Veronica Pivetti, così “ho smesso di piangere”

Veronica Pivetti, classe 1965, attrice, doppiatrice, conduttrice televisiva e radiofonica, il pubblico l’ha ritrovata proprio in queste settimane alla conduzione di “Per un pugno di […]

Veronica Pivetti, classe 1965, attrice, doppiatrice, conduttrice televisiva e radiofonica, il pubblico l’ha ritrovata proprio in queste settimane alla conduzione di “Per un pugno di libri” su Rai3, con la sua cifra ironica, la sua colta leggerezza. Trasmette energia Veronica, e positività ma l’errore più grande che possa fare il pubblico è quello di sovrapporre il personaggio alla persona. Inattesa la Veronica Pivetti in guerra contro la depressione, alle prese con un’odissea lunga sei anni e passa, e questa volta il personaggio non c’entra nulla.  Una battaglia “senza fine” che è diventata racconto, “Ho smesso di piangere” il titolo del libro in uscita per Mondadori il 31 gennaio.

 

Il problema vero della depressione è che non la puoi raccontare, non la puoi descrivere. È invisibile. E non è uguale per tutti. Ma per tutti è un male profondo e assoluto. E va affrontata, perché tanto non si scappa. Anche per questo Veronica Pivetti ha deciso di condividere  il suo momento buio. E lo fa con toccante onestà, senza censurare i momenti dolorosi che, come spesso accade nella vita, finiscono per diventare involontariamente molto comici.

‘‘Lei è malata, la sua tiroide non funziona più’’: questo si è sentita dire Veronica nel lontano 2002. Era così. La sua tiroide ha cominciato a dare i numeri, si è starata e l’ha traghettata verso una forte depressione, complici alcuni farmaci sbagliati che le erano stati prescritti. Così è iniziata la sua odissea medica. Alcuni dottori l’hanno salvata, altri massacrata, alcuni le hanno ridato la vita, altri gliel’hanno tolta. E finalmente, nel 2008, Veronica ha incominciato a rivedere la luce e a uscire da questo micidiale periodo nero. Sono stati sei anni infami, “anni nei quali mi sono detta continuamente che era inutile vivere così. Il tempo triste sembra sempre tempo perso”.

Anni difficilissimi che, però, non sono passati senza lasciare un segno. “Una volta ero perfettamente funzionante, ero nuova di trinca. E credevo che fosse quella la verità. Ora sono un po’ rattoppata, ho un’anima patchwork e una psiche in divenire. Ed è questa la verità. Ma va bene così, perché la vita si fa con quello che c’è, non con quello che vorremmo”.

 

© Riproduzione riservata

Entertainment

Estrazione numeri vincenti Vincicasa 1 ottobre – Win for life

Scopri se hai vinto a Vincicasa, con in palio ogni settimana una casa – Estrazione 1 ottobre

Entertainment

Atletico Madrid – Juventus: le probabili formazioni

Atletico Madrid e Juventus si apprestano a darsi battaglia stasera al Vicente Calderon. Allegri sceglie Llorente e Tevez, anche se Morata scalpita, Simeone perde Gabi e manda Cerci in panchina

Entertainment

Inghilterra: Tioté scatena l’ira di tre donne

Simpatico siparietto nella vita sentimentale del centrocampista del Newcastle Tioté. Bigamo e con l’amante infuriata

Entertainment

The Originals 2: arriva Elena da The Vampire Diaries

La bella attrice Nina Dobrev è stata voluta fortemente dagli autori dello spin off di The Vampire Diaries dedicato agli originali e alla fine ha accettato il ruolo: interpreterà la prima delle doppleganger, Tatia

Entertainment

Anticipazioni Grey’s Anatomy 11X02: la nuova arrivata rompe gli equilibri

Cosa accadrà in Grey’s Anatomy al Grey Sloan Memorial Hospital dopo l’entrata in scena di Maggie?

Entertainment

Twilight: la saga ritorna su Facebook con 5 mini film

Entro il 2015 si potranno vedere altri 5 cortometraggi dedicati alla trilogia sui vampiri, in una veste completamente rinnovata

Tag