Milano, il design è di casa qui

Tra saloni e fuori-salone, mostre, incontri, presentazioni, designer e mostre, la settimana del Salone del mobile di Milano -Milano design week 2012-, al via ufficiale […]

Tra saloni e fuori-salone, mostre, incontri, presentazioni, designer e mostre, la settimana del Salone del mobile di Milano -Milano design week 2012-, al via ufficiale domani e in programma fino al 22 aprile; offre centinaia di eventi (se contano al momento circa 600, ma potrebbero essere di più) e in parallelo decine di spunti, ciascuno dei quali merita un approfondimento a sé. Al centro di tutto la città di Milano e il suo rapporto privilegiato, e ogni anno confermato, con design e creatività.

 

Con i suoi 1.729 espositori più i 750 designer del SaloneSatellite, la Fiera di Rho (www.cosmit.it) concentra il meglio del fare casa. Tra grandi nomi dell’architettura e del design prestati a marchi celebri, progetti innovativi ed eco-sostenibili, idee di lusso o, al contrario, efficientemente austere e in linea coi tempi, l’universo casa si esprime attraverso una moltitudine di declinazioni.

Dove andremo? Efficienza, comodità e stile le parole d’ordine di sempre. Irrinunciabili anche al tempo della crisi.

MILANO chiama PECHINO

Nei mesi scorsi, in seguito ad una fitta corrispondenza tra le amministrazioni comunali, è nata una sorta di gemellaggio nel nome del design tra Pechino e il capoluogo lombardo, cosa che porterà Milano ad essere città ospite d’onore alla Beijing Design Week 2012, in programma a Pechino a fine settembre.

Intanto la Cina si propone nei giorni del Salone al pubblico italiano con una serie d’iniziative, su tutto la mostra Design cinese contemporaneo: “Slow Seating – Chinese Contemporary Design” dal “Made in China” al “Designed in China” allo Spazio ex-Ansaldo (Zona Tortona).

E’ la prima grande mostra collettiva di design contemporaneo cinese ed è curata dal noto designer Zhu Xiaojie che ha selezionato e invitato più di sessanta designer a riflettere sul tema della sedia, intesa come atto del riposo e della meditazione. Muovendo dalla progettazione di sedie, poltrone, sgabelli e panche, i designer restituiscono la propria personale interpretazione di “Slow Seating”.

MEET IN MILANO, democrazia del design

Lo Spazio ex Ansaldo è il luogo di Meet in Milano, evento ideato da Living Network (il network di testate dedicate all’arredamento di Rcs) dedicato alla creatività contemporanea internazionale.

Tre i grandi progetti presentati, la già citata mostra “Slow Seating: Contemporary Chinese Design”, la rassegna di giovani talenti “Meet Talents” e quindi “Kitchen Story”, mostra a cura di Casamica e AtCasa.it con Silvia Robertazzi e Alessandro Valenti che racconta in settant’anni la storia della cucina italiana e lancia uno sguardo al futuro. Nell’allestimento: un lungo tavolo apparecchiato con il design, un cortometraggio e quattro installazioni d’autore.

Si parte dal 1948 e, in un percorso multimediale, si arriva fino a oggi. In scena: pagine di giornale, pubblicità, oggetti d’uso quotidiano, elettrodomestici, ricettari, arredi. Tutto in successione cronologica per rivivere, decennio dopo decennio, le atmosfere della stanza più vissuta degli italiani.

Il futuro è affidato alla visione di quattro designer internazionali: la francese Constance Guisset, la cinese Jingjing Naihan Li, l’indiano Satyendra Pakhalé e l’italiano Luca Nichetto. Complice e partner, il design firmato Franke.

LA SETTIMANA IN TRIENNALE

Come sempre, parte attiva della Settimana è la Triennale di Milano (www.triennale.org) dove sono in programma mostre ed eventi ad hoc. Imperdibile il party di apertura (martedì 17 dalle ore 19) con la Festa mobile curata da Sentieri Selvaggi.

La musica abiterà l’intero spazio della Triennale con i musicisti della città chiamati a eseguire la partitura di Frederic Rzewski Les moutons de Panurge. Il pubblico, soggetto attivo della performance, verrà invitato a partecipare all’esecuzione musicale con strumenti e oggetti percussivi portati da casa, in particolare, in omaggio alla Triennale Design Week, oggetti quotidiani dell’abitare.

