Venezia 70: Elena Cotta, a 82 anni il primo red carpet

Applausi stamani alla prima proiezione stampa di Via Castellana Bandiera, di Emma Dante . Il primo film italiano in corsa per il Leone d’Oro alla Mostra di Venezia, interpretato dalla stessa regista e da Alba Rohrwacher ritrova nell’82enne Elena Cotta una straordinaria protagonista

Emozionatissima per il suo primo tappeto rosso a 82 anni, dopo una vita dedicata al teatro e alla televisione degli sceneggiati, Elena Cotta protagonista di Via Castellana Bandiera, recita quasi solo con gli occhi, interpretando il ruolo di Samira, donna di Piana degli Albanesi, dura come la roccia che ingaggia un duello all’ultimo respiro con Rosa, interpretata da Emma Dante, anche regista del film (affiancata da Alba Rorhwacher nel ruolo di Clara).

 

Ma la vera sfida per Elena Cotta è stata raccontare la sua protagonista con solo 3 battute recitate in albanese: “Riuscire a tradurre senza parole intere frasi e pensieri, solo con gli occhi è stata per me un’esperienza straordinaria” dichiara la Cotta.

 

Non meno dura la sfida del recitare in pieno agosto a 40° chiusa in un’automobile incandescente per ore e ore in Via Castellana Bandiera; la sua arma segreta: un thermos di tè bollente.

Emma_Dante_e_ Elena_ Cotta_in_Via_Castellana_Bandiera

 

UNA SIGNORA DEL TEATRO

Attrice che ha dedicato la sua intera vita al teatro, entra giovanissima all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico, studiando con i grandissimi che hanno fatto la storia del teatro italiano, come Orazio Costa, Wanda Capodaglio, Sergio Tofano, Vittorio Gassman e lo stesso Silvio d’Amico; ma vi resta solo un anno, per cominciare a calcare subito le scene con la Compagnia dei Giovani, con Giorgio De Lullo e Rossella Falk.

 

Prima di partire per Roma, a Milano, dove è nata e cresciuta, incontra Carlo Alighiero, con il quale si sposa 60 anni fa. Da allora sono assieme in decine e decine di spettacoli teatrali, in Italia e nel mondo, condividendo vita e compagnia teatrale.

 

Lo scorso 31 dicembre, hanno celebrato i 60 anni di matrimonio e teatro assieme, rinnovando la promessa con tanto di lancio di riso….

 

elenacottaElena Cotta tiene a battesimo anche la televisione italiana: è tra le prime attrici a fare parte dei grandi sceneggiati televisivi, quando venivano trasmessi in diretta: è “Tessa la ninfa fedele”, con Alberto Lupo, che porta il suo volto in tutte le case degli italiani nel 1955, quando la tv era appena nata. Ma anche Giulietta in “Giulietta e Romeo”, e altri grandi successi della storia della televisione.

 

Ma il palcoscenico ha la meglio. Dopo il suo debutto con la Compagnia dei Giovani in “Una donna dal cuore troppo piccolo” con Giorgio De Lullo, Rossella Falk, Tino Buazzelli, Romolo Valli, dove ottiene subito uno strepitoso successo, interpreta con la stessa compagnia uno dei personaggi più belli della sua carriera, Irina nelle “Tre sorelle” di Cechov, regia di Giorgio De Lullo, per poi lavorare in tanti prestigiosi allestimenti per la regia di grandi firme del teatro come Franco Enriquez, Mario Ferrero, Giorgio Bandini, Orazio Costa, Andrea Camilleri, Dario Fo, Daniele Danza…

 

È poi la prima donna a interpretare il personaggio di Amleto, nell’Amleto di Bacchelli, con l’adattamento e la regia di Carlo Alighiero, con il quale fonda nel ‘75 la propria compagnia teatrale; la loro sarà la prima compagnia italiana a portare uno spettacolo in tournée in Cina, “Arlecchino servitore di due padroni” di Goldoni, che avrà un tale successo da essere rappresentato anche in tournée in Russia, fino in Siberia. La compagnia dall’86 gestisce il Teatro Manzoni di Roma; in questi anni Elena Cotta è diventata una delle attrici predilette del pubblico del Manzoni dove ha un grande successo con spettacoli come “Una donna nella mente” e “Cari Bugiardi” di Ayckbourn, “Tutti pazzi per Susan”…

 

Una vita dedicata al teatro, alle grandi tournée che duravano mesi e mesi, e dove restava poco spazio per il cinema. Dopo l’esordio del ’52 con Riccardo Freda in “La leggenda del Piave”, seguono pochi altri titoli, fino alla straordinaria esperienza australiana di “Looking for Alibrandi” (Terza generazione, 2000) il film tratto dal best seller omonimo, opera di culto in Australia, in cui Elena Cotta interpreta il ruolo della mamma di Greta Scacchi, nomination a Sidney come migliore attrice coprotagonista. Qui interpreta una siciliana, ora nel film della Dante, un’albanese; non male per una milanese dall’occhio azzurro… (r.v)

 

 

 

Gossip

Uomini e donne: Sonia Lorenzini è la nuova tronista

L’ex corteggiatrice di Claudio D’Angelo, sale sul trono: è Sonia Lorenzini la nuova tronista ! La bella 27 anni di Mantova, chiuso definitivamente il capitolo Claudio, è […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta finale di Claudio D’Angelo: il tronista ritorna in trasmissione.

Colpo di scena a Uomini e Donne, il tronista Claudio D’Angelo che nell’ultima puntata aveva annunciato di voler abbandonare il programma, è tornato nella trasmissione con […]

Gossip

Bufera su Jennifer Lawrence: “Mi sono grattata il sedere su alcune rocce sacre”, video

L’attrice Jennifer Lawrence,  ospite nel programma britannico al “The Graham Norton Show”, racconta di un prurito inarrestabile al sedere, placato da una grattata su alcune rocce […]

Film

Riccardo e la dedica a Camilla su Instagram: “Questo cielo è per te”

“…Ti dedico il cielo sopra Roma…” Questa la dedica dell’ex tronista Riccardo Gismondi a Camilla Mangiapelo sul profilo ufficiale Instagram dell’ex tronista. Al momento i due ragazzi […]

TV

Bake Off Italia presenta una Celebrity Edition

Stasera, 9 dicembre 2016, Real Time presenta una speciale puntata con tanti protagonisti Vip.

Film

Gli attori pagati troppo del 2016: in testa per il secondo anno consecutivo Johnny Depp

Come ogni anno, il magazine Forbes ha stilato la lista degli attori meno redditizi del cinema. Al primo posto, ancora una volta, Johnny Depp. La […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag