iPhone 6 e iOS 8 in video: un concept di TechRadar ci mostra le funzioni del nuovo melafonino

Lo smartphone di Apple si mostra in un concept video che offre una panoramica suggestiva di tutte le funzionalità più importanti di iOS 8



IPHONE 6 e IOS 8, IL CONCEPT DI TECHRADAR

Sebbene i rumors su iPhone 6 e iOS 8 continuino a rincorrersi senza sosta, negli ultimi tempi all’infuori degli scatti provenienti dalla fiera dell’elettronica di Hong Kong non sono state molte le novità degne di nota. Fa eccezione il nuovo concept video di TechRadar, che illustra con dovizia di particolari tutte le funzionalità confermate del nuovo melafonino e offre una panoramica suggestiva su ciò che dobbiamo aspettarci da Apple per questo 2014. Il video di TechRadar mostra alcune delle applicazioni di default di iOS 8 e dà un’idea di come potrebbero apparire HealtBook, CarPlay e Siri all’opera sul nuovo sistema operativo.


Nel proseguo dell’articolo troverete tutte le indiscrezioni raccolte finora su iPhone 6. Per essere aggiornati in tempo reale sugli ultimi rumors provenienti dalla rete, invece, visitate la nostra PAGINA FACEBOOK UFFICIALE!



IPHONE 6, NUOVI RENDER DALL’UCRAINA

Il portale ucraino Ukranianiphone ha recentemente diffuso alcuni render che confermano tutte le indiscrezioni trapelate nelle scorse settimane sulle dimensioni del nuovo iPhone 6 di Apple, che arriverà sul mercato con uno spessore ridotto a soli 6 millimetri. Nei render sono riportate anche altezza e lunghezza del dispositivo e le misure si riferiscono al modello con display da 4,7 pollici.





IPHONE 6 CON BORDI ARROTONDATI E SCHERMO CURVO PER MACOTAKARA

In base alle informazioni diffuse dal portale giapponese Macotakara in un nuovo report sembra che almeno una delle due versioni di iPhone 6 – molto probabilmente il modello phablet – sarà dotata di bordi smussati e schermo curvo. Non una grande novità, a dire il vero: noi stessi avevamo riportato alcuni rumors molto simili già nel marzo di quest’anno. Ecco un estratto del nostro vecchio articolo:

“Dopo settimane di indiscrezioni più o meno fondate su design e specifiche tecniche del nuovo iPhone 6 iniziano ad arrivare anche le prime conferme: il display del melafonino sarà realizzato in vetro zaffiro e quasi certamente uscirà almeno un modello dotato di schermo curvo. La notizia proviene da fonti anonime vicine all’azienda di Cupertino, la cui attendibilità è garantita da molti addetti del settore. Secondo gli informatori Apple avrebbe investito ben due miliardi di dollari nel finanziamento di un progetto incentrato su display curvi realizzati in vetro zaffiro già a partire dal 2013, avviandone la produzione nei primi mesi del 2014. Per scoprire la verità occorrerà attendere la Worldwide Developers Conference di San Francisco, evento speciale in programma dal 10 al 14 giugno di quest’anno che ospiterà la presentazione ufficiale di iPhone 6 e forse, come sostengono alcuni, anche di iOS 8.”

Il report di Macotakara riporta però alcuni dettagli aggiuntivi. Secondo il sito giapponese iPhone 6 avrà un design con angoli arrotondati simile al Bumper Squair Procace in alluminio mostrato in Giappone alcuni giorni fa. Macotakara conferma che Apple ha deciso di prediligere un design in alluminio per apportare cambiamenti significativi alla struttura del suo melafonino, che dovrebbe presentare differenze sostanziali rispetto a quella di iPhone 5S. Nessuna conferma invece riguardo alla scocca ultraleggera in Liquidmetal, che comunque rimane un’ipotesi plausibile.



IPHONE 6, RITARDO CONFERMATO PER LA VERSIONE PHABLET

La versione phablet di iPhone 6 con display da 5,5 pollici slitterà al 2015: quella che fino a poco tempo fa era una semplice indiscrezione si sta lentamente trasformando in una certezza. A quanto pare il ritardo sarebbe dovuto ad alcuni contrattempi riscontrati da Apple nella produzione delle batterie ultrasottili da 2,9 millimetri che dovrebbero costituire la dotazione standard del dispositivo. La notizia è stata diffusa dal blog McRumors, che ha citato come fonte il portale taiwanese Industrial and Commercial Times.



