Vasco, il coraggio dei tempi difficili

Evviva Vasco che non ha paura di mostrasi al mondo ancora dolente e reso fragile dalla malattia avuta. Vasco che solo tra un anno, dicono […]

Evviva Vasco che non ha paura di mostrasi al mondo ancora dolente e reso fragile dalla malattia avuta. Vasco che solo tra un anno, dicono i medici, sarà completamente ristabilito, ma che non può fare a meno di creare.  E di vincere. Il Komandante dà una lezione di comunicazione a tutti, se non vuoi che corrano voci strane, racconta. E lui racconta, e ci mette anche il cuore. Sulla sua pagina FB ecco la narrazione delle difficili settimane che hanno accompagnato la realizzazione del progetto L’Altra metà del cielo. E scrive: “Per ricantare le tredici canzoni del progetto AllaScala, riarrangiate da Celso Valli in chiave Classica Pop ho affittato l’ultimo piano di un albergo e impiegato un mese e mezzo. Dai primi di gennaio alla metà di febbraio. È stata un’esperienza tra le più dure e difficili della mia vita. I motivi non sono stati solo artistici”. Entrare nel clima diverso, adattarsi a nuovi arrangiamenti, il primo gradino delle difficoltà:Tutto ciò era già una sfida notevole. Difficile e interessante. Ma il problema più grave era il mio stato di “convalescente” che non mi permetteva di avere l’energia solita e necessaria.

Le vicissitudini che tutti conoscete…i tre esami diagnostici con anestesia totale i sei mesi di antibiotici e la mia veneranda età …incidono e incideranno ancora molto sulle mie facoltà psicofisiche. […] Cantare quindi le canzoni è stata una vera impresa“.

Quattro settimane di prove, tentativi, sconfitte, incubi: “È stato uno dei periodi più difficili della mia vita. Poi un giorno tutti i fattori si sono improvvisamente ritrovati e impastati da una buona dose di disperazione mi hanno spinto a cominciare a cantare con enorme tensione la prima canzone. Alla fine Nicola mi dice “mi sembra che vada bene! È venuta benissimo. A quel punto dico “mettine su un’altra subito

Risulta perfetta anche questa senza una minima pecca. Una interpretazione fantastica. Non credevo alle mie orecchie. Dico a Nicola “dai proviamone un’altra”!…e poi un’altra e poi un’altra.

Roba da pazzi! Cinque canzoni in un pomeriggio e tutte perfette. Un vero miracolo di Padre Mio. Una cosa assolutamente incredibile, impossibile, inimmaginabile. Un mese di sofferenza è esploso in un minuto di totale e completo trasporto artistico. Non dimenticherò mai questo periodo“.

© Riproduzione riservata

Entertainment

Il Segreto Video Mediaset, streaming puntata serale 26 aprile

Rivivi tutte le emozioni della puntata di domenica 26 aprile de “Il Segreto”, grazie all’esclusivo servizio streaming Video Mediaset

Entertainment

Il telescopio spaziale Hubble compie 25 anni, “fuochi d’artificio” dallo spazio – FOTO

Il celebre telescopio spaziale Hubble ha compiuto 25 anni. Milioni di immagini immortalate nel corso degli anni rivelano la bellezza del cosmo…

Entertainment

Game of Thrones 5×03, anticipazioni e preview – VIDEO

Nel terzo episodio di Game of Thrones vedremo Sansa Stark tornare a Grande Inverno, mentre Tyrion Lannister verrà rapito…

Entertainment

50 sfumature di nero news e anticipazioni

Tutte le novità sul sequel di 50 sfumature di grigio, ecco cosa c’è da sapere nel dettaglio

Entertainment

Da 3 anni porta in braccio l’amico disabile a scuola, ecco la foto che ha commosso il web

Un ragazzino di buon cuore in Cina da circa 3 anni porta in classe, sulle sue spalle, il suo migliore amico disabile, per assicurare che non perda nessuna delle sue lezioni

Entertainment

Sesso, record di vendite per la nuova pillola dell’amore

Boom di vendite per il nuovo alleato del sesso: parliamo della pillola dell’amore Avanafil

Tag

-->