Marco Paolini: ITIS Galileo in diretta dal Gran Sasso su La 7 [VIDEO]

Ieri sera è andato in onda su La7 e in diretta streaming “ITIS Galileo”, lo spettacolo teatrale di Marco Paolini “emigrato” in televisione, in diretta dai Laboratori di Fisica Nucleare del Gran Sasso.

Il teatro di narrazione di Marco Paolini è stato sempre un tratto distintivo di una certa scuola di pensiero e recitazione italiana. Lui e Ascanio Celestini rappresentano il connubio perfetto tra il monologo e la rappresentazione: con il teatro di narrazione infatti gli attori-autori iniziano a presentarsi sulla scena senza lo schermo del personaggio, bensì con la propria identità non sostituita per raccontare storie, senza rappresentarle. Parole, racconto, occhi, scena nuda o quasi.

E’ quello che ieri sera Marco Paoloini ha fatto con il suo nuovo spettacolo ITIS Galileo, una toccante e originale retrospettiva della figura dello scienziato-matematico-illuminato, già raccontata nei teatri italiani e portata in televisione, su La7, per una diretta apprezzata da pubblico e critica. Una location d’eccezione: i laboratori sotterranei dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare del Gran Sasso, che per la prima volta hanno ospitato una troupe televisiva e si sono aperti allo “spettacolo” se di spettacolo possiamo parlare.

“Galileo è usato spesso come simbolo della scienza libera contro la fede integralista, ma in realtà è uno che per campare fa oroscopi. Eppure ha la forza di guardare oltre. Guardare oltre il sistema di pensieri che reggeva il suo mondo (…) Accade a tutti i sistemi fondati sulle certezze di invecchiare, accadrà probabilmente a buona parte dei nostri pensieri di diventare un giorno ‘scaduti’ e un po’ ridicoli. La storia di Galileo offre spunti e ragioni per interrogare il futuro senza l’ossessione magica di indovinarlo per forza”

Nessuna interruzione pubblicitaria, uno spettacolo toccante che attraverso le gesta, le teorie e le vite di Aristotele a Platone, passando per il Sant’Uffizio, Keplero, Cartesio, Giordano Bruno, Tommaso Campanella e Shakespeare, raccontano la perseveranza di un attento osservatore qual’è stato Galileo. Il suo unico difetto? Essere stato circondato da pregiudizi duri a morire. Come reagisce un attento osservatore della realtà come lui?

Per la rete non è stato rischioso trasmettere un programma in un giorno di festa?

“Non ho scelto a caso di fare la diretta il 25 aprile. Abbiamo bisogno di uscire dalle ristrettezze di pensiero. Il Seicento ci assomiglia e oggi più che la censura di un pensiero egemone subiamo una fortissima autocensura che è la dittatura della convenienza”

© Riproduzione riservata

Entertainment

Buon Natale con Dakota Johnson – 10 scatti super-sexy dell’attrice di 50 sfumature di grigio – [foto]

Buongiorno a tutti voi fan di 50 sfumature di grigio.  Come ben saprete il film è pronto e uscirà al cinema fra soli pochi giorni. […]

Entertainment

Juventus vs Napoli 2-2 (7-8 d.c.r.), Supercoppa Italiana, highlights e video gol

Gli highlights e i video gol della Supercoppa Italiana, Juventus-Napoli, vinta dai campani dopo i calci di rigore.

Entertainment

Il Segreto Video Mediaset, puntata intera di oggi 22 dicembre

Ecco come rivedere in modo semplice la puntata di oggi de Il Segreto, in cui abbiamo assistito a numerose novità sia per Raimundo che per Aurora

Entertainment

Che Dio ci aiuti 2 replica 22 dicembre

La fiction Che Dio ci aiuti 2 torna in replica su Rai 1 questa sera, vediamo gli episodi che verranno proposti

Entertainment

Josè Mourinho: “Balotelli preferì andare al GP di Monza, anzichè venire a colloquio con me!

In un’intervista, Josè Mourinho, racconta di quando Mario Balotelli lo snobbò per andare ad assister al Gp di Formula 1 a Monza

Tag

-->