Quentin Tarantino presidente di giuria alla Mostra di Venezia

A una settimana da Cannes, Venezia si fa viva. La Biennale ha comunicato questa mattina il presidente della Giuria internazionale del Concorso della 67. Mostra […]

A una settimana da Cannes, Venezia si fa viva. La Biennale ha comunicato questa mattina il presidente della Giuria internazionale del Concorso della 67. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (1-11 settembre 2010): sarà Quentin Tarantino. Contestato ma mai banale, amato come una rock star e odiato con la stessa intesità, sarà lui, il padre di Pulp Fiction e del recente Bastardi Senza Gloria (presentato proprio l’anno scorso a Cannes) chiamato a coordinare la giuria che assegnerà il Leone d’oro e gli altri riconoscimenti ufficiali.

Cristophe Waltz, miglior attore non protagonista credit: Richard Harbaugh / ©A.M.P.A.S.

Cristophe Waltz Oscar 2010 miglior attore non protagonista per Basterdi Senza Gloria (credit: Richard Harbaugh / ©A.M.P.A.S.)

La decisione è stata presa dal Cda della Biennale di Venezia, presieduto da Paolo Baratta, su proposta del direttore della Mostra, Marco Mueller. E data la caratura del personaggio, è certo che la nomina solleverà discussioni. In realtà Tarantino ha con la Mostra di Venezia e col cinema italiano in generale, un legame consolidato.  E’ stato infatti il “padrino” tanto della retrospettiva Italian Kings of the B’s (alla Mostra di Venezia 2004, primo segmento del progetto sulla Storia segreta del cinema italiano) che di fatto ha sdoganato, non senza qualche perplessità i b-movie; nonché della retrospettiva sui western all’italiana, alla Mostra del 2007. E non è un caso dunque che il suo Inglorious Basterds – film per che ha ricevuto otto nomination agli Oscar ed un bel po’ di premi agli attori tra cui la stauina a Christoph Waltz come miglior attore non protagonista -  sia stato ispirato a Quel maledetto treno blindato, pellicola del 1978 di Enzo G. Castellari.

Regista visionario, sorprendente, originalissimo, gli aggettivi si sono sempre sprecati per lui. Tuttavia la sua ricerca non nega il passato, anzi lo recupera e lo cita di continuo, mescolando gusto per l’intreccio narrativo e i suoi dettagli, cinema di genere e “pulp fiction”. Una mano, quella di Tarantino, capace di scovare negli attori qualità mai viste prima. E’ stato così con il John Travolta di Pulp Fiction, il Pam Grier di Jackie Brown, fino a David Carradine in Kill Bill.

© Riproduzione riservata

Entertainment

The Voice 2 – anticipazioni della puntata di oggi 23 aprile con le Battle

Raffaella Carrà, Piero Pelù, J-Ax e Noemi sono pronti per il secondo appuntamento dedicato alle Battle di The Voice 2 e che vinca il migliore, questa sera su Rai2

Entertainment

Depardieau e Ferrara sfidano Cannes con il film su Strauss Kahn

Welcome to New York, il nuovo film di Aber Ferrara con Gerard Depardieau, racconterà la scandalosa vicende legata a Strauss Kahn e alle accuse di molestia sessuale, ma Cannes lo bandisce e allora finirà direttamente online

Lifestyle

Belen Rodriguez infuriata su Facebook, ecco perché

La showgirl argentina non accetta le accuse contro il suo programma Come mi vorrei e Selvaggia Lucarelli la difende

Entertainment

Stasera in tv, guida ai film sui canali in chiaro mercoledì 23 aprile

In prima tv su Rai 1 Il giorno in più con Fabio Volo, Isabella Ragonese e Luciana Littizzetto

Entertainment

Flavia Fiadone dopo Uomini e Donne festeggia senza Tommaso Scala

Ieri la ex corteggiatrice di Uomini e Donne Flavia Fiadone ha compiuto 22 anni e come mostrano le foto su Instagram il suo compleanno non l’ha passato insieme a Tommaso Scala

Entertainment

Steven Spielberg pensa a Goonies 2 e a un thriller con Tom Hanks

I progetti futuri del pluripremiato regista americano Steven Spielberg riguardano una nuova collaborazione con l’amico Tom Hanks e il secondo capitolo del capolavoro generaziionale i Goonies

Tag