Veronica Pivetti, così “ho smesso di piangere”

Veronica Pivetti, classe 1965, attrice, doppiatrice, conduttrice televisiva e radiofonica, il pubblico l’ha ritrovata proprio in queste settimane alla conduzione di “Per un pugno di […]

Veronica Pivetti, classe 1965, attrice, doppiatrice, conduttrice televisiva e radiofonica, il pubblico l’ha ritrovata proprio in queste settimane alla conduzione di “Per un pugno di libri” su Rai3, con la sua cifra ironica, la sua colta leggerezza. Trasmette energia Veronica, e positività ma l’errore più grande che possa fare il pubblico è quello di sovrapporre il personaggio alla persona. Inattesa la Veronica Pivetti in guerra contro la depressione, alle prese con un’odissea lunga sei anni e passa, e questa volta il personaggio non c’entra nulla.  Una battaglia “senza fine” che è diventata racconto, “Ho smesso di piangere” il titolo del libro in uscita per Mondadori il 31 gennaio.

 

Il problema vero della depressione è che non la puoi raccontare, non la puoi descrivere. È invisibile. E non è uguale per tutti. Ma per tutti è un male profondo e assoluto. E va affrontata, perché tanto non si scappa. Anche per questo Veronica Pivetti ha deciso di condividere  il suo momento buio. E lo fa con toccante onestà, senza censurare i momenti dolorosi che, come spesso accade nella vita, finiscono per diventare involontariamente molto comici.

‘‘Lei è malata, la sua tiroide non funziona più’’: questo si è sentita dire Veronica nel lontano 2002. Era così. La sua tiroide ha cominciato a dare i numeri, si è starata e l’ha traghettata verso una forte depressione, complici alcuni farmaci sbagliati che le erano stati prescritti. Così è iniziata la sua odissea medica. Alcuni dottori l’hanno salvata, altri massacrata, alcuni le hanno ridato la vita, altri gliel’hanno tolta. E finalmente, nel 2008, Veronica ha incominciato a rivedere la luce e a uscire da questo micidiale periodo nero. Sono stati sei anni infami, “anni nei quali mi sono detta continuamente che era inutile vivere così. Il tempo triste sembra sempre tempo perso”.

Anni difficilissimi che, però, non sono passati senza lasciare un segno. “Una volta ero perfettamente funzionante, ero nuova di trinca. E credevo che fosse quella la verità. Ora sono un po’ rattoppata, ho un’anima patchwork e una psiche in divenire. Ed è questa la verità. Ma va bene così, perché la vita si fa con quello che c’è, non con quello che vorremmo”.

 

© Riproduzione riservata

Lifestyle

YouPorn e PornHub, ecco le parole più cercate dopo 50 sfumature di grigio

Ecco ciò che è accaduto nel mondo del porno dopo l’uscita al cinema di 50 sfumature di grigio

Entertainment

Barcellona, Test Formula 1 (seconda giornata): vola Rosberg, quarto Vettel

Nella seconda giornata dei test di Formula 1 a Bercellona, Rosberg mette tutti in riga, attardato Vettel e la Ferrari

Lifestyle

Apple Watch Edition sulle pagine di Vogue France

Apple Watch Edition. la versione top di gamma in oro 16 carati dello smartwatch di Apple è apparso su Vogue France

Lifestyle

Addio a Leonard Nimoy, il dottor Spock di Star Trek è morto

Ci ha lasciati quest’oggi Leonard Nimoy, l’attore che ha interpretato il dottor Spock in Star Trek

Attualità

E’ morto Leonard Nimoy

Leonard Nimoy lo Spock di Star Trek è morto

Entertainment

Streaming Il Segreto – puntata 27 febbraio, Video Mediaset

Rivivi tutte le emozioni della puntata di venerdì 27 febbraio de “Il Segreto”, grazie all’esclusivo servizio streaming Video Mediaset

Tag

-->