Ciao Giorgio Bocca, uomo tutto d’un pezzo

Non è più tra noi un grande giornalista. Oggi pomeriggio – lo ha comunicato la Feltrinelli editore – Giorgio Bocca (1920) ha lasciato questo mondo. […]

Non è più tra noi un grande giornalista. Oggi pomeriggio – lo ha comunicato la Feltrinelli editore – Giorgio Bocca (1920) ha lasciato questo mondo.

Bocca ha saputo ragguagliare meticolosamente e con grande precisione e passione uno spaccato della vita del nostro Paese. Aveva iniziato a scrivere giovanissimo prima su settimanali locali della sua terra – era di Cuneo – e quindi durante la guerra si è arruolato come ufficiale degli alpini. Dopo l’armistizio si unì alle formazioni partigiane di “Giustizia e Liberta” che aveva contribuito a fondare.

Lavorò per la Gazzetta del Popolo, l’Europeo, Il Giorno e dal ’76 al quotidiano La Repubblica di cui fu tra i fondatori. Cinquant’anni di vita italiana raccontata anche in numerosi libri. Dalla Storia dell’Italia partigiana (1966) alla Storia dell’Italia nella guerra fascista (1969) a Palmiro Togliatti (1973) a La Repubblica di Mussolini (1977) sino a Fratelli Coltelli (1948-2010 L’Italia che ho Conosciuto), (2010). Nel 2008 Giorgio Bocca per la sua feconda carriera aveva vinto il premio “Ilaria Alpi”.

© Riproduzione riservata

Entertainment

The Vampire Diaries 6: Candice Accola sul Klaroline e lo Steroline

Candice Accola attrice che interpreta Caroline Forbes in The Vampire Diaries ha parlato del suo personaggio

Moda e Beauty

Bianca Balti adorabile, sfila con il pancione per Dolce e Gabbana

Durante la Milano Fashion Week Bianca Balti ha sfilato incinta sulla passerella, ed è stato uno dei momenti più belli

Entertainment

Amici 14: per i The Kolors arriva il primo album

“I want” è il titolo dell’album che sarà in vendita dal 19 maggio

Lifestyle

Alena Seredova, prudente in amore

La modella ceca rivela di voler utilizzare tutte le cautele del caso dopo la fine del matrimonio con Gigi Buffon

Attualità

ISIS ha minacciato di morte Jack Dorsey, fondatore di Twitter

Dopo la scelta di Twitter di cancellare alcuni profili collegati all’ISIS Jack Dorsey è stato minacciato di morte

Tag

-->