Belen, Emma, Stefano e le lacrime di Maria. Analisi di un quadrilatero irregolare

E Maria, nostra signora del palinsesto, si stropiccia le mani mentre dal nido delle aquile, lassù, tra le nuvole, sul più alto dei picchi dello […]

E Maria, nostra signora del palinsesto, si stropiccia le mani mentre dal nido delle aquile, lassù, tra le nuvole, sul più alto dei picchi dello share benedice e guarda con amorevolezza il suo popolo. “Maria siam tutti figli tuoi”, il pubblico estasiato intona, lanciando petali di fiori a colei che ha concesso all’etere la telenovela perfetta. “Abbiate fede”, bofonchia la signora, “ne vedrete ancora delle belle, ma dopo lo spot”.

L’incastro narrativo farebbe impallidire i più consumati autori di Tv Globo: la cattiva è Belen, categoria donne fatali. L’esotica creatura sudamericana è sinuosa come un felino, ha pelle d’ambra, forme perfette e sguardo di velluto; ma è sfacciata, e prende quello che vuole perché nessun uomo potrebbe mai dirle no.  La buona è lei, Emma, lo scricciolo, brava ragazza di provincia e voce d’angelo (tendente al nero), lei che per riuscire ha lottato e sofferto, aiutata solo dal talento e sostenuta dal crisma di Maria che, due anni fa (finale di Amici del 2010), impresse la mano sul suo capo. E poi c’è lui, l’uomo conteso,  Stefano il ballerino. Sguardo ombroso da tanguero brillo e animo fragile, lui che tra un casché e un paso doble si lascia tentare e cade nella trappola del panterone argentino. Nell’ombra, l’ex del quale lei s’è appena disfatta: il re del gossip in esilio, già habitué dei peggiori bar di Caracas, Fabrizio Corona, che per il momento tace, mentre la domanda si fa largo tra i fedeli. “Tecnicamente è cornuto o no?

Il furto d’amore si consuma nello studio tv consacrato a Maria, che fa il miracolo e piange, ma dietro le quinte.  I kleenex benedetti dalle sue lacrime vanno via a migliaia di euro, pare che un cameraman, contrabbandandoli, sia riuscito a estinguere il mutuo prima casa. Immediatamente dopo, un piccolo truffatore napoletano veniva fermato dalla guardia di finanza mentre tentava di spacciare fazzolettini tarocchi intrisi di “lavanda Cannavale”. Per dovere di cronaca riportiamo la pubblica disapprovazione della ministra Elsa Fornero, risentitasi pesantemente: “Io ho pianto per prima, e a gratis…insomma…vabbeh…diciamo quasi a gratis”, ha dichiarato indignata alla stampa.

Ma non c’è pace sotto il cielo di Roma, la storia non è chiusa. Emma, offesa, decide di reagire e lancia fuoco e fiamme. In un falò purificatore brucia gli effetti personali del fedigrafo come a voler allontanare da sé i dolorosi ricordi. “Non è vero”, si affretta a precisare l’indomani “è tutta una bufala”, intanto il Corsera dedica alla nemica Belen un ampio articolo dove ella, la donna fatale, si ritrova ampiamente santificata . La pantera ha colpito ancora facendo leva sui deboli sensi di un ingenuo cronista.

Il seguito alla prossima puntata. Ora lo spot…   (AD)

© Riproduzione riservata

Entertainment

50 sfumature di grigio: gli errori del terzo trailer non ci saranno nel film

Nel terzo trailer ufficiale di 50 sfumature di grigio ci sono alcuni errori di doppiaggio che non compariranno però nel film, possiamo stare tranquilli

Entertainment

Anticipazioni Uomini e Donne oggi in onda 28 gennaio: Trono Classico o Trono Over?

La puntata di oggi di Uomini e Donne potrebbe essere quella che tutti stavamo aspettando da giorni: se andrà in onda il Trono Classico vedremo infatti la scelta di Jonas Berami!

Entertainment

Arrow 3: streaming VIDEO MEDIASET puntata 27 gennaio

Ecco come rivedere in streaming la puntata del 27 gennaio di Arrow 3

Entertainment

Il Segreto, Maria ed Esperanza muoiono, scopri le ultime anticipazioni direttamente dalla Spagna

Si preannuncia una stagione ricca di colpi di scena, la terza de “Il Segreto”, dove Maria ed Esperanza muoiono per non farsi arrestare

Entertainment

Estrazioni Lotto, 10eLotto e Superenalotto 27 gennaio, Concorso numero 12

Controlla i numeri vincenti e scopri se hai vinto, l’estrazione del lotto, 10elotto, superenealotto 27 gennaio 2015

Tag

-->