Film: Viva l’Italia. La commedia? “E’ sempre politica”, parola di Massimiliano Bruno

Risate ma non solo nel film di Massimiliano Bruno “Viva l’Italia”

Non facciamoci illusioni: tocca ancora alla commedia risollevare le sorti del cinema italiano, almeno al botteghino. E nel week end in cui si affaccia in sala il maestro Bertolucci con “Io e te”, forte di una pioggia di riconoscimenti internazionali; è Viva l’Italia di Francesco Bruno (Nessuno mi può giudicare  – Nastro d’argento come migliore commedia nel 2011), a rischiare di vincere la scommessa del box office. E’ scritto, Bruno promette risate ben infarcite dello scontento di questi tempi “in sé la commedia è un’espressione politica, forse lo abbiamo dimenticato. Non deve solo divertire, ma raccontare la volgarità, le contraddizioni e gli errori di questo paese, facendosi propositivo“, ha detto alla presentazione.

Si ride “malgrado tutto” davanti a quel politico inetto che, colto da malore, improvvisamente comincia a dire la verità, solo la verità, dopo trent’anni passati a perseguire il proprio interesse e riuscendo a uscire indenne da scandali e bufere. Ma adesso è la vita di chi gli sta intorno a diventare un inferno: la vita degli uomini di partito come quella dei suoi tre raccomandatissimi figli. La soubrette senza talento (Ambra Angiolini), il carrierista che deve tutto a papà (Alessandro Gassman) e il medico socialmente impegnato (Raoul Bova), l’unico dei tre ad essere stato raccomandato a sua insaputa. Michele Placido, che interpreta lo svampito protagonista, ha confessato d’aver preso come riferimento non uno ma tutti i politici, “più facile di così“.

Con Viva l’Italia Bruno riporta sul grande schermo una bella serie di “tipi” doc della commedia italiana: cialtroni, parassiti, cinici, incapaci; riporta sul grande schermo la riflessione amara su ciò che questo Paese è o è diventato, le contraddizioni nelle quali si dibatte da sempre. Gli ingredienti sono classici, vedremo come Bruno è riuscito a metterli assieme.

Scritto dal regista romano assieme a Edoardo Falcone, il film conta su un cast d’eccellenza: Raoul Bova, Alessandro Gassman, Ambra Angiolini, Michele Placido, Edoardo Leo, Maurizio Mattioli; la partecipazione – tra gli altri – di Rocco Papaleo, Rolando Ravello, Lucia Ocone, Imma Piro, Isa Barzizza.

(a.d)

© Riproduzione riservata

Entertainment

YouPorn e PornHub, ecco come è cambiato il mondo del porno dopo 50 sfumature di grigio

Le ricerche sui siti pornografici sono virate verso argomenti riguardanti il mondo del BDSM, e grazie al film “50 sfumature di grigio” c’è stata un’impennata di pubblico femminile

Entertainment

Stasera in tv 1 marzo: Transformers 3, Il Segreto e Braccialetti rossi 2

Cosa c’è stasera in tv domenica 1 marzo, una guida dei canali free del digitale terrestre dei programmi e i film del palinsesto

Lifestyle

Auguri Justin Bieber, oggi 1 marzo la giovane popstar festeggia 21 anni!

Oggi è il compleanno del giovane Justin Bieber, la star del pop tanto amata dalle giovanissime: scopri come festeggerà!

Lifestyle

Paris Hilton riceve una macchina da un fanatico

L’ereditiera avrebbe ricevuto da parte di un fanatico una Cadillac

Entertainment

Uomini e Donne: Teresa Cilia e Salvatore di Carlo, un tatuaggio è “per sempre”

Ieri l’ex corteggiatrice siciliana ha festeggiato i suoi 28 anni insieme al suo compagno Salvatore

Tag

-->