Damien Hirst contestato dai suoi concittadini. “Verity? No grazie”

Cosa non si fa per promuovere il turismo. Ecco l’ultima trovata discutibile firmata Damien Hirst

Avete presente le ballerine di Degas? Adolescenti colte al primissimo sbocciare, simbolo di grazia e di levità. Ecco, prendete uno di quei bronzetti e moltiplicatelo sino a farlo raggiungere l’altezza di 20 metri, spogliatelo del tutù di tulle e aggiungete una pancia che denunci uno stato di gravidanza avanzata, una spada nella mano destra alzata al cielo e delle scale – nascoste – lungo la schiena. Orribile?  Non è finita: prendete metà del corpo e scuoiatelo, tanto da lasciare completamente scoperti i muscoli e il cranio, sezionate anche l’utero a metà, in maniera tale che si possa vedere il feto. Poi posizionatelo sul lungomare, in modo che possa attrarre turisti e curiosi.

Il minimo che ci si poteva aspettare era che i residenti della città balneare di Ilfracombe nel Devon del nord, in Inghilterra, si rivoltassero. E infatti non sembrano molto felici della nuova attrazione cittadina, anche se a firmarla è stato nientemeno che Damien Hirst, che qui vive e dove possiede anche un ristorante. La statua in bronzo intitolata Verity sarebbe una moderna allegoria per della verità e della giustizia, ha spiegato l’artista che ha concesso in prestito, per 20 anni, l’obbrobrio al Comune.

Troppo per i residenti di Ilfracombe che, riuniti in comitato, si sono formalmente opposti scrivendo al consiglio cittadini.  La statua “incoraggia le gravidanze in età adolescenziale”, è “umiliante per le donne”, e poi “scandalosa, immorale, bizzarra, offensiva, di cattivo gusto, imbarazzante, grottesca, irriverente, insensibile, inadeguata, una mostruosità, insapore, brutta, volgare e di nessun valore artistico”, alcuni degli epiteti con i quali è stata bollata la povera Verity. Il Consiglio, tuttavia è deciso a lasciarla al suo posto, perché come ha dichiarato un assessore:

Abbiamo fatto valere, come luogo di villeggiatura, il nostro fascino naturale e la bellezza, ma questo non basta al giorno d’oggi. Gli alberghi stanno chiudendo, quindi abbiamo avuto modo di fare qualcosa per rilanciare l’economia e stiamo guardando allarte come modo per incoraggiare i visitatori “. E noi che ci lamentavamo della statua di Manuela Arcuri a Porto Cesareo. (a.d)

 

© Riproduzione riservata

Lifestyle

Aldo e Alessia – dopo il litigio l’abbandono della Cammarota

E’ esplosa una polemica sul Web a causa di un video in cui Aldo e Alessia discutono e quest’ultima abbandona Palmeri per strada

Entertainment

Rodolfo Valentino – streaming video seconda e ultima puntata

Per chi avesse perso l’appuntamento ecco come rivedere la seconda puntata della mini fiction Mediaset con protagonista Gabriel Garko

Entertainment

The Vampire Diaries: Damone ed Elena e il finale di stagione

Ci avviciniamo sempre di più al finale della quinta stagione di The Vampire Diaries e tutti i fan Delena si stanno interrogando sul destino della coppia

Senza categoria

Biennale Architettura 2014, tutti gli eventi collaterali

Nel 2012 erano 18, quest’anno saranno 21 gli eventi collaterali inseriti nel programma ufficiale della 14ma Mostra Internazionale di Architettura (7 giugno – 23 novembre 2014). Selezionati dal direttore, Rem Koolhaas, sono distribuiti in diverse zone della città, e a promuoverli sono enti e istituzioni senza fini di lucro, un’ offerta di contributi che arricchisce il pluralismo di voci di questa Biennale che si dipana lungo il concetto di Fundamentals

Entertainment

Amici 13 di Maria De Filippi anticipazioni puntata di oggi 23 aprile

Oggi alle 13:50 andrà in onda su Real Time una nuova puntata di Amici 13 il programma condotto da Maria de Filippi dedicato alla corsa al serale degli allievi della scuola di ballo e canto più amata d’Italia

Entertainment

Uomini e Donne anticipazioni puntata di oggi 23 Aprile

Oggi a Uomini e Donne andrà in onda la puntata dedicata al Trono Over in cui la conduttrice, Maria De Filippi placherà le liti e i diverbi tra dame e cavalieri principalmente tra Elga e Samuel seguiti da Anna, Antonio e Giuliano

Tag