IPHONE 6, FACCIAMO IL PUNTO DELLA SITUAZIONE

Durante le vacanze di Pasqua non è emersa alcuna novità di rilievo sul nuovo iPhone 6 di Apple, fatta eccezione per alcuni rumors relativi allo spessore del melafonino riportati da Commercial Times: secondo i media Taiwanesi la versione phablet di iPhone 6 sarà sottilissima e monterà una speciale batteria studiata per adattarsi alle nuove misure del display (leggete qui per maggiori dettagli). In base alle informazioni raccolte finora sembra che iPhone 6 arriverà sul mercato in due versioni con display da 4,7 pollici e 5,5 pollici, realizzate rispettivamente in Gorilla Glass 3 e vetro zaffiro. Il nuovo melafonino sarà sensibilmente più grande di iPhone 5S, ma grazie allo spessore ridotto (6 millimetri) e alla scocca in liquidmetal il peso rimarrà pressoché invariato. La dotazione hardware di iPhone 6 dovrebbe comprendere un SoC A8 con architettura a 64 bit, 1 GB di RAM, GPU PowerVR e 32-128 GB di memoria ROM interna. La fotocamera posteriore avrà una definizione di 8 Megapixel e monterà una lente in cristallo di zaffiro.

Apple ha comunicato ufficialmente che la Worldwide Developers Conference di San Francisco aprirà i battenti il 2 giugno 2014 e si chiuderà il 6. La conferenza ospiterà l’annuncio di iOS 8, che al termine dell’evento verrà rilasciato in versione beta agli sviluppatori. Per quanto riguarda iPhone 6 invece i rumors sono contrastanti: c’è chi afferma che il nuovo melafonino verrà presentato in contemporanea con iOS 8 e chi invece sostiene che Apple creerà un evento ad hoc poche settimane dopo la conclusione della WWDC 2014. In ogni caso, quali che siano le intenzioni di Cupertino è quasi certo che il nuovo iPhone 6 arriverà sul mercato a settembre e non a giugno, come aveva erroneamente pronosticato l’analista di Susquehanna Financial Group Mehdi Hosseini.

Il mese scorso in rete sono arrivate anche le prime conferme sul prezzo che iPhone 6 potrebbe avere al momento del lancio, e a quanto pare le voci sul possibile aumento del prezzo di listino a 1000 euro erano infondate: il modello base del nuovo smartphone di Apple molto probabilmente costerà come iPhone 5S. I prezzi esorbitanti indicati dai rumors si riferirebbero più verosimilmente alla versione phablet di iPhone 6. Il costo del melafonino sarà di $299 con contratto e $549-929 senza contratto, almeno negli USA.



IPHONE 6, GLI ULTIMI CONCEPT DALLA RETE

Come sarà il nuovo iPhone 6? La risposta arriva dal portale francese Nowhereelse.fr, che poche ore fa ha pubblicato una rassegna completa di tutti gli ultimi concept del melafonino. Per vederla cliccate qui!

Se la gallery di Nowhereelse.fr non vi ha accontentati, ecco un altro concept realizzato da Martin Hajek:



IPHONE 6, PRESENTATI I PRIMI ACCESSORI

La settimana dal 10 al 17 aprile si è rivelata ricchissima di novità per il nuovo iPhone 6 di Apple, soprattutto grazie alla Fiera dell’elettronica di Hong Kong: all’evento sono stati mostrate alcune cover del melafonino e una manciata di batterie prontamente immortalate dai giornalisti in visita negli stand. Le foto sono state poi diffuse sul web dai portali Nowhereelse.fr, Weibo e Macotakara.


iPhone 6 Batteria

Purtroppo nessuno ha ancora avuto occasione di mettere le mani sul melafonino, ma in compenso sono stati mostrati alcuni degli accessori che lo accompagneranno al momento del suo ingresso sul mercato. Il sito giapponese Makotakara ha diffuso una manciata di foto della fiera che ritraggono uno stand pieno di cover di iPhone 6: ne abbiamo riportate un paio nella gallery qui sotto, le rimanenti sono state raccolte in un video che troverete in fondo all’articolo.





IPHONE 6, NUOVE IMMAGINI DI STAMPI E DISPLAY

In giornata sono emersi nuovi scatti che ritraggono i calchi utilizzati per produrre i nuovi melafonini e un rivestimento in plastica protettivo fabbricato per il display da 4,7 pollici. Le foto sono state diffuse, come di consueto, da Nowherelse.fr e Weibo. La loro provenienza è ancora incerta, ma alcuni suppongono che siano state realizzate negli stabilimenti di fornitura Apple. Le immagini dello stampo sono messe a confronto con un vecchio iPhone 4S, escamotage che permette di dare una valutazione approssimativa delle dimensioni.





IPHONE 6, NUOVI LEAKS DA FOXCONN ELECTRONICS

Nelle ultime ore sono comparse nuove immagini leakate che ritraggono progetti e stampi del nuovo iPhone 6. La fonte è sempre Weibo, portale di micro-blogging cinese che già la scorsa settimana aveva diffuso altre interessantissime indiscrezioni riguardanti il melafonino (le troverete nel proseguo dell’articolo). Prestando fede ai rumors sembra che i nuovi scatti provengano dagli studi di Foxconn Electronics, azienda che si occupa dell’assemblaggio dei nuovi iPhone.

Ecco la galleria di Weibo:





IPHONE 6, MING-CHI KUO NE SVELA LE CARATTERISTICHE

Le specifiche tecniche di iPhone 6 ormai non sono più un mistero, soprattutto grazie a un inizio d’aprile che si è rivelato ricchissimo di leaks e indiscrezioni. A meno di sorprese, le caratteristiche del nuovo melafonino non si discosteranno molto da quelle tratteggiate nell’arco delle ultime due settimane. Ulteriori conferme sono arrivate ieri dall’analista di KGI Securities Ming-Chi Kuo, che in una nota agli investitori ha rivelato buona parte delle peculiarità dello smartphone di Apple.


Secondo Kuo sul mercato arriveranno due modelli distinti di iPhone 6: il primo uscirà a settembre e avrà un display Ultra Retina da 4,7 pollici, mentre il secondo verrà rilasciato alcuni mesi dopo con un display maggiorato da 5,5 pollici. Entrambi i pannelli saranno realizzati negli stabilimenti di LG, Japan Display e Sharp, e presenteranno rispettivamente risoluzioni di 1334×750 pixel (densità 326 ppi) e 1920×1080 pixel Full HD (densità 401 ppi). Alcuni mesi fa Kuo si era dichiarato scettico sull’eventualità che Apple rilasciasse un iPhone 6 con schermo maggiorato, salvo poi cambiare idea in seguito ai recenti sviluppi del mercato mobile. Gli utenti continuano a spingere in direzione dell’interattività a discapito della comodità d’utilizzo, e sembra che Cupertino abbia deciso di adeguarsi agli standard imposti dal mercato.


I due modelli di iPhone 6 manterranno lo stesso aspect ratio di iPhone 5S, in modo da agevolare il lavoro degli sviluppatori, ma la loro architettura interna sarà più evoluta. Le specifiche hardware suggerite da Kuo ricalcano abbastanza fedelmente i rumors che avevamo riportato la scorsa settimana: confermato il SoC A8 con architettura a 64 bit, così come la GPU PowerVR (si parla di tre-quattro chip in parallelo) e la dotazione di ROM interna (32-128GB). L’unico downgrade riguarda la RAM, che scende da 2GB a 1GB. L’analista di KGI non accenna né a Quantum Dot né al rivestimento fotovoltaico in silice, ma in compenso conferma il ritorno di TouchID e l’introduzione della tecnologia NFC (Near Field Communication).


Nel proseguo della nota agli investitori, Min-Chi Kuo afferma che il rivestimento in vetro zaffiro al centro della maggior parte dei rumors su iPhone 6 sarà una caratteristica esclusiva del modello da 5,5 pollici e che quello da 4,7 pollici dovrà accontentarsi del più comune (ed economico) Gorilla Glass 3. Lo spessore del nuovo melafonino sarà inferiore di circa il 10-20% rispetto a quello di iPhone 5S, attestandosi su una misura compresa tra i 6 e i 7 millimetri. La fotocamera monterà un sensore da 8 Megapixel con apertura f/2.2, accompagnato da un complesso sistema di stabilizzazione ottica degli scatti.



IPHONE 6 IN PRODUZIONE A PARTIRE DA LUGLIO

Il portale giapponese EMSOne ha riportato alcune indiscrezioni che fissano per il mese di luglio l’inizio della produzione del nuovo iPhone 6 con display da 4,7″. Per il modello da 5,5″ pollici, invece, bisognerà attendere i primi mesi del 2015. Il ritardo sarebbe dovuto a ragioni puramente logistiche legate ad alcuni intoppi incontrati dall’azienda di Cupertino durante la fase di progettazione del display. L’articolo di EMSOne costituisce un’ulteriore conferma dei rumors che avevamo riportato ad inizio settimana e rafforza l’eventualità di un annuncio ufficiale di iPhone 6 tra il 2 e il 6 di giugno alla Worldwide Developers Conference di San Francisco.



IPHONE 6, DOCUMENTI APPLE CONFERMANO IL DISPLAY MAGGIORATO

Ormai non ci sono più dubbi, il nuovo iPhone 6 avrà un display più grande rispetto a quello montato su iPhone 5S: i rumors riportati nei mesi scorsi hanno infatti trovato conferma in alcune slide ufficiali di Apple, il cui contenuto è stato diffuso sul web da autorevoli testate del settore. Alla luce di quanto emerso, ora si può affermare con certezza che il prossimo melafonino arriverà sul mercato con uno schermo da 4,7 pollici cui seguirà, nel 2015, una versione da 5,5 pollici.

Le slide di Apple, che riportano i piani stilati dal colosso di Cupertino nell’aprile del 2012, sono state mostrate per la prima volta nell’ambito del processo contro Samsung e contengono un sunto degli studi effettuati sul trend di crescita dei dispositivi con schermo da 4 pollici. Secondo le slide, il mercato mobile si sta orientando sempre più verso l’alta definizione e nei prossimi anni non ci sarà più spazio per display con dimensioni inferiori ai 5 pollici di diagonale. Il tasso di crescita dei 4 pollici si è ridotto di circa il 100% nell’arco di pochi anni e il trend è destinato a proseguire, dato che ha spinto Apple a conformarsi ai nuovi standard del settore.



IPHONE 6, IL FUTURO DEL DISPLAY DA 5,5 POLLICI

Prestando fede ai rumors emersi in rete nelle ultime ore sembra che la versione phablet di iPhone 6 con display da 5.5 pollici uscirà con alcuni mesi di ritardo rispetto al modello standard da 4.7 pollici. La fonte principale è Reuters, che in un articolo pubblicato ieri ha riportato alcune interessantissime indiscrezioni provenienti da fonti direttamente collegate alle catene di distribuzione che si occuperanno della commercializzazione del nuovo melafonino. Ecco una traduzione di alcuni estratti dell’articolo originale di Reuters:

“I partner di Apple avvieranno la produzione di massa dei display per il nuovo iPhone a maggio. Il lancio del dispositivo è atteso per quest’autunno: lo schermo da 4.7 pollici probabilmente verrà prodotto per primo, mentre la versione da 5.5 pollici, secondo una fonte legata alle catene di distribuzione, potrebbe essere ritardata. La fonte in questione, che ha esplicitamente chiesto di rimanere anonima, ci hai informati che Japan Displays, Sharp Corp ed LG Display sono già state incaricate di realizzare i pannelli.

Entrambi i display di iPhone 6 saranno più larghi di quelli con diagonale da 4 pollici montati su iPhone 5S e iPhone 5C. IPhone più larghi, che sono stati protagonisti di mesi e mesi si speculazioni, potrebbero segnare un ulteriore passo in avanti per la popolare linea di smartphone, permettendo ad Apple di raggiungere la rivale Samsung. L’azienda di Cupertino, che ha contribuito a definire l’innovazione tecnologica americana, è sempre più sotto pressione per tentare di rivoluzionare l’industria mobile, ma il CEO Tim Cook pur promettendo nuove categorie di prodotti per il 2014 non ha rivelato le sue carte.

Apple ha intenzione di introdurre una nuova tecnologia produttiva nei suoi nuovi display, ma la soluzione adottata ha creato qualche difficoltà nella produzione di pannelli da 5.5 pollici e questa potrebbe essere la causa principale del ritardo. Si pensa che la realizzazione del display da 5.5 pollici inizierà tra un po’ di mesi e al posto della tecnologia in-cell adottata per la versione da 4.7 pollici integrerà un nuovo sensore.”

Lo schermo da 5.5 pollici si farà, come avrete modo di leggere anche nel proseguo dell’articolo, ma l’arrivo sul mercato della versione phablet di iPhone 6 molto probabilmente slitterà al 2015.



IPHONE 6, LE PRIME FOTO AUTENTICHE DEL MELAFONINO

IPhone 6 si è mostrato in foto e questa volta sembra proprio che gli scatti siano autentici: la fonte delle immagini è il sito di micro-blogging cinese Weibo, che nella giornata di ieri ha diffuso del materiale molto interessante sul nuovo melafonino. Nelle foto si vede chiaramente un dispositivo dal design peculiare con bordi e angoli smussati, molto probabilmente un’unità di test immortalata da alcuni dipendenti della Foxconn Electronics. Secondo i rumors emersi nelle scorse settimane l’azienda taiwanese avrebbe ricevuto da Apple un ordine per l’assemblaggio di circa 90 milioni di iPhone 6 e la produzione sarebbe iniziata nei primi mesi del 2014, dato che spinge a considerare attendibili le immagini pubblicate da Weibo.



Osservando le foto si nota un iPhone 6 grigio di notevoli dimensioni e con rivestimento esterno in alluminio. Saltano subito all’occhio lo spessore ridottissimo del dispositivo e la fotocamera con sensore in rilievo che sporge dal pannello posteriore. I dettagli visibili sembrerebbero confermare gran parte dei rumors riportati dalla stampa nell’arco degli ultimi due mesi, ad eccezione della fotocamera a doppio sensore che probabilmente farà il suo debutto nel 2015 su iPhone 7.



IPHONE 6, LE IMMAGINI DELLA DUMMY UNIT

A distanza di pochi giorni dalla diffusione delle immagini relative alla dummy unit di iPhone 6 sono emerse ulteriori indicazioni sul prototipo utilizzato per il test delle cover e degli accessori. Le informazioni trapelate sembrerebbero confermare le dimensioni del display suggerite dalla maggior parte dei rumors (4,7 pollici), ma l’attendibilità delle foto è oggetto di discussione: a non convincere sono soprattutto forma e disposizione dei fori collocati nella parte posteriore del dispositivo, molto simili a quelle del vecchio iPhone 5.


iPhone 6 Dummy Unit Prototipo



IPHONE 6, DIMENSIONI SVELATE IN UN DOCUMENTO LEAKATO

Per quanto riguarda le dimensioni del nuovo iPhone 6 si parla di 150 millimetri di altezza e 85 millimetri di larghezza, con uno spessore di complessivo di 6 millimetri e una diagonale del display pari a 4,7 pollici. La fonte è un documento leakato di provenienza ignota comparso sul web pochi giorni fa.


iPhone 6 dimensioni leaked



IPHONE 6, NUOVE CONFERME DAL GIAPPONE

La scorsa settimana il quotidiano giapponese Nikkei ha confermato che iPhone 6 arriverà sul mercato con due differenti tagli di display, uno da 4,7″ e l’altro da 5,5″. Secondo Nikkei la produzione dei pannelli inizierà tra aprile e giugno di quest’anno negli impianti di Sharp, Japan Display ed LG. Il quotidiano non cita le fonti dell’indiscrezione, quindi le informazioni vanno prese con beneficio d’inventario.

Per completezza d’informazione, ecco una traduzione di alcuni estratti dell’articolo originale di Nikkei:

“I fornitori di pannelli LCD per il nuovo iPhone di Apple avvieranno la produzione molto presto, il linea con la tabella di marcia che prevede il lancio del nuovo melafonino a Settembre. Lo smartphone, che si chiamerà quasi sicuramente iPhone 6, arriverà con due tagli di display da 4,7 e 5,5 pollici, entrambi più larghi dell’attuale generazione di schermi da 4 pollici. La produzione di massa degli LCD partirà in un periodo compreso tra aprile e giugno nell’impianto di Sharp a Kameyama, in quello di Japan Display a Mobara e contemporaneamente in altri stabilimenti. Anche LG electronics parteciperà alla produzione dei pannelli. La risoluzione del nuovo display sarà molto più elevata dei modelli correnti.”



IPHONE 6, DESIGN E CARATTERISTICHE

Lo schermo di iPhone 6 sarà un IGZO Ultra Retina realizzato in vetro zaffiro e integrerà uno speciale materiale fotovoltaico studiato per assorbire l’energia solare e aumentare la durata di carica della batteria. I brevetti relativi al nuovo display sono stati depositati da Apple alla fine del 2013 e contrariamente alle indiscrezioni diffuse da Nikkei la produzione dei pannelli è iniziata a pieno regime già nei primi mesi del 2014. Lo schermo sarà realizzato in due versioni, una con diagonale da 4,7″ e l’altra condiagonale da 5,5″: entrambe potrebbero adottare una risoluzione Full HD (1920×1080 pixel), ma alcune fonti suggeriscono di non escludere il passaggio definitivo allo standard WQHD (2560×1440 pixel). L’aspetto più rivoluzionario del display di iPhone 6 risiederà nella tecnologia Quantum Dot, che potrebbe regalare allo smartphone Apple una rappresentazione dei colori molto più vivida e precisa. L’adozione di Quantum Dot per il momento non è stata confermata né da Cupertino né da Nanosys, azienda proprietaria della tecnologia, ma esistono già quattro brevetti relativi a schermi QD registrati da Apple negli USA circa 18 mesi fa. Jason Hartlove, CEO di Nanosystem, ha dichiarato che l’azienda sta lavorando su alcuni miglioramenti da apportare a Quantum Dot, ma non ha specificato se e quando la tecnologià verrà integrata nei display degli smartphone di nuova generazione.

IPhone 6 monterà il velocissimo SoC A8 con architettura a 64 bit, evoluzione diretta dell’A7 di iPhone 5S. La produzione del chip, avviata da TMSC nel gennaio di quest’anno, utilizza una tecnologia produttiva a 20 nanometri: il grado di miniaturizzazione raggiunto consentirà di condensare in uno spazio ridottissimo processore, GPU e ben 3GB di RAM. Ad accompagnare il SoC A8 ci sarà un nuovo coprocessore di movimento integrato M8 e, per completare il pacchetto, una dotazione di memoria interna che alcune fonti stimano compresa tra i 32GB e i 128GB.

La GPU integrata nel SoC del melafonino sarà ancora una volta PowerVR. Imagination Technologies, partner di riferimento per la produzione di GPU destinate a dispositivi iOS, ha recentemente annunciato una nuova versione della sua architettura grafica che includerà una speciale e rivoluzionaria funzione di ray-tracing in tempo reale. La tecnologia sviluppata da Imagination, nome in codice “Wizard”, consentirà al chip grafico del nuovo iPhone 6 di creare un notevole gap prestazionale rispetto ai concorrenti Samsung Galaxy S5 e HTC One 2. Le caratteristiche della GPU PowerVR GR6500 sono a dir poco strabilianti: i dati parlano di una capacità di elaborazione quantificabile in 300 milioni di raggi di luce, 24 miliardi di nodi e 100 milioni di triangoli al secondo, il tutto condito da una frequenza di funzionamento pari a 600 Mhz. Attualmente il SoC A7 di iPhone 5S integra il package PowerVR G6430, presente in forma customizzata anche su iPad Air, iPad Retina e iPad Mini.

Passiamo ora alla batteria. Mentre gli altri grandi produttori puntano sull’architettura big.LITTLE di ARM per aumentare l’autonomia dei propri dispositivi mobile, Apple ha deciso di proporre una soluzione software sviluppata in casa. La fonte è AppleInsider, che in un recente articolo ha diffuso la notizia di un misterioso brevetto depositato dall’azienda di Cupertino relativo ad un sistema di tracciamento delle abitudini d’uso dell’utente. Attraverso un’accurata analisi in real-time dei cicli di carica e scarica della batteria, il nuovo programma sarebbe in grado di elaborare uno schema per comunicare direttamente con l’hardware e disattivare tutti i servizi inutilizzati che gravano sui consumi.

