Abiti popolari russi in mostra a Roma

Si possono ammirare una cinquantina di abiti popolari russi, tutti risalenti all’Ottocento e al ventesimo secolo. Sono provenienti dalle collezioni del museo etnografico di San […]

Si possono ammirare una cinquantina di abiti popolari russi, tutti risalenti all’Ottocento e al ventesimo secolo. Sono provenienti dalle collezioni del museo etnografico di San Pietroburgo e sino al 25 marzo rimarranno esposti al museo nazionale delle arti e tradizioni popolari di Roma nell’ambito del programma degli appuntamenti dell’anno della cultura e della lingua russa in Italia. La raccolta è già stata presentata nel 2009 a Parigi alla fondazione “Pierre Bergé – Yves Saint Laurent”.

I vestiti sono originari di diverse regioni della sterminata nazione est europea. Una rilevante parte di quelli in visione in queste settimane nella città eterna furono messi da parte e conservati a partire dal 1867, quando a Mosca si tenne la prima mostra etnografica. Il criterio adottato nella scelta degli indumenti proposti all’attenzione del pubblico è ben preciso: s’è voluto offrire la possibilità, anche ai non specialisti, di apprezzare la cultura di questo stato mostrando in maniera adeguata tutte le differenze e il valore estetico dell’abbigliamento tradizionale. I visitatori non faticano a rintracciare immediatamente i temi dell’evoluzione storica osservando gli abiti con le loro peculiarità, a cominciare dai luoghi in cui erano diffusi maggiormente, dai legami con la ritualità, e dall’età e dal sesso di chi li indossava. Non mancano, ovviamente, i principali tipi di abiti maschili e femminili usati sia ai tempi dello zar che dell’Urss tra i quali il più arcaico con la poniova, il sarafàn, un capo senza maniche, e quello abbinato a una gonna a righe. Ancora oggi, in alcune località, le donne anziane continuano a portare la poniova, la camicia, il perednìk ed il copricapo, secondo i modelli del passato. (Marco Fornara)

© Riproduzione riservata

Entertainment

Estrazioni Lotto, 10eLotto e Superenalotto del 22 luglio Concorso numero 87

I numeri vincenti estratti di Lotto, Superenalotto, 10elotto del concorso numero 87, martedì 22 luglio

Entertainment

Streaming video replica puntata di oggi de Il segreto

Nella puntata di oggi della telenovela di Canale 5 Il segreto abbiamo visto Gregoria venire aggredita al posto di Pepa

Entertainment

One Direction – Niente videoclip a Venezia, era una bufala

La band era attesa in Italia per girare un videoclip con martin Scorsese ma l’intera vicenda era una bufala messa in piedi da Alessandro Proto

Attualità

Cerimonia di consegna del Ventaglio al Quirinale al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano

Nella giornata dedicata alla consegna del tradizionale Ventaglio da parte dell’Associazione Stampa Parlamentare, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano si è concesso ai microfoni sottolineando su quanto sta accadendo in Italia e fuori dai nostri confini.

Attualità

ISTAT e EUROSTAT, il fatturato industriale a maggio è sceso ancora

Continua la crisi dell’eurozona dall’Istat e dall’ Eurostat arrivano i primi segnali di una ripresa che si preannuncia difficile

Entertainment

One Direction e il film con Scorsese, è tutta una bufala messa in piedi da Alessandro Proto

Era tutta una balla, non esiste nessun film di Scorsese con Channing Tatum e Violetta, con colonna sonora dei One Direction e videoclip da girare a Venezia, Proto stesso si è inventato un film su se stesso

Tag