Arte contemporanea, a Torino l’Alighiero e Boetti day. Un tributo in 12 ore e decine d’interventi

Un evento mai tentato in Italia, una maratona di dodici ore interamente dedicata ad un maestro dell’arte contemporanea: “Alighiero e Boetti day”, organizzato da Artissima […]

Un evento mai tentato in Italia, una maratona di dodici ore interamente dedicata ad un maestro dell’arte contemporanea: “Alighiero e Boetti day”, organizzato da Artissima e dalla Fondazione Nicola Trussardi. Appuntamento a Torino, città natale di Alighiero Boetti (1940 – 1994) , il 28 maggio ore 12-24.

 

Di cosa si tratta? Di un evento composito, un po’ copnvegno, un po’ performance, un po’ narrazione biografica; è senza dubbio un tributo ad un artista fondamentale del ‘900 – come fondamentale è l’arte povera – ma per molti versi ancora enigmatico. Un modo per dimostrare quanto e come l’opera di Boetti sia tutt’altro che sepolta dal tempo, come peraltro racconterà al mondo la retrospettiva itinerante che, a partire dall’autunno 2011, toccherà tre templi del contemporaneo: il Reina Sofia (Madrid), la Tate Modern (Londra) il MoMA (New York).

Foto Archivio Alighiero Boetti

 

Ma torniamo a Torino, lo scenario che accoglierà il Boetti day è suggestivo, l’Auditorium della Rai  disegnato da Carlo Mollino nel 1952. Qui artisti, storici dell’arte, critici, scrittori, musicisti, scienziati, collaboratori, compagni di strada e amici di Alighiero Boetti saranno chiamati a confrontarsi e a esplorare la portata del pensiero e dell’opera dell’artista. Un nuovo formato espositivo e di ricerca per una piattaforma di scambio al cui centro non si trovano opere ma relazioni, storie, racconti e testimonianze.

I nomi hanno peso: Stefano Arienti, Stefano Bartezzaghi, Thomas Bayrle, Achille Bonito Oliva, Robert Cailliau, Clino Castelli, Maurizio Cattelan, Germano Celant, Laura Cherubini, Francesco Clemente, Lynne Cooke, Pino Corrias, Roberto Cuoghi, Mariangelica De Gaetano, Mario Dellavedova, Pietro Derossi, Patrizio Di Massimo, Peppe Frana, Guido Fuga, Giorgio Galli, Mario Garcia Torres, Piero Gilardi, Mark Godfrey, Emidio Greco, Rolf Lauter, Corrado Levi, Giorgio Maffei, Randi Malkin Steinberger, Andrea Marescalchi, Massimo Mininni, Jonathan Monk, Hans Ulrich Obrist, Luigi Ontani, Giulio Paolini, Francesca Pasini, Michelangelo Pistoletto, Paola Pivi, Christian Rattemeyer, Maria Teresa Roberto, Daud Khan Sadozai, Alì Salman, Salvo, Federico Tiezzi, Tommaso Trini, Andrea Valle, [iaŋ] [voo], Adelina von Fuerstenberg, Lawrence Weiner. E altri ne arriveranno per dodici ore di lavori aperti alla partecipazione del pubblico, in cui si susseguono interventi singoli, dialoghi, tavole rotonde, proiezioni di filmati e interviste, presentazioni di materiali inediti, reading, incursioni artistiche e gesti teatrali che come tanti tasselli vanno a comporre un unico grande e variopinto mosaico.

 

Quello che ne risulta non è solo momento di approfondimento della figura dell’artista, ma un’incursione lunga 12 ore per riconsiderare la pratica artistica di Boetti attraverso gli occhi di chi gli è stato e gli è vicino: esperti e artisti appartenenti a generazioni diverse che continuano a mantenere viva la sua eredità e il suo pensiero.

Ritrovare così i percorsi che approdarono ai monocromi a biro; in cui la campitura tratteggiata su carta mette in scena il linguaggio; le mappe del Mondo e le lettere ricamate su stoffa, i Tutto, fitti puzzle dove convivono figure da rotocalchi, oggetti da scrivania, sagome di animali. E poi i lavori postali, dove Boetti ripercorreva l’avventura del viaggio postale e la segreta bellezza dei fogli inviati nelle buste e poi gli ‘esercizi’ a matita su carta quadrettata basati su ritmi musicali o matematici e i monumentali arazzi dell’ultima produzione.

Alighiero e Boetti Day è un progetto curato da Luca Cerizza – autore del volume Le mappe di Alighiero e Boetti (Electa) – Massimiliano Gioni – direttore artistico delle Fondazione Nicola Trussardi – e da Francesco Manacorda – direttore di Artissima.

Foto Archivio Alighiero Boetti

Foto Archivio Alighiero Boetti

Foto Archivio Alighiero Boetti

 

 

© Riproduzione riservata

Entertainment

Da Il Segreto a C’è posta per te – Alex Gadea alias Tristan ospite da Maria De Filippi

C’è posta per te andrà in onda a gennaio e tra gli ospiti è stato ufficializzato il nome dell’attore della soap opera spagnola “Il Segreto”, Alex Gadea alias Tristan

Moda e Beauty

Chiara Biasi, tutte pazze per Bikini Lovers

La capsule collection firmata dalla blogger Chiara Biasi è andata a ruba

Lifestyle

Come fare un backup automatico del proprio account Gmail e svuotarlo ogni 30 giorni

Basta che la nostra password Gmail venga rubata e tutte le nostre mail potrebbero diventare pubbliche come ci hanno insegnato i leak dell’ultimo periodo: come evitarlo.

Lifestyle

Amanda Bynes ricomincia dall’Università

L’attrice statunitense Amanda Bynes vuole iscriversi all’Università e ha già visitato il campus della ‘University of South California’ a Los Angeles

Entertainment

The Interview censurato – Due posizioni opposte, perchè è un bene, perchè è un male

Gran parte dell’opinione pubblica si è dichiarata indignata davanti alla scelta di Sony di cedere davanti alle minacce degli hacker, ma la verità è che forse è meglio così, per tutti

Lifestyle

Mauro Icardi, furia su Maxi Lopez

Maxi Lopez decide di andare a prendere il figlio Costantino nel giorno del suo quarto compleanno scatenando l’ira dell’attaccante dell’Inter Mauro Icardi e dell’ex-Wanda Nara

Tag

-->