Il design di iPhone 6 sarà molto simile a quello di iPhone 5S, ma con alcune novità. Secondo le indiscrezioni diffuse dal sito web giapponese Macotakara e da altre autorevoli testate del settore, il nuovo melafonino uscirà in due versioni che copriranno altrettante fasce di prezzo. Il modello più economico avrà una scocca in Liquidmetal e presenterà un rivestimento esterno in metallo colorato; la disposizione e la forma dei pulsanti, così come il posizionamento dell’altoparlante e del microfono, saranno mutuati direttamente da iPhone 5C. Al contrario, il modello più costoso presenterà un design più peculiare, sarà sottilissimo (solo 6 millimetri di spessore) e avrà probabilmente uno schermo curvo la cui diagonale dovrebbe essere pari a 5,5″.

iPhone 6 arriverà nei negozi rinnovato sia nel look che nella sostanza, dunque. Sembra che questa volta Apple abbia deciso di fare sul serio e la conferma arriva da Sun Chang Xu, news Chief analyst di ESM-China, che alle indiscrezioni riguardanti il velocissimo SoC A8 a 64 bit e l’innovativo display in vetro zaffiro da 5,5″ Ultra Retina con tecnologia Quantum Dot ha aggiunto la possibile integrazione di nuovi sensori per la misurazione di temperatura, umidità, pressione atmosferica e frequenza cardiaca. La strada imboccata dal nuovo melafonino sembra virare in direzione del Samsung Galaxy S5, soprattutto grazie al nuovo corredo di applicazioni che appoggiandosi al cardiofrequenzimetro consentirà una migliore gestione di tutte le funzioni legate al fitness e alla salute.



IPHONE 6, FOTOCAMERA CON LENTI INTERCAMBIABILI

In base a un brevetto depositato da Apple sembra che la fotocamera di iPhone 6 potrebbe montare lenti intercambiabili. L’idea non è del tutto nuova, dato che esistono già dispositivi di terze parti (Olloclip su tutti) in grado di aggiungere questa funzionalità a iPhone 5S, ma questa volta la feature sarà integrata direttamente dall’azienda di Cupertino e quindi non inciderà in alcun modo su design e spessore del dispositivo.

Per il resto, contrariamente a quanto suggerito dai rumors emersi negli ultimi mesi il nuovo smartphone high-end di Apple non adotterà una fotocamera da 12 Megapixel ma si limiterà a riproporre un’evoluzione del sensore da 8 Megapixel già in dotazione a iPhone 5S. Apple abbandona la rincorsa all’ultra definizione intrapresa da Samsung con il Galaxy S5, dunque, per ripiegare su altre funzionalità ugualmente importanti come l’ottimizzazione del software e l’introduzione di uno stabilizzatore ottico dell’immagine. Seppur poco appariscenti le soluzioni studiate da Apple dovrebbero comunque garantire un netto miglioramento nella qualità degli scatti rispetto al passato. In particolare, l’introduzione dei sistemi di stabilizzazione e messa a fuoco automatici potrebbe risolvere molti dei problemi di definizione che hanno afflitto – e affliggono tutt’ora – i dispositivi della gamma iPhone. Non è tutto: rumors provenienti dalla Cina suggeriscono che Apple avrebbe sviluppato anche un innovativo progetto per lenti focali in cristallo zaffiro capaci di migliorare notevolmente il processo di cattura degli effetti di luce nelle foto.



(St.S.)

TV

Anticipazioni Una Vita: quale sarà il destino di German?

German e Manuela sono morti, eppure anticipazioni spagnole fanno sperare in un ritorno della Manzano, cosa ne sarà invece del suo amato Medico?

Gossip

L’ultima esterna di Claudio e Mario: video

Claudio e Mario “paparazzati” da una fan nell’ultima esterna insieme a Napoli. L’esterna è stata registrata tre giorni fa, i due ragazzi erano nel capoluogo campano […]

TV

Il Segreto Anticipazioni Spagnole: Francisca ha ucciso Salvador Castro

Anticipazioni provenienti dalla Spagna scagionano Soledad, non è lei ad aver ucciso Salvador Castro…

Gossip

Nove mila euro alla Arcuri per accendere un albero di Natale

Sarà Manuela Arcuri la madrina per l’accensione dell’Albero di Natale a Salerno. Un evento tradizione che da il via ai festeggiamenti pubblici organizzati nella città ogni […]

Musica

Tiziano Ferro raddoppia i concerti a Roma e Milano

Il 2017 segnerà l’atteso ritorno live di Tiziano Ferro. Dopo il grande tour negli stadi italiani e nei palazzetti europei del 2015, Tiziano torna finalmente […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta di Claudio Sona!

L’attesa è finita. Oggi, Venerdì 2 Dicembre, si concluderà il trono gay di Uomini e Donne con la scelta di Claudio.  Scelta che sarà tra […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag