Scialla! Padre, figlio e lieto fine

Un’immersione nel mondo giovanile, tra ribellioni e tenerezze mai del tutto espresse, un tuffo in quello slang che sin dagli anni ’60 fa comunità e […]

Un’immersione nel mondo giovanile, tra ribellioni e tenerezze mai del tutto espresse, un tuffo in quello slang che sin dagli anni ’60 fa comunità e che ad ogni generazione si rinnova, diventando incomprensibile alla generazione precedente. Ma Scialla! (nel gergo giovanile romanesco: stai calmo, rilassati) di Francesco Bruni, film vincitore a Venezia della sezione Controcampo Italiano, in uscita venerdì 18 nelle sale, è anche, o soprattutto, una storia d’amore tra padre e figlio.

Sulla scena un esordiente dalla bravura che sorprende, il diciottenne Filippo Scicchitano, è lui il figlio sconosciuto con cui il professor Bruno Beltrame, un Fabrizio Bentivoglio la cui bravura è invece notoria, si dovrà confrontare, E’ lui che dovrà imparare a conoscere, ed accorgersi di amare. Nel cast anche Vinicio Marchioni e Barbora Bobulova.

LA SINOSSI – Bruno Beltrame ha tirato i remi in barca, e da un bel po’. Del suo antico talento di scrittore è rimasto quel poco che gli basta per scrivere su commissione “i libri degli altri”, le biografie di calciatori e personaggi della televisione (attualmente sta scrivendo quella di Tina, famosa pornostar slovacca divenuta produttrice di film hard); la sua passione per l’insegnamento ha lasciato il posto ad uno svogliato tran-tran di ripetizioni a domicilio a studenti altrettanto svogliati, fra i quali spicca il quindicenne Luca, ignorante come gli altri, ma vitale ed irriverente.

Un bel giorno la madre del ragazzo si fa viva, come un fantasma dal passato, con una rivelazione che butta all’aria la vita di Bruno: Luca è suo figlio, un figlio di cui ignorava l’esistenza.. Non solo: la donna è in procinto di partire per un lavoro di sei mesi da cooperante in Africa, e il ragazzo non può e non vuole certo seguirla laggiù. La donna chiede a Bruno di ospitare a casa sua il ragazzo, e di prendersi cura di lui, ma senza rivelargli la sua vera identità.

Inizia così una convivenza improbabile fra l’apatico ex-professore e l’inquieto adolescente, sei mesi durante i quali Luca si troverà a confrontarsi con una figura maschile adulta e Bruno, suo malgrado, non potrà fare a meno di prendersi cura di quel figlio segreto, che oltretutto sembra destinato ad infilarsi in un grosso guaio…

 Prolifico sceneggiatore per autori e titoli di prima fila sia cinematografici sia televisivi (Virzì, Calopresti, Francesca Comencini, Monteleone, la fiction Montalbano), Francesco Bruni si presenta con questo film al suo esordio da regista. Esordio fortunato, non solo per il successo alla Mostra di Venezia, ma pure per le numerose critiche positive ricevute.

Scialla! in parte ambientato in liceo romano, ha inoltre contribuito ad aprire un dibattito sullo slang giovanile e la sua evoluzione nell’era di Internet dove vince – a tutto discapito della grammatica – la contrazione, il ricorso a forme fin troppo sintetiche che spesso denunciano la mancanza di argomenti, di idee.

In quanto al titolo del film, Bruni, che peraltro è padre di due adolescenti, dice: <<Nel gergo giovanile romano significa “stai calmo, rilàssati”; più o meno come il “take it easy” americano. Secondo alcuni è derivato dall’arabo inshallah. Per me è un’espressione che ha diverse valenze: sorvolando sul fatto che i miei figli me la rivolgono in media una ventina di volte al giorno, mi piace l’invito alla moderazione e al quieto vivere che contiene; infine, la considero anche una sorta di manifesto poetico. Dopo aver a lungo riflettuto sull’aggettivo da associare alla parola commedia per definire il mio film, alla fine ho avuto un’illuminazione: Scialla! è proprio un classico esempio di commedia scialla>>.

Foto di Paolo Ciriello

Foto di Paolo Ciriello

Foto di Paolo Ciriello

Foto di Paolo Ciriello

Foto di Paolo Ciriello

Foto di Paolo Ciriello

Foto di Paolo Ciriello

Foto di Paolo Ciriello

  

 

       

TV

Anticipazioni Una Vita: quale sarà il destino di German?

German e Manuela sono morti, eppure anticipazioni spagnole fanno sperare in un ritorno della Manzano, cosa ne sarà invece del suo amato Medico?

Gossip

L’ultima esterna di Claudio e Mario: video

Claudio e Mario “paparazzati” da una fan nell’ultima esterna insieme a Napoli. L’esterna è stata registrata tre giorni fa, i due ragazzi erano nel capoluogo campano […]

TV

Il Segreto Anticipazioni Spagnole: Francisca ha ucciso Salvador Castro

Anticipazioni provenienti dalla Spagna scagionano Soledad, non è lei ad aver ucciso Salvador Castro…

Gossip

Nove mila euro alla Arcuri per accendere un albero di Natale

Sarà Manuela Arcuri la madrina per l’accensione dell’Albero di Natale a Salerno. Un evento tradizione che da il via ai festeggiamenti pubblici organizzati nella città ogni […]

Musica

Tiziano Ferro raddoppia i concerti a Roma e Milano

Il 2017 segnerà l’atteso ritorno live di Tiziano Ferro. Dopo il grande tour negli stadi italiani e nei palazzetti europei del 2015, Tiziano torna finalmente […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta di Claudio Sona!

L’attesa è finita. Oggi, Venerdì 2 Dicembre, si concluderà il trono gay di Uomini e Donne con la scelta di Claudio.  Scelta che sarà tra […]

Un commento su “Scialla! Padre, figlio e lieto fine”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag