Paris Jackson va in rehab per il tentato suicidio

Si farà curare per superare il lutto del padre Michael Jackson

Paris Jackson, la figlia del Re del Pop Michael Jackson scomparso nel giugno 2009 a causa di un cocktail letale di tranquillanti e psicofarmaci, aveva tentato il suicidio qualche settimana fa. Si diceva che la motivazione poteva essere conferita al rifiuto della nonna di poter partecipare al concerto di Marilyn Manson; altri invece hanno attribuito la causa del gesto disperato all’avvicinarsi dell’anniversario della scomparsa del padre.

Paris era in cucina e dopo aver assunto dei tranquillanti si è tagliata le vene, non appena ha realizzato che poteva veramente perdere la vita ha immediatamente chiamato i soccorsi che sono arrivati sul posto e l’hanno trasferita all’ospedale di Los Angeles dove è stata curata. La ragazza era fuori pericolo però i medici hanno consigliato ai parenti un ricovero per risolvere i problemi che stanno alla base del gesto estremo.

I figli di Michael sono stati al centro dell’attenzione mediatica perché un amico del padre ha rivelato che Micheal gli aveva confessato che non era il padre biologico dei ragazzi: “Michael con calma mi prese da parte e mi disse: ‘Il mio amico Mark mi ha donato lo sperma’- riferisce Jason Pfeiffer – Sono rimasto sorpreso, ma non ho pensato di chiedere più nulla vista la delicatezza dell’argomento. Però sembrava orgoglioso di avermi fatto questa rivelazione. Paris e Michael hanno avuto un legame unico. Era davvero la pupilla del suo occhio. Lui l’ha sempre vista come una stella nascente e sapeva che Paris caratterialmente aveva preso molto da lui: come il fatto di essere molto testarda, intelligente e maliziosa”.

La nonna Katherine e la madre Debbie hanno deciso di ritirare Paris in una clinica per la rehab, la Diamond Ranch Academy, per superare questo momento difficile e affrontare la situazione in modo giusto. La struttura si occupa della riabilitazione di ragazzi che hanno dovuto affrontare un lutto o che hanno subito un’ importante mancanza affettiva. Una volta dimessa dal reparto di psichiatria in cui è ricoverata all’Ucla Medical Center si trasferirà nella clinica per iniziare il percorso di riabilitazione; Paris verrà seguita da personale specializzato e avrà tutto il supporto della famiglia che la aiuterà.

I familiari temono che la ragazza possa ancora compiere gesti inconsulti anche se il suo stato di salute mentale è decisamente migliorato e a giorni potrebbe essere dimessa dall’ospedale. Sembra che la direzione del centro che dovrà accogliere Paris non sia molto favorevole; si teme che con l’arrivo della 15enne la privacy dei pazienti verrà a mancare a causa delle centinaia di paparazzi che piantoneranno la struttura per rubare qualche scatto della paziente.

Secondo la madre Debbie, uscire dalla mondanità di Los Angeles farebbe bene alla figlia dato che ultimamente si sente oppressa e braccata; sembra che dovranno cercare un’altra sistemazione per la ragazza perché la clinica ha rifiutato il suo ricovero. (s.z.)

© Riproduzione riservata

Senza categoria

Anticipazioni Il Segreto: Mariana allontana Nicolas

L’inganno di Mariana le si ritorcerà contro. Presto la ragazza si troverà a fronteggiare da sola una notizia inaspettata…

TV

Anticipazioni Cherry Season: Seyma trova un’alleata

Duro il cammino per la dolce Oyku, che ora ha un’altra nuova cospiratrice da affrontare…

TV

Anticipazioni Il Segreto: dal 25 al 30 luglio

Tutte le anticipazioni della soap più amata di Canale 5 per la quarta settimana di luglio.

TV

Anticipazioni Cherry Season dal 25 al 29 luglio

Tutte le anticipazioni per la quarta settimana della soap turca Cherry Season.

TV

Anticipazioni Beautiful dal 25 al 29 luglio

Tutte le anticipazione della soap opera americana più longeva di Canale 5, per la quarta settimana di luglio…

TV

Anticipazioni Il Segreto: Ines finisce in carcere

Dopo il rapimento del piccolo Beltran Ines verrà incarcerata, ma Fe è pronta a difenderla dimostrando l’infertilità di Amalia…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag