Vasco, il coraggio dei tempi difficili

Evviva Vasco che non ha paura di mostrasi al mondo ancora dolente e reso fragile dalla malattia avuta. Vasco che solo tra un anno, dicono […]

Evviva Vasco che non ha paura di mostrasi al mondo ancora dolente e reso fragile dalla malattia avuta. Vasco che solo tra un anno, dicono i medici, sarà completamente ristabilito, ma che non può fare a meno di creare.  E di vincere. Il Komandante dà una lezione di comunicazione a tutti, se non vuoi che corrano voci strane, racconta. E lui racconta, e ci mette anche il cuore. Sulla sua pagina FB ecco la narrazione delle difficili settimane che hanno accompagnato la realizzazione del progetto L’Altra metà del cielo. E scrive: “Per ricantare le tredici canzoni del progetto AllaScala, riarrangiate da Celso Valli in chiave Classica Pop ho affittato l’ultimo piano di un albergo e impiegato un mese e mezzo. Dai primi di gennaio alla metà di febbraio. È stata un’esperienza tra le più dure e difficili della mia vita. I motivi non sono stati solo artistici”. Entrare nel clima diverso, adattarsi a nuovi arrangiamenti, il primo gradino delle difficoltà:Tutto ciò era già una sfida notevole. Difficile e interessante. Ma il problema più grave era il mio stato di “convalescente” che non mi permetteva di avere l’energia solita e necessaria.

Le vicissitudini che tutti conoscete…i tre esami diagnostici con anestesia totale i sei mesi di antibiotici e la mia veneranda età …incidono e incideranno ancora molto sulle mie facoltà psicofisiche. [...] Cantare quindi le canzoni è stata una vera impresa“.

Quattro settimane di prove, tentativi, sconfitte, incubi: “È stato uno dei periodi più difficili della mia vita. Poi un giorno tutti i fattori si sono improvvisamente ritrovati e impastati da una buona dose di disperazione mi hanno spinto a cominciare a cantare con enorme tensione la prima canzone. Alla fine Nicola mi dice “mi sembra che vada bene! È venuta benissimo. A quel punto dico “mettine su un’altra subito

Risulta perfetta anche questa senza una minima pecca. Una interpretazione fantastica. Non credevo alle mie orecchie. Dico a Nicola “dai proviamone un’altra”!…e poi un’altra e poi un’altra.

Roba da pazzi! Cinque canzoni in un pomeriggio e tutte perfette. Un vero miracolo di Padre Mio. Una cosa assolutamente incredibile, impossibile, inimmaginabile. Un mese di sofferenza è esploso in un minuto di totale e completo trasporto artistico. Non dimenticherò mai questo periodo“.

© Riproduzione riservata

Lifestyle

Oscar Branzani e Chiara Biasi si sono lasciati, lo sfogo su Instagram

Il calciatore lancia il suo accorato sfogo dopo la rottura da Chiara Biasi che potrebbe già aver trovato in Fabio Borriello un rimpiazzo

Entertainment

Ballando con le stelle 10 – Andrew Howe bacia una redattrice del format di Rai Uno

Ballando con le stelle andrà in onda domani sera su Rai Uno proponendo una nuova puntata del forma condotto da Milly Carlucci e in cui non mancheranno le domande a Andrew Howe

Entertainment

Assassin’s Creed Unity – Requisiti versione PC

Esce il prossimo 13 novembre online e in tutti gli store, Assassin’s Creed Unity, questi i requisiti per farlo girare su PC

Entertainment

Tale e Quale Show anticipazioni ed esibizioni sesta puntata di oggi 24 ottobre

Carlo Conti e tutti i concorrenti sono pronti per la puntata di questa sera di Tale e Quale Show, ecco tutto quello che c’è da sapere

Entertainment

Fedez a X-Factor è contro la “canzone comunista”

Fedez dopo la polemica con Gasparri rimprovera Mario per la canzone comunista sul palco di X Factor

Entertainment

Guardiani della galassia VS Avengers, il mondo si divide

Nell’universo Marvel lo spazio si sta facendo sempre più piccolo per due squadre di super eroi, voi chi preferite?

Tag