Tra le mostre, al Design museum la quinta edizione di TDM5: Grafica italiana(fino al 24 febbraio 2013) un percorso di promozione e valorizzazione della creatività italiana attraverso la grafica, che rappresenta un capitolo fondamentale della storia del design italiano.

Midali

Altra mostra De Pas, D’Urbino e LomazziIl gioco e le regole (fino al 17 giugno), omaggio al gruppo storico De Pas, D’Urbino e Lomazzi attraverso una selezione di pezzi iconici che ne evidenzia l’importante apporto nella storia del design italiano sia dal punto di vista della ricerca e della sperimentazione, che dal punto di vista professionale.  E ancora, Lorenzo Damiani – Prova a prendermi / Catch Me If You Can, mostra composta da oggetti disseminati in luoghi diversi della Triennale, non “allestiti” nello stesso ambiente, nello stesso spazio, ma da cercare. Come in una sorta di quête o di caccia al tesoro. E infine, PinkVision – Art Science and Bricks un progetto, che  mette in gioco i mattoncini Lego per cui 45 artiste e scienziate sono state invitate a sviluppare 45 opere, ri-combinate in un’unica opera collettiva.

TRA MODA E DESIGN

Milano Moda Design (www.cameramoda.it), alla sua quinta edizione propone un calendario di oltre 50 le iniziative organizzate tra il 16 e il 22 aprile 2012 da quei marchi legati alla moda che ampliano le proprie attività al design oppure offrono i propri spazi a importanti collaborazioni. Tra i partecipanti: Armani, Fendi, Trussardi, Missoni, la Fondazione Prada, Emilio Pucci, Etro, Ermenegildo Zegna, Borsalino.

Agatha Ruiz de La Prada

Imperdibile, alla location Studio (via Tortona, 28) la casa firmata Agatha Ruiz de la Prada: uno spazio di 90 metri quadrati dove mettendo insieme piastrelle, stufe, lampade, accessori per il bagno e tanto altro, declinandoli nelle forme e nei suoi colori prediletti la stilista madrilena propone un percorso suggestivo, tra sogno e realtà, tra cuori e colori.

Wave, la dormeuse di Versace Home

Frammenti | Fragments, Silvio De Ponte - Spazio La Perla

Frammenti | Fragments, Silvio De Ponte - Spazio La Perla

Missoni

“Eclaté (Exploded)”, installazione di Constance Guisset per Molteni&C presso Salvatore Ferragamo

“Eclaté (Exploded)”, installazione di Constance Guisset per Molteni&C presso Salvatore Ferragamo

Agatha Ruiz de La Prada

© Riproduzione riservata

Lifestyle

Intervista | Alfonso Signorini: “A Playa Desnuda ci andrei anche a nuoto”

“Napoli, la mia Playa Desnuda: ha gli stessi fossi di Milano ma se sono profondi la prossima settimana (sarà in città il 3 e il 4 marzo, ndr) porto il costume e faccio il bagno nelle pozze. Anche il pettegolezzo è in crisi, non si vende più come una volta. Ma Maria De Filippi tira come Kate Middleton. Pubblicare la parte di sotto di Salvini, quella avanzata alla rivista Oggi? Perderei copie. La gaffe di Mara Venier? E’ un po’ rintronata, deve prendere un po’ di Girovital. Se la Santanchè mangia pane e cazzima io sono il re della cazzimma”

Entertainment

Intervista | Jack Savoretti: “Ho cicatrici come medaglie”

Devo la mia malinconia alla metà italiana. Non ve ne rendete conto ma l’italia è il più paese al mondo, ha qualcosa nell’aria che fa star bene, nonostante i casini. E ho avuto un colpo di fulmine con Napoli, mi ha conquistato in un solo giorno. Di sfuggita. E sono attratto da chi va controvento”

Entertainment

Le leggi del desiderio: il ritorno claudicante di Silvio Muccino

Che fine ha fatto Silvio Muccino? Un mistero e lo sarà ancor di più quando guarderete il suo nuovo film Le leggi del desiderio, a […]

Entertainment

Streaming Il Segreto – puntata sabato 28 febbraio, Video Mediaset

Rivivi tutte le emozioni della puntata di sabato 28 febbraio de “Il Segreto”, grazie all’esclusivo servizio streaming Video Mediaset

Entertainment

Serie A, venticinquesima giornata aspettando Roma-Juventus

Si inizia questa sera con la sfida tra il Chievo e il Milan, si prosegue domani con i match clou tra Inter-Fiorentina e Torino-Napoli. Lunedì sera all’Olimpico in gioco c’è lo scudetto

Tag

-->