La playlist di Obama, tra rock, soul e ottimismo

Quando nel 2008 Barack Obama vinse le elezioni si gridò al miracolo mediatico. La lunga campagna elettorale, svolta in gran parte anche sul Web fu […]

Quando nel 2008 Barack Obama vinse le elezioni si gridò al miracolo mediatico. La lunga campagna elettorale, svolta in gran parte anche sul Web fu sezionata dai maggiori esperti di comunicazione del pianeta che alfine approdarono alla stessa conclusione: Obama non aveva sbagliato nulla, le corde dell’emozione erano state tutte sapientemente carezzate. E adesso si ricomincia, lo staff presidenziale nel mettere a punto la sua strategia non ha trascurato un elemento fondamentale. Il potere di persuasione della musica. E, non lasciando nulla al caso, il presidente ha pubblicato su Twitter la sua play list elettorale “un po’ di Wilco e un pizzico di No Doubt”, ha detto, prima di elencare i 29 titoli di un programma tutto rock e soul per mobilitare l’America e, soprattutto, dare speranza.

Una playlist estremamente varia (da Jennifer Hudson a Bruce Springsteen passando da Florence and The Machine) che sarà utilizzata come colonna sonora degli incontri pubblici. Quindi, ci sono canzoni orecchiabili come We Take Care of our Own di Bruce Springsteen o Even Better Than The Real Thing degli U2. Più che per creare l’atmosfera, queste canzoni danno un’idea del tono della campagna e rivelano la personalità del candidato e le sue intenzioni. Prevalgono valori popolari e patriottici, brani radicati nella tradizione ma anche pezzi moderni e soprattutto, sono tutte canzoni ottimiste. Tutte tese a portare energia, dare speranza e infondere la determinazione di continuare ad affrontare le prove, certi della vittoria finale. Messaggio che diventa chiarissimo in un brano come Mr Blue Sky  della rock band inglese Electric Light Orchestra. La canzone inizia su queste parole rassicuranti: “Il sole splende, non ci sono più nuvole, la pioggia cessò. Questo è un nuovo giorno“.

 

 

Costruita col misurino del farmacista, la playlist di Obama prova a raggiungere un elettorato che sia il più ampio possibile. Per i giovani, ad esempio, ecco Florence and The Machine e Arcade Fire; per tendere la mano alle diverse comunità che compongono gli Stati Uniti, i multietnici No Doubt con Different People e per non venir meno al suo impegno verso le comunità gay (e ispaniche) ecco il messaggio di uguaglianza che arriva dal Ricky Martin di The Best Thing about Me Is You.

Non mancano le scelte chiaramente strategiche come quelle di aggiungere brani country di Sugarlan e Darius Rucker. Un tipo di musica molto popolare soprattutto negli stati del Sud, dove più forte è l’elettorato repubblicano, e al quale Obama dice praticamente di parlare la stessa lingua.

La playlist di Barack Obama

Different People (No Doubt)

Got to Get You Into My Life (Earth, Wind & Fire)

Green Onions (Booker T & The MG’s)

I Got You (Wilco)

Keep on Pushing (The Impressions)

Keep Reachin’ Up (Nicole Willis & the Soul Investigators)

Love You I Do? (Jennifer Hudson)

No Nostalgia (AgesAndAges)

Raise Up (Ledisi)

Stand Up (Sugarland)

This (Darius Rucker)

We Used To Wait (Arcade Fire)

You’ve Got the Love (Florence and the Machine)

Your Smiling Face (James Taylor)

Roll with the Change (REO Speedwagon)

Everyday America (Sugarland)

Learn to Live (Darius Rucker)

Let’s Stay Together (Al Green)

Mr. Blue Sky (Electric Light Orchestra)

My Town (Montgomery Gentry)

The Best Thing about Me Is You (Ricky Martin, featuring Joss Stone)

You are the Best Thing (Ray Lamontagne)

Keep Marchin (Raphael Saadiq)

Tonight’s The Kind of Night (Noah and the Whale)

We Take Care of Our Own (Bruce Springsteen)

Keep Me In Mind (Zac Brown Band)

The Weight (Aretha Franklin cover of song by The Band)

Even Better Than The Real Thing (U2)

Home (Dierks Bentley)

 

© Riproduzione riservata

Entertainment

Amici 14: Mattia Briga ed Emma presto insieme, parola di Bonolis

Paolo Bonolis interviene sul legame tra Emma Marrone e Mattia Briga

Entertainment

Luca Argentero torturatore gentile ospite ad Amici 14 – VIDEO

Per chi avesse perso l’appuntamento con Amici 14 ecco il video dell’ospitata di Luca Argentero

Entertainment

Il Segreto Video Mediaset, puntata intera di oggi 18 aprile – Info streaming

Ecco come rivedere in streaming online la puntata di oggi, sabato 18 aprile, de Il Segreto

Entertainment

Il cast di ‘Braccialetti Rossi’ a ‘Senza parole’ per sfidare ‘Amici 14

Dopo la sconfitta contro il talent show basteranno i giovani protagonisti dela fiction per recuperare ascolti?

Entertainment

Video Mediaset Il Segreto: streaming puntata 18 aprile

Ecco come rivedere in streaming la puntata di Il Segreto di sabato 18 aprile

Entertainment

Sesso, aumentano le richieste di protesi per lui

La bella stagione risveglia i sensi dei maschietti, vogliosi di sesso. Un esperto svela una nuova tecnica per migliorare la virilità…

Tag

-->