“Cose viste”, le fotografie di Giovanni Gastel in mostra a Milano

Normalmente si parla di “cose mai viste”. Non è il caso della mostra che sarà visitabile, dal 15 settembre al 22 dicembre, allo studio “Giangaleazzo […]

Normalmente si parla di “cose mai viste”. Non è il caso della mostra che sarà visitabile, dal 15 settembre al 22 dicembre, allo studio “Giangaleazzo Visconti” di Milano. Lì si terrà una personale di Giovanni Gastel, 56 anni, uno dei maggiori fotografi italiani. Il titolo? “Cose viste”.

L’artista, originario proprio del capoluogo lombardo, è nipote del regista Luchino Viscontie nell’occasione presenterà 24 nuove

Giovanni Gastel, Fine Art Giclée print, Courtesy Image Service srl per Giovanni Gastel

opere realizzate negli ultimi cinque anni. E’ uno dei grandi protagonisti della comunicazione pubblicitaria. Le sue campagne hanno fatto epoca; vive e opera nella sua città d’origine quando gli impegni non lo portano in giro per il pianeta. Notissimo a livello internazionale per la sua attività nel campo della moda, da qualche tempo sta per altro accostando al suo percorso professionale una ricerca più intima e profonda, dove il glamour svanisce per lasciare posto a immagini silenziose di paesaggi, interni e oggetti quotidiani. E la serie di scatti proposti nell’esposizione curata da Francesco Porzio rappresenta proprio una sorta di diario di Gastel, carico di ricordi immateriali e smorzati. Come afferma lui stesso: “Ho viaggiato per il mondo e per la vita. Ma oggi, quando penso a questo lungo cammino, riemergono in me cose appena intraviste, quasi solo impressioni di posti e persone percepite, come direbbe Eugenio Montale, nell’impercettibile nero che ognuno di noi avverte girando gli occhi”.

Pervasi da un’atmosfera distaccata e quasi onirica, in questi nuovi lavori il professionista, che collabora da tre decenni con le principali riviste di moda dove ha firmato centinaia di servizi redazionali, si rivelerà al pubblico sotto un’angolazione diversa. Abbandonerà i temi abituali, ormai affinati da una lunga carriera, e privilegerà una dimensione personale e poetica, che manterrà però le qualità espressive che lo hanno reso celebre. Erede dello stile aristocratico e sofisticato che caratterizza l’antica noblesse meneghina, riflette nel suo stile cultura, eleganza e charme. A volte rarefatte e simboliche, a volte surreali e smitizzanti, le sue immagini – prevalentemente ottenute in Polaroid di grande formato e con il banco ottico 20×25 – raccontano un’inarrestabile ricerca creativa che, letta a ritroso, rispecchia l’evoluzione del costume nell’ultimo quarto di secolo. Cultore della sperimentazione, ha inoltre introdotto nella fotografia di moda contemporanea le tecniche “old mix” e “a incrocio”, le rielaborazioni pittoriche e lo still life ironico. Info 02.795251. (Marco Fornara)

Giovanni Gastel, Fine Art Giclée print, Courtesy Image Service srl per Giovanni Gastel

Giovanni Gastel, Fine Art Giclée print, Courtesy Image Service srl per Giovanni Gastel

Giovanni Gastel, Fine Art Giclée print, Courtesy Image Service srl per Giovanni Gastel

Giovanni Gastel, Fine Art Giclée print, Courtesy Image Service srl per Giovanni Gastel

Giovanni Gastel, Fine Art Giclée print, Courtesy Image Service srl per Giovanni Gastel

© Riproduzione riservata

Entertainment

5 modi in cui potrebbe essere morta Meredith Kercher

Raffaele e Amanda sono stati assolti ma sappiamo che Rudy Guede ha avuto un complice nell’omicidio di Meredith, chi?

Moda e Beauty

Miss Universo Giappone vittima di razzismo!

Ariana Miyamoto Miss Universo Giappone, la prima Miss asiatica di colore, definita “mezzosangue”!

Entertainment

Pretty Little Liars 5 – I produttori spiegano il ruolo di Mona nel season finale

Oliver Goldistisck spiega il ruolo di Mona nel season finale, il suo finto omicidio e i suoi piani per incastrare -A andati a finire male

Moda e Beauty

Havaianas presenta la collezione primavera / estate 2015

Colorate, esotiche e giovani: la collezione estiva 2015 di Havaianas è un inno alla spensieratezza e vivacità

Entertainment

The Voice of Italy 2015 – La battle e i nomi dei quattro special coach

Dal 1 aprile 2015 inizia la seconda fase di The Voice of Italy 2015, i talenti sono pronti per le Battle supportati anche da Arisa, Malika Ayanne, Edoardo Bennato ed Enrico Ruggieri

Moda e Beauty

Gli errori da evitare per avere una chioma più sana

I capelli sono uno dei punti forti delle donne, eppure a volte sono i più bistrattati. Evitare questi errori aiuta ad avere capelli più sani ed invidiabili

Tag

-->