Per Faber e i cantautori genovesi un museo. In via del Campo

“Via del Campo c’è una graziosa…” o meglio, c’era. L’umanità che qui abitava è in gran parte cambiata assieme al mondo, la gente semplice del […]

Via del Campo c’è una graziosa…” o meglio, c’era. L’umanità che qui abitava è in gran parte cambiata assieme al mondo, la gente semplice del centro storico genovese ha perso l’innocenza, e la sua strada, sfrattata dai pied à ter dei professionisti, le “graziose” si fanno chiamare escort, hanno i seni rifatti e per i poeti è diventato difficile cantarne le virtù.

 

Oggi il passaggio in quel vitale microcosmo è turistico, ma, come in pellegrinaggio si passa da Via del Campo a rendere omaggio a Fabrizio De Andrè, ci si concede il tempo di scattare una foto all’insegna di marmo e al “menestrello di ardesia” attaccato all’angolo, con malinconia si fa una sosta obbligata al civico 29 rosso, al negozio di Musica Gianni Tassio, che però è chiuso dal 2010  e poi si va oltre, a vedere come Renzo Piano ha ricreato vent’anni fa il porto antico, ma non prima di fare un salto anche in via di Pré a evocare ancora una volta quei “cattivi” umori nella via della mala per antonomasia  mentre in testa viaggia ancora il motivo di Faber, la sua voce irripetibile e apparentemente distaccata mentre canta “Via del Campo c’è una puttana/gli occhi grandi color di foglia/se di amarla ti vien la voglia/basta prenderla per la mano/e ti sembra di andar lontano/ lei ti guarda con un sorriso/non credevi che il Paradiso/fosse solo lì al primo piano”.

 

Nell’impossibilità di cristallizzare le suggestioni perdute per sempre il Comune di Genova restituirà Via del Campo ai versi di De Andrè e dei cantautori genovesi.  E dopo lunga attesa, il 25 febbraio al civico 29rosso riaprirà l’Emporio – Museo dei cantautori genovesi. Tra le sue “mission” quella di rendere il vecchio negozio di musica museo vivo, aperto al passato e al presente della canzone d’autore.

Da qui, nei labirinti della città vecchia, sono passati e hanno tratto le loro ispirazioni molti dei protagonisti di quella avventura musicale che a partire già dalla fine degli anni ’50 diede vita ad un fenomeno che si diffuse in tutto il Paese portando alla ribalta artisti di eccezionale valore come Umberto Bindi, Luigi Tenco, Gino Paoli, Bruno Lauzi, per arrivare negli anni successivi ad artisti del calibro di Ivano Fossati, Vittorio De Scalzi, Max Manfredi. Molti di loro, in questo vicolo, oltre che compagnia e un buon bicchiere di vino, al 29 rosso avevano in Mario Tassio il fornitore sicuro delle ultime novità internazionali e, nel suo emporio, il luogo di incontro per chi di musica si nutriva e chi la creava.

Dopo l’acquisto dei locali, della collezione di vinili e mirabilia e della Esteve ’97 di Faber, messa all’asta dalla famiglia De André in favore di Emergency e vinta dalla cordata Via del Campo nel gennaio del 2001, il Comune di Genova, ha deciso di dare al luogo una nuova vita, a memoria della fama di un tempo.

Così viadelcampo29rosso dal prossimo tornerà tra qualche settimana ad essere una realtà viva. Qui si avrà l’opportunità di trovare ed acquistare musica d’autore, quella degli artisti della “scuola genovese” passata e presente. E, come un santuario avrà le sue reliquie, dalla mitica Esteve di Fabrizio De André, a foto, copertine, carte, spartiti, vecchi vinili, testimonianze di quegli anni un po’ folli, molto umani e certo bellissimi e di un patrimonio culturale da proteggere e promuovere al di là dei confini cittadini.

In viadelcampo29rosso si terranno laboratori culturali, attività didattiche, percorsi guidati alla scoperta di Genova e si proporrà come riferimento per tutte le iniziative collegate alla musica ed alla poesia già presenti in città.

L’Emporio sarà gestito da una società consortile nata ad hoc e supportata nella realizzazione del progetto da una fitta rete di attori istituzionali, culturali e commerciali, tra cui il Comune di Genova, la rete dei musei cittadina, la Fondazione De André, la Casa della Musica, Ghett Up e molti altri.

© Riproduzione riservata

Entertainment

Alessandra Amoroso imitata a Tale e Quale Show – VIDEO

Ecco il video dell’imitazione di Alessandra Amoroso fatta da Roberta Giarruso a Tale e Quale Show

Lifestyle

Apple – Fail compilation, i casi umani meno tecnologici del web

Una serie di immagini divertenti sulle difficoltà di alcuni con la tecnologia più semplice

Entertainment

Uomini e Donne anticipazioni settimanali Trono Over e Classico dal 27 al 31 ottobre

Uomini e Donne riprenderà la programmazione da lunedì pomeriggio proponendo le nuove puntate del Trono Over e del Trono Classico con le esterne dei tronisti Andrea Cerioli, Jonas Berami e Teresa Cilia

Entertainment

Valerio Scanu imita Giuliano Sangiorgi a Tale e Quale Show – VIDEO

Ecco l’esibizione di Valerio Scanu nei panni di Giuliano Sangiorgi dei Negramaro a Tale e Quale Show

Entertainment

Grey’s Anatomy 11×06 streaming video e anticipazioni della puntata di giovedì 6 novembre

Ecco tutto quello che c’è da sapere su Don’t Let’s Start, il sesto episodio di Grey’s Anatomy 11

Tag