“Fotogrammi di carta”, la commedia sexy degli anni ’70 in mostra a Celano

“Fotogrammi di carta – tra amore ed eros”, al MUSè di Celano (L’Aquila)  fino al  14 marzo. Una mostra per sondare l’immaginario tramandato dalla commedia […]

“Fotogrammi di carta – tra amore ed eros”, al MUSè di Celano (L’Aquila)  fino al  14 marzo.

Una mostra per sondare l’immaginario tramandato dalla commedia sexy degli anni ’70 nel borgo dominato dal castello Piccolomini, gioiello architettonico della cittadina di Celano, ma è un fatto che al Musè in questi giorni si respira un‘aria tutt ‘altro che  da medioevo.

Per gli amanti del genere la mostra curata dal critico cinematografico e collezionista Sebastiano Cannavò è una vera chicca, oggi che il cinema erotico all’italiana è stato ampiamente rivalutato.

Tra i fautori di questa rivalutazione cinematografica per il piccolo schermo  televisivo, Marco Giusti inventore dell’ intelligente e divertente Sracult, programma in onda sulla rete due della Rai.

Ed oggi che una certa attualità  ci ha portati, nostro malgrado, a dover riflettere su quali siano stati i prodromi culturali che hanno prodotto il formarsi di una certa disinvoltura, diciamo così, dei costumi sessuali, sarà di un qualche  aiuto andare a spolverare  le pellicole softcore  di quarant’anni fa.

Allegre e disinvolte le spumeggianti  eroine della commedia sexy all ‘italiana che si  concedevano per il mero  piacere o, con un pizzico di perversione, per accontentare il bramoso malcapitato.

Le donne dipinte in questi film ,da registi tutt’altro che improvvisati ,facevano l ‘amore e si facevano guardare per il solo gusto di essere desiderate.

Commedie ironiche  dai titoli improbabili  come  Viva la foca con   Lory Del Santo, Quel gran pezzo dell’Ubalda tutta nuda e tutta calda o il  mitico Giovannona Coscialunga disonorata con onore con una conturbante Edwige Fenec.

Quelle pellicole  mostravano corpi bellissimi  ma le bellezze in questione si mostravano in una sorta di “estasi della seduzione” difficilmente riconducibile agli sguardi dell’attualità .

Basti pensare alla celebre scena del film Milano Calibro 9 di Fernado di Leo con Barbara Bouchet che si dimena in una danza conturbante al ritmo di incalzanti tamburi .

La scena è piaciuta anche a quel genio di Quentin Tarantino, ed il film è diventato cult.

Edwige Fenech

Anni più tardi quest’ immaginario, fatto di esibizionismo e compiaciuta disinvoltura ,avrebbe fatto gola  alla neonata tv commerciale creatrice di  slogan come ” cin cin cin cin ricoprimi di baci, cin cin cin cin diventeremo amici, brinda alla fortuna” .

Strano paese l‘Italia che concesse tutto o quasi alle disinvolte pellicole erotiche ma che poi impallidì  e censurò   “Ultimo tango a Parigi”  di Bertolucci e l’ultimo film  di Pasolini “Salò e le 120 giornate di Sodoma”.

Il  produttore  fu sottoposto ad un processo ma per fortuna ne uscì assolto.

Scandalizzò,  forse, in quell’ Italia della democrazia cristiana, il burro offerto da Marlon Brando, nel film uomo sposato più che cinquantenne, ad una poco più che ventenne  Maria Schneider, refrattaria a certe pratiche…

Quel monologo sull’ ipocrisia del matrimonio e dell’ istituzione della famiglia non  fu facilmente digerito anche se,  a distanza di anni, pare che gli italiani abbiano metabolizzato tanto, troppo, e quella scena ormai pare roba da educande.

Gioca, la commedia sexy anni settanta, con l’immaginario di ragazze seduttive ed esibizioniste, ma niente scandalo tutt’al più profumo di un’epoca e di un certo modo disinvolto  e ironico  di concepire l’erotismo  nei  Fotogrammi  di carta in mostra a Celano.

Queste pin -up mozzafiato  erano semplicemente disposte a spogliarsi  e a giocare con la loro avvenenza in un’epoca in cui non era da tutte mostrarsi nude .

Di quella commedia erotica quasi commuovono quelle curve mozzafiato  che ometti vogliosi per nulla sexy, spesso pelati  e poco affascinanti bramavano  dal buco di una  serratura.

Da allora l ‘italiano medio non sembra certo cambiato molto ma le fanciulle   disposte a mostrare le proprie  grazie  davanti ad un obiettivo ne hanno fatta di strada ….

(Virginia Zullo)

© Riproduzione riservata

Entertainment

Stasera in tv Armageddon, che fine ha fatto Bruce Willis?

Stasera in tv torna il celebre disaster movie Armageddon, interpretato da Bruce Willis. Ecco dove seguirlo

Entertainment

Anticipazioni Un posto al sole Giovanna, Viola, Sandro e Marina: tutti i colpi di scena 25-29 maggio

Scopriamo insieme le anticipazioni della soap opera partenopea Un posto al sole, tanti personaggi ci emozioneranno dal 25 al 29 maggio

Entertainment

Anticipazioni Il Segreto: lunedì 25 – mercoledì 27 maggio

Ecco tutto quello che accadrà nelle puntate da lunedì 25 a mercoledì 27 maggio della soap “Il Segreto”

Entertainment

Uomini e Donne VIDEO MEDIASET oggi: scelta Amedeo seconda parte

Ecco come rivedere la puntata di oggi del trono classico di Uomini e Donne

Entertainment

Le tre rose di Eva 3 anticipazioni Aurora e Alessandro, Ruggero e Tessa: 22 e 28 maggio

Chi avrà sparato ai personaggi di Anna Safroncik e Roberto Farnesi? Come si evolverà il rapporto tra Camerana e la sua compagna? Scopriamo le anticipazioni de Le tre rose di Eva 3

Lifestyle

Andrea Diprè e Sara Tommasi matrimonio annullato, l’annuncio ufficiale

Ad annunciare la fine del fidanzamento e l’annullamento del matrimonio, ci ha pensato Sara Tommasi con un video su Facebook

Tag

-->