Spiare Whatsapp nell’era Facebook: tutti i trucchi

Guida a tutte le tecniche più diffuse per spiare le conversazioni private su WhatsApp anche dopo l’acquisizione dell’app da parte di Facebook



SPIARE WHATSAPP: DISCLAIMER

Spiare il telefono di un’altra persona è un reato penalmente perseguibile: il materiale qui riportato ha scopo puramente informativo e Daring to Do non si assume nessuna responsabilità per l’uso che ne farete.



SPIARE WHATSAPP, I PROGRAMMI CELEBRI

Whatsapp è la più celebre applicazione di messaggistica istantanea del mondo e dato l’elevatissimo numero di utenti che quotidianamente la utilizzano il tema della sicurezza è di primaria importanza. Nei mesi scorsi abbiamo parlato di alcuni gravi bug che mettevano a rischio la vostra privacy, in particolare di quello scoperto da Tjis Alkemade dell’università di Utrecht, ma negli ultimi tempi la situazione è cambiata.

Dopo il rilascio degli ultimi aggiornamenti, e in particolare dell’update 2.11.6 per iOS 7, i protocolli di sicurezza di Whatsapp sono stati rivisti per eliminare tutte le falle che permettevano agli utenti malintenzionati di spiare le conversazioni private. Nonostante questo sul web esistono ancora applicazioni che, a detta degli autori, consentirebbero di violare ugualmente la privacy degli utilizzatori di Whatsapp.

I software più celebri sono Whatsapp Hack, Whatsapp Spy e Whatsapp Sniffer. La domanda è: funzionano?

In questi casi la regola d’oro è quella di essere diffidenti nei confronti di qualsiasi applicazione a pagamento, perchè nella maggior parte dei casi si tratta di truffe escogitate ad hoc per spillare soldi agli utenti. Ad oggi Whatsapp Hack e Whatsapp Spy non funzionano, dunque è opportuno tenersene alla larga.

Per Whatsapp Spy vale un discorso diverso: il tool è gratuito, e fino a poco tempo fa sembra che permettesse realmente di spiare le conversazioni private in transito tra i dispositivi e i server di Whatsapp.



SPIARE WHATSAPP IN REMOTO

Come molti di voi avranno già notato è impossibile accedere contemporaneamente al proprio account di WhatsApp con più di un dispositivo. Questo è dovuto al fatto che ogni sessione di WhatsApp è legata ad un singolo MAC adress, e il MAC address di ogni device è unico. Per aggirare il problema e ottenere l’accesso all’account di WhatsApp che si desidera violare è necessario procurarsi il MAC address della “vittima”, oppure il suo telefono, impresa tutt’altro che agevole di questi tempi. In un certo senso potete dormire sonni tranquilli: se terrete al sicuro il vostro smartphone, nessuno sarà mai in grado di spiare le vostre conversazioni private.


Un eventuale malintenzionato seguirà sempre uno schema prestabilito per appropriarsi dell’account bersaglio. I passi da seguire per hackerare un account di WhatsApp sono ormai uno standard:


1) Procurarsi il telefono della vittima. Qualunque sia il bersaglio, per accedere all’account è indispensabile riuscire a mettere le mani almeno una volta sul dispositivo che si desidera violare.


2) Scaricare WhatsApp sul proprio device o installarlo su un PC. Leggete qui per ulteriori dettagli.


3) Avviare WhatsApp. L’applicazione chiederà di inserire il numero di telefono. Ovviamente si inserirà quello della vittima.


4) Restare in attesa del messaggio di convalida. WhatsApp invierà un messaggio di controllo allo smartphone della vittima, accompagnato da un codice di conferma. In questo frangente è necessario avere a portata di mano lo smartphone bersaglio.


5) Inserire il codice di conferma ottenuto nella schermata di WhatsApp sul proprio dispositivo, e successivamente cancellare il messaggio di conferma dallo smartphone della vittima.


7) Una volta completata la procedura è possibile spiare l’account bersaglio dal proprio dispositivo, smartphone o PC che sia.



SPIARE WHATSAPP CON SNIFFER


WhatsApp Sniffer è un tool per dispositivi che montano SO Android con permessi di root attivati: il software consente di decrittare le conversazioni private appoggiandosi a una rete WiFi (Open, WEP, WPA/WPA2).

Sniffer è in grado di spiare immagini, video e conversazioni su qualsiasi dispositivo Android, iOS o Symbian connesso alla stessa rete WiFi, ma non è compatibile con Windows Phone e BlackBerry. L’applicazione è stata progettata per dimostrare tutte le falle dei protocolli di sicurezza di WhatsApp e utilizza un programma di TCP-Dump per “catturare” i pacchetti che transitano nella rete WiFi in direzione dei server WhatsApp.



Requisiti:


1. Un device Android con permessi di root attivati


2. Il dispositivo da “sniffare” deve essere collegato alla stessa rete WiFi del vostro device


3. WhatsAppSniffer Donate root v1.03 (lo troverete cercando su Google)


Una volta scaricato WhatsApp Sniffer installate il pacchetto e avviate il programma, dopodiché seguite le istruzioni riportate in questo video:

(St.S.)

TV

Anticipazioni Una Vita: quale sarà il destino di German?

German e Manuela sono morti, eppure anticipazioni spagnole fanno sperare in un ritorno della Manzano, cosa ne sarà invece del suo amato Medico?

Gossip

L’ultima esterna di Claudio e Mario: video

Claudio e Mario “paparazzati” da una fan nell’ultima esterna insieme a Napoli. L’esterna è stata registrata tre giorni fa, i due ragazzi erano nel capoluogo campano […]

TV

Il Segreto Anticipazioni Spagnole: Francisca ha ucciso Salvador Castro

Anticipazioni provenienti dalla Spagna scagionano Soledad, non è lei ad aver ucciso Salvador Castro…

Gossip

Nove mila euro alla Arcuri per accendere un albero di Natale

Sarà Manuela Arcuri la madrina per l’accensione dell’Albero di Natale a Salerno. Un evento tradizione che da il via ai festeggiamenti pubblici organizzati nella città ogni […]

Musica

Tiziano Ferro raddoppia i concerti a Roma e Milano

Il 2017 segnerà l’atteso ritorno live di Tiziano Ferro. Dopo il grande tour negli stadi italiani e nei palazzetti europei del 2015, Tiziano torna finalmente […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta di Claudio Sona!

L’attesa è finita. Oggi, Venerdì 2 Dicembre, si concluderà il trono gay di Uomini e Donne con la scelta di Claudio.  Scelta che sarà tra […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag