Festival del Giornalismo, la prima giornata

E’ partita ieri da Perugia, la sesta edizione del festival internazionale del Giornalismo, occasione per riflettere sul presente ed il futuro dell’informazione ma anche per riprendere temi che non possono essere abbandonati dai media. C’erano – tra gli altri – Piero Grasso alla giornata inaugurale, e il premio Pulitzer Isabel Wilkerson e Gianni Minà. Un resoconto.

Quelle 622 pagine hanno richiesto 15 anni di lavoro. Da qualcosa come quaranta settimane, il libro “Al calore di soli lontani” di Isabel Wilkerson – ieri protagonista dell’apertura del festival del Giornalismo di Perugia – è in classifica negli Stati Uniti. L’autrice, premio Pulitzer (prima donna di colore a vincerli, nel ’94) in questo volume ha raccontato le storie dimenticate dell’America del Ku Klux Klan, quando in tribunale i bianchi non accettavano di prestare giuramento utilizzando la stessa Bibbia di cui si erano servite le persone di colore.

Intervistata da Concita De Gregorio del quotidiano “La Repubblica”, l’attuale direttrice della facoltà di narrativa e saggistica dell’università di Boston ha ricordato che sono stati sei i milioni di afroamericani emigrati, fra il 1915 e il ’70, dagli States più poveri a quelli più ricchi. Molti hanno lasciato la Georgia e la Carolina per approdare a Washington e a New York, ma non sono stati meno numerosi quelli che dalla Louisiana si sono spostati in California, e quelli che, abbandonati il Mississippi e l’Alabama, si sono riversati su Chicago e Detroit.

Tre flussi di dimensioni bibliche ricostruiti grazie a 1200 interviste. Wilkerson, una delle scrittrici preferite dal presidente Barack Obama, ha anche ricostruito la drammatica storia di Clark Neal e Lola Kennedy. Vivevano nella Florida del ’34 ed erano fidanzati. Lei, appena ventenne, fu trovata uccisa. E lui, di pelle nera, fu prima accusato di essere l’assassino, e quindi linciato: torturato, mutilato e ammazzato.

Peccato che a sopprimere la ragazza erano stati alcuni suoi familiari che non accettavano la sua love story.

 

L’intervento di Wilkerson è stato uno dei tanti piatti forti della prima delle cinque giornate della rassegna fondata da Arianna Ciccone che ha voluto essere presente nonostante il lutto che l’ha colpita lunedì: sua sorella Laura è rimasta vittima di un incidente. E’ stato un 25 aprile in cui s’è discusso se è meglio restare in Italia o andare all’estero, e in cui è stata fatta memoria, nel ventennale delle stragi del 1992, di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e di tutte le altre vittime di Cosa nostra .

Gli atti legiferati in quel periodo – ha evidenziato il procuratore nazionale antimafia Pietro Grassorappresentano un monumento giuridico che tutto il mondo ci invidia”. E da parte sua Gianni Minà ha tratteggiato mezzo secolo di storia del giornalismo italiano parlando soprattutto delle interviste: “Sono un duello fra chi vuole sapere qualcosa e chi non è disposto a dirlo.

Oltre a essere curiosi, i cronisti devono mostrare profondo rispetto per i loro interlocutori: solo in questo modo è possibile conquistare la loro fiducia. Ma ormai sembra che siano in pochi ad aver voglia di approfondire e di aiutare la gente a capire. E’ sempre più forte la deriva gossippara e cabarettistica”. E a complicare il quadro è la precarietà: “Io lo sono stato – ha concluso – per 17 anni, ma la Rai mi mandò lo stesso in diverse occasioni negli Stati Uniti.

Oggi tutto è molto più difficile. Ma lo stesso voglio invitare i giovani colleghi a non pensare mai che qualcosa è impossibile”. (Marco Fornara)

 

© Riproduzione riservata

Entertainment

Che Dio ci aiuti 3 anticipazioni puntata del 6 novembre

Suor Angela e le sue ragazze vi danno appuntamento a giovedì prossimo con due episodi davvero emozionanti, ecco perché

Entertainment

Tina Cipollari da Uomini e Donne all’Isola dei Famosi

La diva del programma parteciperà al reality L’Isola dei famosi

Entertainment

Rita Ora: imbarazzo su Twitter per la promozione del nuovo singolo

La cantante britannica Rita Ora ha miseramente fallito nell’incitare i suoi fans alla promozione del suo nuovo singolo sul social media

Lifestyle

Harry Styles preoccupato, il suo vomito è finito su ebay

Harry Styles è preoccupato che il suo vomito finisca in vendita su eBay

Entertainment

Pretty Little Liars: Lucy Hale retrò per Flaunt magazine

La bella attrice americana, conosciuta dai più come Aria Montgomery di Pretty Little Liars, esce dalla sua comfort zone per un photoshoot dal sapore retrò

Entertainment

Compensi in aumento per le star de Il trono di spade, scopri i compensi delle star

Il trono di spade è un successo mondiale, gli attori chiedono ed ottengono un aumento consistente, scopri tutto sui compensi settimanali delle star

Tag