Mostre. Alighiero Boetti, l’omaggio di New York

La notizia era nota, ma solo di ieri è la comunicazione ufficiale: il MoMA di New York (www.moma.org) dedicherà una retrospettiva all’intera carriera di Alighiero […]

La notizia era nota, ma solo di ieri è la comunicazione ufficiale: il MoMA di New York (www.moma.org) dedicherà una retrospettiva all’intera carriera di Alighiero Boetti (1940-1994), e sarà la più grande mostra che gli Stati Uniti abbiano mai dedicato a questo genio timido dell’arte contemporanea.

 

Una retrospettiva completa che copre l’intera carriera dell’artista, la mostra sarà allestita su due piani del museo dal 1 ° luglio al 1 ° ottobre 2012. Celebrare la diversità di materiale, la complessità concettuale e la bellezza visiva del lavoro di Boetti è lo scopo del progetto espositivo che riunisce circa 100 opere

Alighiero Boetti (Italian, 1940-1994). Autoritratto (Self-Portrait). 1993-99. © 2012 Estate of Alighiero Boetti / Artists Rights Society (ARS), New York / SIAE, Rome.

attraversando i molti medium che l’artista ha utilizzato per rappresentare il suo universo, che c’è tutto: dagli inchiostri degli anni ’60  all’ordine e il disordine, e la non-invenzione, il mondo, i viaggi e il tempo. Fine ultimo è dimostrare come lui sia uno degli artisti più importanti e influenti della sua generazione. Alighiero Boetti: Game Plan è organizzata in collaborazione con il Museo Reina Sofia di Madrid e la Tate Modern di Londra, dove la mostra è stata precedentemente allestita, ed è organizzata presso il MoMa da Christian Rattemeyer. Lavorando nella sua città natale, Torino, dal 1960 tra una cerchia ristretta di artisti che comprendeva Luciano Fabro, Mario Merz, Giulio Paolini e Michelangelo Pistoletto, tra gli altri, Boetti si afferma come uno degli artisti più importanti dell’Arte Povera ma, come la mostra ben evidenzierà, riesce però a superare questa breve ma intensa stagione. Nel 1969 inizia ad esplorare concetti di dualità e molteplicità (famoso il ‘gemellaggio’ con se stesso in ‘Alighiero e Boetti’), ordine e disordine, viaggi e geografia. Nascono i Viaggi Postali: buste che invia ad amici, parenti e colleghi artisti ma utilizzando indirizzi immaginari, l’inoltro di ciascuna busta restituita in un luogo inesistente, creava viaggi immaginari per le persone che ammirava. L’idea del viaggio, dell’approccio “altro” ha da quel momento in poi permeato la sua produzione. Così andò in Afghanistan, era il 1971 e la sua vita cambiò.

Era mosso dall’idea romantica di emulare le avventure di un antenato del XVIII secolo, come molti hippie si installò a Kabul, entrò in contatto con la filosofia Sufi, che coltiverà per il resto della vita, e rimase affascinato dalla sapienza degli artigiani afghani. A loro ordinò le sue famose mappe, quelle nelle quali il profilo dei paesi ha il colore della bandiera. Su questa famosa serie si accentra parte della mostra, che presenta – tra l’altro – pezzi come i mille fiumi più lunghi del mondo: un pluriennale progetto di ricerca per classificare i più lunghi fiumi del pianeta. Un’idea poetica e scientifica, rigorosa e assurda.

Gli arazzi e i ricami hanno significato per Boetti la scoperta di un lavoro collaborativo che solo decenni dopo è diventato d’uso comune. Curioso vedere come i risultati fossero talvolta inattesi, ad esempio nelle mappe mondo le ricamatrici, non riconoscendo l’immagine del mare, finirono per adoperare del filo di un colore qualsiasi. A Boetti piacque questo errore apparente e lasciò che fossero loro a decidere se il mare dovesse essere arancione, dorato, verde…

Boetti, che è morto prematuramente nel 1994 avrebbe voluto che le sue ceneri venissero disperse in Afghanistan, nelle “acque lapis dei sette laghi di Band-e-Amir, nei crateri delle montagne del deserto di Kush”, ma la guerra non lo ha ancora consentito.

Alighiero Boetti. Io che prendo il sole a Torino il 19 gennaio 1969 - © 2011 / Artists Rights Society (ARS), New York / SIAE, Rome

Alighiero Boetti (Italian, 1940-1994). 16 Dicembre 2040 – 11 Luglio 2023 1971. . Private collection, Houston. © 2012 Estate of Alighiero Boetti / Artists Rights Society (ARS), New York / SIAE, Rome.

Alighiero Boetti (Italian, 1940-1994). Aerei (Airplanes). 1983. © 2012 Estate of Alighiero Boetti / Artists Rights Society (ARS), New York / SIAE, Rome.

Alighiero Boetti (Italian, 1940-1994). Mappa (Map). 1989-1994. © 2012 Estate of Alighiero Boetti / Artists Rights Society (ARS), New York / SIAE, Rome.

Alighiero Boetti . One Hotel, Kabul, Afghanistan. 1971-77. Courtesy Archivio Alighiero Boetti. © 2012 Estate of Alighiero Boetti / Artists Rights Society (ARS), New York / SIAE, Rome.

Alighiero Boetti - Ordine e Disordine 1973 © 2012 Estate of Alighiero Boetti / Artists Rights Society (ARS), New York / SIAE, Rome.

Alighiero Boetti - Tutto 1994. © 2012 Estate of Alighiero Boetti / Artists Rights Society (ARS), New York / SIAE, Rome

Alighiero Boetti - Senza titolo (nero su bianco, bianco su nero) - 1989 Courtesy Galleria Alessandra Bonomo. © 2012 Estate of Alighiero Boetti / Artists Rights Society (ARS), New York / SIAE, Rome.

© Riproduzione riservata

Lifestyle

Ian Somerhalder difende Nikki Reed e conferma la relazione

Ian Somerhalder è intervenuto in difesa della sua nuova compagna Nikki Reed sul profilo Instagram dell’attrice

Lifestyle

iOS 8 Beta 4, Apple ha rilasciato l’aggiornamento (video hands-on)

Ecco tutte le novità introdotte da Apple nell’ultima beta di iOS 8 rilasciata ieri agli sviluppatori

Entertainment

Beautiful anticipazioni puntate dal 23 al 30 luglio – Aly e Liam sempre più vicini

In arrivo molte nuove puntate di Beautiful con grandi colpi di scena – Carter celebra il matrimonio di Caroline e Rick

Entertainment

Calciomercato Juventus – Massimiliano Allegri pensa ad Ignazio Abate per la fascia, idea Nastasic

Beppe Marotta pensa rinforzare la Juventus: Massimiliano Allegri ha chiesto il suo pupillo ai tempi del Milan, Ignazio Abate. Vediamo tutte le mosse in entrata ed in uscita

Entertainment

Ascolti Tv, lunedì 21 luglio 2014 vince ancora il Coca Cola Summer Festival e la sua musica

Gli ascolti Tv di lunedì 21 luglio 2014 dei programmi serali premiano ancora una volta Canale 5 con il Coca Cola Summer Festival seguìto dalla fiction di Rai 1 Questo nostro amore e dalla serie televisiva di Italia 1 Person of Interest.

Tag