Scoperto un van Gogh

E’ stato scoperto in Olanda un nuovo quadro di Vincent van Gogh. Si chiama Natura morta con fiori di campo e rose ed è stato […]

E’ stato scoperto in Olanda un nuovo quadro di Vincent van Gogh. Si chiama Natura morta con fiori di campo e rose ed è stato dipinto su un altro dipinto che ritrae due lottatori. L’artista l’ha realizzato nel 1886 durante la sua permanenza presso la Scuola di Belle Arti di Anversa (Belgio). Ma una volta a Parigi, ha deciso di dipingervi sopra i fiori.

 

Gli storici scoprirono nel 1998 che gli atleti descritti da Vincent al fratello Theo in una lettera erano ancora sotto la tela. Tuttavia, l’opera è stata attribuita solo ora da un team di esperti internazionali con l’aiuto delle analisi effettuate sulla fluorescenza ai raggi X. Una nuova tecnica di ricerca MA-XRF (Macro Scanning X-ray Fluorescence Spectrometry) che ha permesso di analizzare entrambi i dipinti in dettaglio. Questo ha rivelato non solo una caratteristica distintiva dell’Accademia di Anversa, vale a dire che i modelli maschili posavano seminudi, in contrasto con altre accademie, ma che i pigmenti utilizzati corrispondono interamente alla tavolozza di Van Gogh in quel momento. Inoltre, è stato anche possibile riconoscere le pennellate tipiche di Van Gogh. Il Kröller-Müller Museum che ospita la seconda più grande collezione olandese di dipinti e disegni di Van Gogh ha acquisito l’opera nel 1974 ma la sua autenticità fu messa in dubbio, a causa della dimensione inusuale della tela, 100 per 80 centimetri, e la firma anomala tra le altre cose. Il lavoro nel 2003 è stato così licenziato come d’artista anonimo. Ora, nove anni dopo, un team di ricercatori della Delft TU, l’Università di Anversa, Deutsches Elektronen-Synchrotron (DESY) di Amburgo, del Van Gogh Museum e del Kröller-Müller Museum è riuscito a confermare la sua autenticità. Da oggi, per la prima volta nella sua storia, al vaso di fiori verrà dato un posto di rilievo tra le altre opere di Vincent van Gogh nella collezione del museo.

 

La natura morta fu realizzata da Van Gogh a Parigi, alla fine di febbraio del 1886, dipingendo direttamente sul corpo dei lottatori, senza alcuno strato intermedio di pittura, e questo è il motivo per cui l’artista dovette realizzare una composizione particolarmente affollata di fiori, cosa del tutto anomala per lui. Ma dettata dall’esigenza di coprire il sottostante.

© Riproduzione riservata

Moda e Beauty

Renzo Piano crea e firma una borsa che sembra un edificio

L’architetto ha realizzato l’accessorio per Max Mara in soli 250 esemplari, per il party di inaugurazione del Whitney Museum di New York

Entertainment

Video Mediaset Il Segreto: streaming puntata 27 aprile

Ecco come rivedere in streaming la puntata di Il Segreto di oggi 27 aprile

Entertainment

Il Segreto anticipazioni: puntate da martedì 28 a giovedì 30 aprile

Scopri con noi tutto quello che accadrà nelle puntate da martedì 28 a giovedì 30 aprile della soap “Il Segreto”

Entertainment

Gabriella Labate moglie di Raf racconta il suo dramma!

Gabriella Labate racconta alle telecamere di Domenica Live il dramma vissuto in una nota clinica privata di Roma

Moda e Beauty

Abercrombie&Fitch fa dietro front: via i modelli a busto nudo all’entrata dei negozi

Dopo l’uscita di scena dell’amministratore delegato Mike Jeffries, tanti sono i cambiamenti in corso per il colosso della moda giovane made in USA: scopriamo quali

Entertainment

Il Segreto Video Mediaset, puntata intera di oggi 27 aprile – Info streaming e anticipazioni

Ecco le ultime anticipazioni della puntata di oggi de Il Segreto e il link per rivederla in streaming online

Tag

-->