Milano, arriva l’Uovo Festival

Tocca l’edizione numero otto il Festival Uovo, la rassegna internazionale di performing art in programma a Milano da  giovedì a domenica.  Tra  mescolanze e contaminazioni […]

Tocca l’edizione numero otto il Festival Uovo, la rassegna internazionale di performing art in programma a Milano da  giovedì a domenica.  Tra  mescolanze e contaminazioni tra arti il Festival propone quest’anno dodici perfomer con otto prime italiane e tre coproduzioni.

Apre  la  rassegna, al Teatro dell’Arte, la compagnia Gob Squad (Germania, Gran  Bretagna), con Super Night Shot, una delle esibizioni creata  ad hoc per la città ospitante. Una performance dal vivo su  multischermo che è stata girata nelle strade di Milano, un’ora prima dell’inizio dello spettacolo, con quattro videocamere a infrarossi. Giovedì e venerdì prossimi, nello stesso teatro, l’artista fotografa Linda Fregni Nagler (Italia, Svezia) presenta  Conscious/Unconscious, un video realizzato  con i bambini della classe quarta del Convitto Nazionale Pietro Longone di Milano. Al  DiD studio, venerdì, sabato e domenica è in programma, in prima assoluta, “La prima  periferia  di  pathosformel” (Italia), vincitrice del premio Ubu come compagnia rivelazione. Un lavoro che parte dalla costruzione artigianale di tre modelli  anatomici che – muovendo i passi dai tentativi scientifici di fine settecento e ispirandosi  alle descrizioni di posizioni e gesti del corpo effettuate  dall’abate Andrea de Jorio nel 1832 – riproducono le possibilità di movimento di tutte le membra e giunture. In  collaborazione  con  2roads, venerdì, al  Teatro  dell’Arte,  si esibiranno  in  concerto due tra le nuove band più interessanti della scena londinese:  John&Jehn (Francia, Gran  Bretagna)  e  We  Have  Band (Gran Bretagna),  vincitrice, quest’ultima, del  Glastonbury Festival’s  2009  Emerging Talent Contest. Venerdì e sabato, al Teatro Franco Parenti, Marco Velardi e Francesca Sarti propongono Mangiachetifabene, cooking class con la partecipazione del pubblico e di alcuni degli artisti del festival. Ed ancora al Teatro dell’Arte si presenterà il dj David Holmes nordirlandese, musicista e compositore, una delle figure più eclettiche della scena musicale, autore delle colonne sonore di molti film di Steven Soderberg. Sabato e domenica, alla  Triennale,  in  anteprima,  una nuova tappa di Cinquanta  urlanti  quaranta ruggenti sessanta  stridenti dei Dewey Dell (Italia) con la coreografia di Teodora Castellucci. Sempre nel week end, al Teatro dell’Arte, Some performances di Sara Manente, Ondine  Cloez  e  Michiel Reynaert (Belgio): videoinstallazione ispirata ad alcune storiche  performances dal 1950 al  2000 basata su video, testi, immagini. Alla  Triennale,  sabato e domenica Barbara Matijeviæ e Giuseppe Chico (Francia, Croazia, Italia)  presentano  due  lavori:  I  am 1984  e  Tracks, primo e secondo episodio della trilogia Una teoria della performance a venire o il solo modo di evitare un massacro è diventarne gli autori? Vincitore del Fringe  First e dell’Herald  Angel Award  al festival di Edimburgo  2009, Internal, della compagnia Ontroerend Goed (Belgio), arriva a Milano sabato e domenica con uno spettacolo per cinque performer e cinque spettatori alla volta.

© Riproduzione riservata

Entertainment

Il Segreto anticipazioni febbraio 2016: il mistero della foto di Pepa

Nelle puntate dei primi di febbraio de Il Segreto vedremo Mariana trovare una misterioso foto identica a Pepa. Sarà davvero lei?

Entertainment

Jamie Dornan, l’uomo più sexy dell’anno – [immagini]

Jamie Dornan è stato eletto, da Grazie, l’uomo più sexy dell’anno, sorpassando anche Brad Pitt e Ian Somerhalder di The Vampire Diaries

Entertainment

Anticipazioni Il Segreto gennaio 2016: la nuova nemica di Mariana

Le anticipazioni del Segreto di gennaio ci rivelano che Mariana sarà ricattata da una donna, di chi si tratta?

Entertainment

Il Segreto puntate spagnole: il nuovo amore di Emilia dopo Alfonso

Nelle puntate spagnole de Il Segreto vedremo Emilia con un nuovo amore, di chi si tratta?

Entertainment

50 sfumature di grigio al premio “Critic’s Choice” di Santa Monica

Ecco che il film ispirato al primo libro della saga erotica di E. L. James, 50 sfumature di grigio, è stato candidato come possibile vincitore del premio “Critic’s Choice” di Santa Monica per la miglior musica

Entertainment

Rita Ora, il sexy calendario 2016 è in vendita – [immagini]

Ecco l’anteprima del mese di gennaio del calendario 2016 di Rita Ora, il più sexy

Tag

-->