News da MG – Art. Robert Barry a Roma: un successo “a lettere d’oro”

Robert Barry mancava a Roma da 15 anni e più, ma la città ne ha conservato preziosamente memoria rendendo al maestro, ormai non più giovanissimo, […]

Robert Barry mancava a Roma da 15 anni e più, ma la città ne ha conservato preziosamente memoria rendendo al maestro, ormai non più giovanissimo, il tributo riservato ai grandi. E Barry, durante il vernissage alla Giacomo Guidi & MG Art ha risposto all’affetto del pubblico con l’umiltà  dei grandi. Ha stretto mani, ha sorriso, ha firmato autografi, s’è fatto fotografare con i tanti appassionati d’arte che nel venerdì sera romano affollavano la galleria di vicolo Sant’Onofrio. Poi il party, a due passi da piazza di Spagna, in casa della collezionista Paola Ugolini. Cento ospiti, molti bei nomi,  un bentornato.

 

Un evento. Non si può definire diversamente il ritorno nella capitale di colui che nei manuali di storia dell’arte arriva ad aprire un periodo fondamentale, collocato tra gli anticipatori e gli esponenti dell’arte concettuale. Barry come testimone di decenni complessi suggeriti con lettere d’oro ma taglio essenziale.

E’ una mostra dalle molteplici valenze – commenta Giacomo Guidi – una mostra che prepara la città a nuovi grandi appuntamenti con l’arte internazionale ma che intanto propone agli sguardi dei collezionisti e degli appassionati un percorso di livello museale”, così il gallerista lascia intendere che nuove avventure culturali ad alto livello stanno prendendo forma in quegli spazi collocati nel cuore di Roma.

Eleganza, pulizia, lo spazio che diventa esso stesso protagonista di cammini delineati dal rincorrersi delle parole a caratteri d’oro.  “Golden Words” è la mostra che rimarrà allestita fino al 30 aprile da Giacomo Guidi & MG – Art.  Una serie di iscrizioni invadono l’intero ambiente espositivo: parole, concetti ed espressioni che si relazionano al vuoto e allo spazio che li circonda. I termini utilizzati sono ricavati da una lista di circa 200 vocaboli a cui l’artista fa continuamente riferimento, ma che tra loro non hanno nessun legame sintattico e non lasciano trapelare nessun tipo di significato. Le parole dorate sono semplici segni visivi che irrompono, in questo caso, tra le candide pareti della galleria.

 

Segni di una lettura non imposta, ma dal senso ancora più profondo perché all’apparenza slegati da ogni senso compiuto. Siamo ciò che raccontiamo d’essere? Siamo rappresentazione? Umanità alla continua ricerca di un senso, anche quando da cercare non c’è nulla ma c’è solo da aprire gli occhi e offrire i sensi alla percezione.

 

 

Quasi in contemporanea (dal 22 marzo) Barry ripropone un intervento parallelo alla galleria Artiaco di Napoli con la mostra Troublesome, dove le parole sono di color argento. Da ricordare il suo intervento del 2006 a Napoli dove ha realizzato la stazione della circumvesuviana di Acerra.

ROBERT BARRY nasce a New York nel 1936. Introducendo le premesse che saranno ulteriormente sviluppate dall’Arte Concettuale, a partire dagli anni sessanta, fa del linguaggio lo strumento principale del suo lavoro. La sua ricerca, condivisa con Lawrence Weiner e Johon Baldessari, è intenzionata a ridurre l’oggetto artistico a segno minimale, soprattutto attraverso la parola, ed operare quindi una smaterializzazione della fisicità tradizionale dell’arte. Esemplare la mostra del ’69 alla galleria Art Project di Amsterdam, sulla quale porta era affisso l’avviso (lì opera d’ arte!) che l’esposizione rimaneva chiusa per tutta la durata, con la Galleria effettivamente chiusa. Il suo lavoro è stato esposto alla mostra Information al MOMA di New York nel 1970, alla mostra Contemporanea a Roma e alla Biennale di Venezia  1972, al Centre National d’Art Contemporain in Francia nel 1989. La Kunsthalle Nurnberg in Germania e la Aargauer Kunsthaus in Svizzera gli dedicano una retrospettiva nel 2003.

GIACOMO GUIDI & MG Art ARTE CONTEMPORANEA ha circa cinque anni di attività, da un anno si è trasferita nella nuova

Robert barry, a destra, con Giacomo Guidi ed Elisabetta Durante

sede di vicolo di Sant’ Onofrio a Roma affermandosi come galleria dinamica e in espansione con una scuderia di artisti già consolidati tutti di confermata qualità. Vede alla sua conduzione Giacomo Guidi, trent’ anni, alcuni campionati mondiali di spada alle spalle, e sua moglie Elisabetta Durante. Presente con spazi ampi ad Artissima e Bologna Artefiera, ha recentemente acquisito un nuovo socio l’ imprenditore piemontese Massimo Giacomini. Con il suo ingresso lo spettro progettuale si sta ampliando anche con l’ apertura di nuovi spazi.

ROBERT BARRY – Golden Words

Dal  25 marzo al 30 aprile 2011

apertura da martedì a sabato 11.00-13.00/16.00-20.00

GIACOMO GUIDI & MG Art ARTE CONTEMPORANEA

Vicolo Sant’Onofrio, 22/23

00165 Roma

06 96043003  393 8059116

www.giacomoguidimgart.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Elisabetta Durante con Robert Barry

© Riproduzione riservata

Entertainment

Un passo dal cielo 3 anticipazioni e trama quarta puntata 29 gennaio

Terence Hill è pronto a tornare con un nuovo appuntamento della fiction tra le più amate dagli italiani

Lifestyle

Rosy Maggiulli mai così provocante, scopri la foto

Dopo lo scandalo Olgettine, Rosy Maggiulli è tornata sotto i riflettori sotto le vesti di modella. E lo shooting è semplicemente da sballo

Lifestyle

Priscilla Salerno primi scatti bollenti dall’America

La splendida Priscilla Salerno documenta su Facebook la sua nuova avventura negli States

Entertainment

50 sfumature di grigio e l’8° card di Mr Grey: “Confessale che ti sta cambiando”

Ecco uno degli ultimi consigli di Christian Grey per conquistare il cuore di una donna; l’ultima card di 50 sfumature di grigio

Entertainment

Stasera in tv 29 gennaio: Flight, Le Iene e The Millionaire

Cosa c’è stasera in tv giovedì 29 gennaio, una guida dei canali free del digitale terrestre dei programmi e i film del palinsesto

Entertainment

50 sfumature di nero, nuovi rumors sul sequel di 50 sfumature di grigio

Dopo 50 sfumature di grigio arriva al cinema il sequel 50 sfumature di nero: cast e regia non hanno ancora firmato il contratto ma alcune cose di sanno già

Tag

-->