 ha festeggiato il 150mo anniversario di Gustav Klimt, parte delle mostre sono ancora visitabili in alcuni dei principali musei (al Belvedere, ad esempio). Qui le informazioni (www.klimt2012.info/it).

BELVEDEREwww.belvedere.at

La notte nel crepuscolo. Arte dal Romanticismo ai giorni nostri – La notte nell’interpretazione e nella ridefinizione della percezione culturale negli ultimi 200 anni. In mostra dipinti, stampe, disegni, fotografie, film, sculture e oggetti di artisti come Caspar David Friedrich, Ferdinand Georg Waldmüller, Hans Makart, Emil Nolde, Ernst Ludwig Kirchner, René Magritte, Paul Delvaux, Rodney Graham, e Ansel Adams.

 

Emil Jakob Schindler – Con questa mostra, il Belvedere presenta uno degli esponenti più importanti dell’impressionismo atmosferico ed esplora il rapporto internazionale dell’artista austriaco, con la Francia del XIX secolo. Schindler, che è nato nel 1842 e morto nel 1892, celebra un anniversario doppio nel 2012. Con la sua nuova visione della natura, sviluppa un’alternativa alla tecnica opulenta praticata durante l’era della Ringstrasse di Vienna.

 

ALBERTINA www.albertina.at

L’imperatore Massimiliano I e l’Età di Dürer – L’imperatore Massimiliano I (1459-1519) è una delle personalità più affascinanti della storia. Come un maestro quasi moderno dell’auto-promozione, ha commissionato opere ai migliori artisti del suo tempo, in particolare ad Albrecht Dürer. Con una varietà di dipinti, stampe, opere a stampa e sculture, ha fatto della dinastia degli Asburgo un monumento.

 

KHM – KUNSTHISTORISCHES MUSEUMwww.khm.at

Ed Ruscha. Gli antichi hanno rubato tutte le nostre grandi idee – Il celebre artista contemporaneao nelle vesti di curatore lavora con le collezioni del Kunsthistorisches Museum. Rimosso dal loro contesto abituali, e in coppia con vicini spesso inaspettati, i dipinti e gli oggetti di un’altra epoca parlano con voci nuove. Aspetti sconosciuti di oggetti familiari si rivelano, incoraggiandoci a rivedere opere che credevamo di conoscere bene. Allo stesso tempo, una nuova luce viene gettata sul lavoro di Ed Ruscha, il pensiero e le decisioni che si trovano dietro di esso.

Nick Knight, Untitled (Leigh Bowery with Scull), 1992 © Nick Knight

 

KUNSTHALLE WIEN  – www.kunsthallewien.at

Xtravaganza Staging. Leigh Bowery – “Penso a me stesso come una tela,” Leigh Bowery ha detto una volta di se stesso. Questa affermazione probabilmente fornisce la formula fondamentale per la comprensione dell’ enfant terrible che ha caratterizzato la Londra degli anni ‘80. L’artista che ha abilmente messo in scena il suo corpo con umorismo e cattivo gusto è ancora fonte d’ispirazione per numerosi artisti, fotografi e registi di oggi. Leigh Bowery è nato a Sunshine, in Australia nel 1961 ed è morto di AIDS nel 1994.

 

 

 

STOCCOLMA e MALMO

 

MODERNA MUSEETwww.modernamuseet.se

 

Picasso/Duchamp. He was wrong  (Stoccolma) – I due giganti due Pablo Picasso e Marcel Duchamp insieme per la prima volta. Sono considerati come i due artisti più influenti del 20 ° secolo – Picasso, che personificava il pittore modernista, e Duchamp, l’ironista indifferente e il genio degli scacchi, che ha sfidato la pittura e l’arte trasformandola in un labirinto di divertimenti intellettuali. I visitatori del Moderna hanno l’opportunità unica di assistere a questa battaglia tra titani e vedere dove porta.

Supersurrelismo (Malmo) – Il surrealismo come non è mai stato visto. La mostra, che occupa l’intero edificio, invita i visitatori ad un viaggio nel tempo che parte nel 1591 con Arcimboldo, e termina nel 2012 con nuove opere di Carsten Höller e Magnus Wallin. In mezzo ci sono opere di surrealisti classici come Salvador Dalí, Meret Oppenheim e Max Ernst. Supersurrealismo guarda al tempo prima, durante e dopo il periodo surrealista, nel tentativo di esplorare come il surrealismo è espresso oggi. Ha ancora il potere di sucitare shock, sorpresa e indignazione?

(a.d)

© Riproduzione riservata

Lifestyle

La lettera d’amore di Stefano Gabbana a Domenico Dolce. “Sei tu la mia famiglia”

In occasione del Festival delle lettere che si terrà a Milano dal 29 settembre al 5 di ottobre, Stefano Gabbana dichiara il suo amore infinito a Dolce.

Lifestyle

iOS 8, iPhone 6, iPhone 6 Plus, Apple Watch: il punto della situazione sulle novità di Apple

Non solo iPhone 6 e iPhone 6 Plus nel futuro di Apple ma anche iOS 8 e Apple Watch, per un autunno che potrebbe essere ricordato come il più luminoso nella storia del colosso di Cupertino

Entertainment

Velvet anticipazioni e trama quinta puntata di mercoledì 24 settembre

Scopriamo insieme qualche anticipazione sulla prossima puntata di Velvet, la fiction di Rai1 in onda ogni mercoledì sera

Entertainment

Streaming video replica puntata di oggi de Il segreto

Nella puntata di oggi pomeriggio della telenovela di Canale 5 Il segreto abbiamo visto Don Anselmo avere un brutto malore

Entertainment

Il Segreto Anticipazioni – Pepa è morta? No ritornerà

Continua online il dibattito sull’effettiva o meno scomparsa di Pepa dalla soap Il Segreto, in onda ogni giorno su Canale 5

Lifestyle

iOS 8 a poche ore dall’uscita la guida video a tutte le nuove caratteristiche

Immagini, QuickType, Salute, Continuity e Notifiche tutti i video su iOS 8

Tag