Mostra di Venezia povera di star? “Niente paura” arriva Ligabue

Venezia 67, meno uno al via. Quella che sarà probabilmente ricordata come l’edizione della Mostra del cinema più sobria degli ultimi anni – pochi lustrini […]

Venezia 67, meno uno al via. Quella che sarà probabilmente ricordata come l’edizione della Mostra del cinema più sobria degli ultimi anni – pochi lustrini ma, si spera, molta sostanza – mercoledì taglierà il nastro giocandosi le prima due carte a stellestrisce: il film di apertura firmato Darren Aronofsky, “Black Swan” (in concorso), porterà al Lido Natalie Portman, Wynona Ryder, Mila Kunis, Barbara Hershey e Vincent Cassel (con la Bellucci?).  Ad aprire la parentesi della Mezzanotte sarà invece “Machete” di Robert Rodriguez (fuori concorso), a  movimentare il red carpet saranno per l’occasione le seducenti Jessica Alba e Michelle Rodriguez. Nulla si sa al momento, sulla possibile presenza di Robert De Niro, anche lui nel cast del film.

E mentre il direttore della Mostra, Marco Mueller, annuncia che a fine mandato (scadenza alla fine del 2011) avrebbe intenzione di lasciare il festival e di tornare a dedicarsi alla produzione dei film, il programma trova ancora modo di cambiare. Solo l’altro giorno è stato infatti annunciato l’ingresso a Mezzanotte – fuori concorso – del superoe  Zebraman, del visionario regista giapponese Miike Takashi, in concorso con 13 Assassins. Nella notte dell’8 settembre la proiezione di Zebraman (2004) e il 9 dell’attesissimo sequel Zebraman: Zebra City no gyakushu (Zebraman 2: Attack on Zebra City) (2010).

Un festival con poche star straniere, s’era detto (a tal proposito invitiamo a consultare lo speciale Mostra di Venezia che trovate cliccando nel banner in alto a destra), ma con tutta l’Italia dello star system al completo o quasi. Una presenza di sicuro richiamo, quella di Luciano Ligabue narratore e volto di Niente Paura – Come siamo e come eravamo e le canzoni di Luciano Ligabue di Piergiorgio Gay. Il film, che sarà presentato fuori concorso, arriverà il 17 settembre al cinema.

Ad anticipare qualcosa è stato lo stesso rocker all’ultimo Giffoni Film festival, dov’è stato invitato ad un incontro coi giovani (riprendiamo dall’Agi)  << “Nel film di Piergiorgio Gay sono il sottofondo, non la voce narrante: protagoniste sono le persone comune e altre più note, non io“. Con questa precisazione Luciano Ligabue ha spiegato la sua partecipazione al film-documentario che sarà presentato fuori concorso alla prossima Mostra del Cinema di Venezia, Niente paura – come siamo, come eravamo e le canzoni di Luciano Ligabue, film in cui il rocker di Correggio compare, tra gli altri, insieme a Carlo Verdone, Fabio Volo, Paolo Rossi e Javier Zanetti. “Il progetto è nato un anno e mezzo fa. Me ne parlarono il regista e il produttore, Lionello Cerri. Mi dissero che volevano raccontare una parte della storia del nostro Paese e dare voce a chi fa fatica ad averne. Volevano usare le mie canzoni come filo di connessione>>.

Niente paura – come siamo, come eravamo e le canzoni di Luciano Ligabue

Il regista Piergiorgio Gay

© Riproduzione riservata

Entertainment

Anticipazioni Il segreto trama puntata di oggi 29 luglio

Ecco cosa accadrà nella puntata di oggi della telenovela di Canale 5 Il segreto, in cui Soledad e Juan scoprono che Olmo non ha intenzione di ostacolare i loro progetti

Entertainment

Streaming video replica puntata di oggi de Il segreto

Nella puntata di oggi della telenovela di Canale 5 Il segreto abbiamo visto Tristan arrabbiato con Olmo e Donna Francisca, colpevoli di aver avvelenato i terreni di El Jaral

Entertainment

Adriano tentato da un ritorno in Italia nella serie D

Possibile ritorno in Italia per Adriano contattato dal club laziale del Terracina militante nella serie D

Entertainment

Licia Colò polemica con Vianello: “Con i suoi programmi innovativi sta facendo il 3%”

Allontanata da Kilimangiaro non per demeriti, ma per via di un rapporto conflittuale con il direttore di rete

Entertainment

Sara Tommasi, la regina di Youporn soffre di disturbo di personalità, lo dicono i periti

Mentre il popolo del web la elegge come più ricercata su Youporn, continua il processo per stupro al tribunale di Salerno dove i periti hanno presentato una relazione sulla sua disturbata personalità

Tag