Veronica Pivetti, così “ho smesso di piangere”

Veronica Pivetti, classe 1965, attrice, doppiatrice, conduttrice televisiva e radiofonica, il pubblico l’ha ritrovata proprio in queste settimane alla conduzione di “Per un pugno di […]

Veronica Pivetti, classe 1965, attrice, doppiatrice, conduttrice televisiva e radiofonica, il pubblico l’ha ritrovata proprio in queste settimane alla conduzione di “Per un pugno di libri” su Rai3, con la sua cifra ironica, la sua colta leggerezza. Trasmette energia Veronica, e positività ma l’errore più grande che possa fare il pubblico è quello di sovrapporre il personaggio alla persona. Inattesa la Veronica Pivetti in guerra contro la depressione, alle prese con un’odissea lunga sei anni e passa, e questa volta il personaggio non c’entra nulla.  Una battaglia “senza fine” che è diventata racconto, “Ho smesso di piangere” il titolo del libro in uscita per Mondadori il 31 gennaio.

 

Il problema vero della depressione è che non la puoi raccontare, non la puoi descrivere. È invisibile. E non è uguale per tutti. Ma per tutti è un male profondo e assoluto. E va affrontata, perché tanto non si scappa. Anche per questo Veronica Pivetti ha deciso di condividere  il suo momento buio. E lo fa con toccante onestà, senza censurare i momenti dolorosi che, come spesso accade nella vita, finiscono per diventare involontariamente molto comici.

‘‘Lei è malata, la sua tiroide non funziona più’’: questo si è sentita dire Veronica nel lontano 2002. Era così. La sua tiroide ha cominciato a dare i numeri, si è starata e l’ha traghettata verso una forte depressione, complici alcuni farmaci sbagliati che le erano stati prescritti. Così è iniziata la sua odissea medica. Alcuni dottori l’hanno salvata, altri massacrata, alcuni le hanno ridato la vita, altri gliel’hanno tolta. E finalmente, nel 2008, Veronica ha incominciato a rivedere la luce e a uscire da questo micidiale periodo nero. Sono stati sei anni infami, “anni nei quali mi sono detta continuamente che era inutile vivere così. Il tempo triste sembra sempre tempo perso”.

Anni difficilissimi che, però, non sono passati senza lasciare un segno. “Una volta ero perfettamente funzionante, ero nuova di trinca. E credevo che fosse quella la verità. Ora sono un po’ rattoppata, ho un’anima patchwork e una psiche in divenire. Ed è questa la verità. Ma va bene così, perché la vita si fa con quello che c’è, non con quello che vorremmo”.

 

© Riproduzione riservata

Entertainment

50 sfumature di grigio, Dana Brunetti tra i 30 produttori più influenti di Holliwood

Ecco i nomi dei trenta produttori più seguiti di Holliwood, tra i quali anche Diana Brunetti, il produttore del film 50 sfumature di grigio

Entertainment

Papà si tatua il volto del figlio sulla guancia, dall’altro lato ecco cosa c’è – FOTO

Un modo decisamente originale per dimostrare al proprio figlio tutto l’amore che si nutre per lui…

Entertainment

Ian Somerhalder e Nikki Reed si sono sposati: tutte le news

Scopriamo insieme le ultime news sul matrimonio di Ian Somerhalder e Nikki Reed

Entertainment

Video Mediaset Il Segreto: streaming puntata 26 aprile

Ecco come rivedere in streaming la puntata andata in onda domenica 26 aprile di Il Segreto

Entertainment

Il Segreto – Jacinta lascia Puente Viejo ma…

Nelle prossime puntate de Il Segreto la malefica Jacinta Ramos si verdà costretta a lasciare Puente Viejo ma il suo sarà un arrivederci e non un addio

Entertainment

Facebook e le nuove notifiche, ecco cosa cambia

Un nuovo sistema di notifiche per Facebook verrà lanciato dapprima negli USA, sebbene per ora ancora non sappiamo quando

Tag

-->