The Lunch box: la tenerezza al potere

The Lunch box, opera prima di Ritesh Batra, al cinema già da qualche settimana, è la storia tenera e semplice di un incontro che forse mai avverrà tra due anime sole . Se avete occasione, provate a non perderlo. Ecco la recensione di Virginia Zullo

The Lunch box appartiene alle produzioni indipendenti del cinema indiano che ha girato le spalle a Bollywood, la produzione è internazionale . “Rende un prodotto universale – afferma il regista – quando hai un finanziamento internazionale si vede la differenza. Collaborando si fa un film artisticamente rilevante anche rispetto ad altre culture”. Editor e direttore della fotografia sono statunitensi e ingegnere del suono e compositore tedeschi. Il film è incentrato su una figura tipica del mondo indiano, il dabbawalla  “gli uomini pranzo”.

Inizialmente il regista voleva girare un documentario su questi “uomini-pranzo” di Mumbai, quasi cinquemila uomini, che ogni giorno distribuiscono milioni di scatole con il pranzo, fatto in casa, negli uffici della città. Accantonato il progetto del documentario ne è nato un film bellissimo.

L’atmosfera, perché l’atmosfera è tutto o quasi in un film, è fatta di quotidianità e silenzi, di luci sempre naturali. La protagonista, Ila, cucina tutti i giorni il pranzo per il marito, un uomo distratto e poco affettuoso che la tradisce; il pranzo per un errore di consegna arriva ad un altro uomo, l’impiegato Saajan, con il quale Ila intratterrà  uno scambio di lettere meravigliose.

Saajan è un uomo solo, chiuso nella routine del suo meccanico lavoro, in una delle sue lettere a Ila scriverà : “Penso che dimentichiamo le cose quando non abbiamo qualcuno a cui raccontarle … 

Le loro vite  con la succulenta cucina  di Ila  e lo scambio di qualche dolce parola si uniscono magicamente . Il finale lascia aperta la domanda: s’incontreranno mai ?

Un tentativo di incontro c’è  stato ma Saajan sentendosi ormai vecchio non ha il coraggio di avvicinarsi a quella donna bellissima giovane e ancora piena di sogni .

Un film malinconico e dolcissimo, come i due protagonisti immersi nelle loro esistenze fatte di squallore quotidiano e infiniti silenzi.

In una delle ultime lettere Ila scriverà:

Ho letto da qualche parte che a volte il treno sbagliato ti porta alla stazione giusta “… (Virginia Zullo)

 

Gossip

Uomini e donne: Sonia Lorenzini è la nuova tronista

L’ex corteggiatrice di Claudio D’Angelo, sale sul trono: è Sonia Lorenzini la nuova tronista ! La bella 27 anni di Mantova, chiuso definitivamente il capitolo Claudio, è […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta finale di Claudio D’Angelo: il tronista ritorna in trasmissione.

Colpo di scena a Uomini e Donne, il tronista Claudio D’Angelo che nell’ultima puntata aveva annunciato di voler abbandonare il programma, è tornato nella trasmissione con […]

Gossip

Bufera su Jennifer Lawrence: “Mi sono grattata il sedere su alcune rocce sacre”, video

L’attrice Jennifer Lawrence,  ospite nel programma britannico al “The Graham Norton Show”, racconta di un prurito inarrestabile al sedere, placato da una grattata su alcune rocce […]

Film

Riccardo e la dedica a Camilla su Instagram: “Questo cielo è per te”

“…Ti dedico il cielo sopra Roma…” Questa la dedica dell’ex tronista Riccardo Gismondi a Camilla Mangiapelo sul profilo ufficiale Instagram dell’ex tronista. Al momento i due ragazzi […]

TV

Bake Off Italia presenta una Celebrity Edition

Stasera, 9 dicembre 2016, Real Time presenta una speciale puntata con tanti protagonisti Vip.

Film

Gli attori pagati troppo del 2016: in testa per il secondo anno consecutivo Johnny Depp

Come ogni anno, il magazine Forbes ha stilato la lista degli attori meno redditizi del cinema. Al primo posto, ancora una volta, Johnny Depp. La […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag