Bud Spencer e Terence Hill, Facebook li vuole insieme in Don Matteo 9

Bud Spencer al fianco di Terence Hill in “Don Matteo 9”. Su Facebook è stato creato un gruppo, che in breve tempo ha già sfiorato […]

Bud Spencer al fianco di Terence Hill in “Don Matteo 9. Su Facebook è stato creato un gruppo, che in breve tempo ha già sfiorato i duecento “mi piace”, in cui viene auspicato l’ingresso nel cast dell’attore napoletano che, proprio con Mario Girotti, il vero nome dello stesso Hill, ha dato vita a una delle coppie che hanno fatto la storia del cinema italiano. I loro film non passano mai di moda: in questi mesi Rete Quattro ne sta riproponendo alcuni, e sono sempre almeno due-tre i milioni di telespettatori che si sintonizzano sulla rete Mediaset per (ri)vederli.

 

 

Appena conclusa l’ottava serie della fiction ambientata a Gubbio, sul blog di www.rai.tv venne lanciata la proposta di assegnare un ruolo, almeno per qualche episodio, all’82enne Carlo Pedersoli la cui autobiografia “Altrimenti mi arrabbio” è velocemente diventata un bestseller tanto che Spencer ne ha preparato un seguito, con ancora maggiori dettagli e analisi. Non solo: la tv tedesca gli ha appena dedicato un documentario.

A inizio febbraio, un brivido era corso tra i tantissimi fan di Bud in quanto sul web era comparsa la notizia, subito smentita dal figlio Giuseppe, della sua morte. Su Facebook c’è anche chi ha ipotizzato le possibili figure che l’ex campione di nuoto potrebbe interpretare: o un generale dei carabinieri, o un frate amico del detective al servizio di Dio, o, ancora, un anziano sacerdote a cui il vescovo potrebbe assegnare l’incarico di vice parroco della comunità di San Giovanni.

 

C’è anche chi ha già immaginato una possibile prima scena con Spencer seduto sui gradini davanti alla chiesa e raccolto in preghiera, e successivamente l’inquadratura che si allarga su don Matteo che sopraggiunge con la sua amata bicicletta. Un abbraccio e poi via a risolvere insieme, facendo leva sull’intuito e sulla conoscenza dell’animo umano, qualche caso intricato. Curiosamente, Spencer e Hill hanno già indossato la tonaca in “Porgi l’altra guancia”, pellicola del 1974 ambientata a fine Ottocento in America Centrale dove, nei panni di due missionari che predicavano l’uguaglianza tra indigeni e conquistatori, si scontravano con il governatore.

Le avventure di don Matteo, trasmesse da Rai Uno, sono cominciate il 7 gennaio 2000 quando venne proposto il primo episodio. Adesso sono già 168. Il prevosto puntualmente affianca l’Arma nelle indagini arrivando puntualmente a individuare il colpevole. Disponibile verso tutti, mostra grande comprensione anche verso coloro che si sono macchiati di reati più o meno gravi. I militari, da parte loro, non gradiscono affatto queste intrusioni, ma alla fine sono costretti a riconoscere la bravura del religioso il cui migliore amico è il maresciallo Cecchini, al secolo Nino Frassica. Accanto a loro il capitano Tommasi (Simone Montedoro), gli irresistibili Natalie Guettà (la perpetua Natalina), Francesco Scali (il sagrestano Pippo) ed Eleonora Sergio (il sostituto procuratore Andrea Conti). (Marco Fornara)

© Riproduzione riservata

Entertainment

Star Wars – Venerdì arriva il primo teaser trailer ufficiale

Sta per arrivare in alcuni cinema americani il primo trailer di Star Wars

Entertainment

Ian Somerhalder e Nikki Reed insieme a Kat Graham – FOTO

Ian Somerhalder ha presentato la sua nuova fidanzata, Nikki Reed, anche a Kat Graham

Entertainment

I 5 gol più belli del weekend

Ecco i cinque gol più spettacolari nel weekend italiano ed europeo, da incorniciare le prodezze di Mario Gotze, Lionel Messi e Arien Robben

Entertainment

Alda D’Eusanio su Facebook: “Via i mercanti dal tempio!”. Ma i follower attaccano

Si riferisce alle parole di papa Francesco sul denaro richiesto per i sacramenti. La risposta ai commenti è chiara e senza filtri

Entertainment

Francesco Facchinetti e la dislessia: “Le parole passano prima dal cuore, poi dalla bocca”

Invita tutti quanti soffrono del suo stesso problema ad affrontarlo con serenità

Entertainment

100.000 dollari per una cena con Kate e William. Ma è per beneficienza

Non ci si potrà presentare alle due teste coronate se non si seguono le regole dell’etichetta inglese

Tag

-->